/ Venezuela: cosa accadde il 12 febbraio 2014?

Venezuela: cosa accadde il 12 febbraio 2014?

Venezuela: cosa accadde il 12 febbraio 2014?
 

Le proteste golpiste del 2014 lasciarono sul selciato i corpi senza vita di 43 innocenti oltre a più di 800 feriti. Adesso, la destra maggioritaria in Parlamento, cerca di far passare una Legge di Amnistia volta ad assolvere i responsabili di questi delitti

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


Esattamente due anni fa, i gruppi estremisti e violenti della destra venezuelana diedero il via ai loro piani golpisti, miranti a provocare la caduta del governo di Maduro attraverso le tristemente note 'guarimbas', che provocarono la morte di 43 persone. Il piano denominato 'La Salida' esigeva la rinuncia da parte del capo dello stato, andando quindi contro la volontà popolare che aveva indicato la continuità della Rivoluzione Bolivariana avviata da Hugo Chávez, attraverso la vittoria nelle urne del 14 aprile 2013. 

 

A due anni dalle 'guarimbas', Telesur ci ricorda accadimenti, contesto e responsabili:

 

Cosa sono le 'guarimbas'?

 

Si tratta di atti di vandalismo che comportano la chiusura arbitraria di strade, cumuli di spazzatura dati alle fiamme, aggressioni con corpi contundenti, cavi disposti da un lato all'altro delle strade ad altezza del collo – morì decapitato da una criminale trappola del genere il motociclista Elvis Duran -  che causarono la morte di 43 persone, tra cui membri delle forze dell'ordine sparati in volto nel tentativo di rimuovere le barricate. 

 

L'opposizione venezuelana optò per una simile criminale modalità di protesta nel 2004, all'indomani della sconfitta di Henrique Capriles, la seconda in soli sei mesi, dove vi furono 9 morti e 193 feriti. Il tutto condito dal solito corollario di aggressioni, incendi ai centri di salute ed edifici pubblici. 

 

Proteste studentesche?

 

La destra venezuelana ha cercato invano di mascherare le violenze e derubricare il tutto dietro la facciata delle proteste studentesche, tuttavia, le autorità di polizia hanno determinato che meno del 30% degli arrestati o fermati erano studenti. 

 

Perdite derivanti dalle 'guarimbas'

 

43 vite umane, oltre 800 feriti, danni materiali per 10 milioni di dollari, centri di salute, università e residenze universitarie, mezzi di trasporto pubblico e centri di distribuzione alimentare dati alle fiamme. 

 

Chi erano i responsabili delle 'guarimbas'?

 

L'intento della destra era palese: fermare con la violenza la Rivoluzione Bolivariana che era uscita vittoriosa per ben 18 volte consecutive dalle varie tornate elettorali. Dunque conquistare con la violenza quel potere che non erano mai riusciti nemmeno a sfiorare attraverso le urne.  

 

Tre gli uomini chiave dell'opposizione dietro agli atti violenti: l'ex deputata María Corina Machado, ben remunerata dagli Stati Uniti attraverso finanziamenti alla sua organizzazione Súmate; il governatore dello stato di Miranda Henrique Capriles, candidato uscito sconfitto dalle ultime due elezioni presidenziali e con precedenti vandalici contro l'Ambasciata di Cuba nell'aprile del 2002; e infine il 'martire' Leopoldo López, l'ex sindaco di Chacao che ha materialmente organizzato le proteste golpiste. 

 

Obiettivo golpe blando

 

Le proteste violente andarono avanti senza un obiettivo specifico. Gli atti di violenza servivano per accusare il governo di violare i diritti umani in Venezuela. 

 

Il ruolo dei mezzi di comunicazione

 

I mezzi di comunicazione afferenti il circuito mainstream e vicini alla destra sia in Venezuela che all'estero diedero larga diffusione a immagini false con il solo scopo di accusare il governo bolivariano di violare i diritti umani. L'obiettivo palese: provocare ingerenze dall'estero negli affari interni della Repubblica Bolivariana del Venezuela. 

 

I precedenti violenti e golpisti della destra venezuelana

 

Non si è trattato di certo del primo caso in cui la destra ha mostrato apertamente il proprio volto, la propria vocazione violenta e golpista. Basti pensare al colpo di stato contro il Comandante Chávez dell'11 aprile del 2002, allo sciopero selvaggio dell'azienda petrolifera PDVSA (paro petrolero del 2002-2003), alle proteste violente del 2004. 

 

Giustizia contro Amnistia

 

Le vittime delle guarimbas continuano nella loro incessante richiesta di verità e giustizia, mentre la destra esige dalla sua maggioranza parlamentare che vari una Legge di Amnistia volta a liberare chi ha commesso questi crimini orrendi contro il popolo venezuelano.

 

Tra essi sarà scarcerato Leopoldo López, condannato a 13 anni di prigione dopo esser stato dichiarato colpevole di istigazione pubblica, danni alla proprietà, incendio e associazione a delinquere per i fatti del 2014.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: TeleSur
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: teleSUR/Vtv

Stato socialista vs regimi neoliberisti: il Venezuela di Maduro investe il 70% del bilancio 2017 nelle politiche sociali

Maduro ha ribadito che verranno confermati e ampliati tutti i programmi sociali nonostante la dura guerra economica che viene promossa nel paese dalla destra

  «Il 70% del bilancio del 2017 sarà investito nelle politiche sociali, per il progetto sociale...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Il Venezuela riceve ampio sostegno in seno al Consiglio per i Diritti Umani dell'ONU

I paesi appartenenti all’ALBA-TCP, al Like Minded Group, al gruppo africano e quello arabo, informano la comunità internazionale sull’intento di voler utilizzare il Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU per minare la democrazia in Venezuela

  La narrazione che fa il circuito informativo mainstream del Venezuela ci racconta quotidianamente di un...
Notizia del:     Fonte: http://www.mppre.gob.ve/

Delcy Rodriguez: «Il Venezuela costituisce una minaccia geopolitica e ideologica per il capitalismo»

Il Venezuela, spiega la dirigente bolivariana, è un paese scomodo per alcuni attori internazionali come gli Stati Uniti. Un paese che ostacola i piani imperiali di Washington. Ma da Caracas, ribadiscono che nonostante tutto, restano «liberi, indipendenti e sovrani»

  Il Venezuela viene quotidianamente attaccato e calunniato. Il suo governo definito corrotto, inetto e dittatoriale....
Notizia del:     Fonte: teleSUR

La Presidente dell'Assemblea Nazionale ecuadoriana denuncia che in America Latina è in atto un nuovo Plan Condor

Il nuovo piano di destabilizzazione dei governi progressisti passa attraverso i parlamenti controllati dalle destre come nel caso del Brasile e del Venezuela

  Gabriela Rivadeneira è una giovane dirigente del partito ecuadoriano Alianza Pais, eletta con oltre...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Hugo Chávez: un protagonista della pace in Colombia

Il leader della Rivoluzione Bolivariana negli anni ha lavorato molto affinché il governo colombiano e le FARC potessero giungere a questo storico accordo

  Uno dei più grandi sostenitori e promotori del processo di pace in Colombia, culminato con la firma...
Notizia del:

Delcy Rodriguez: 'È giunto il momento di stabilire la pace attraverso la giustizia sociale'

  Discorso del Ministro del Potere Popolare per le Relazioni Estere del Venezuela, Delcy Rodríguez, durante l'Assemblea Generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) - New...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Colombia: governo e FARC firmano lo storico accordo di pace

L'accordo di pace dovrà essere approvato dal popolo colombiano attraverso un referendum previsto il prossimo 2 di ottobre

  Il governo e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia - Esercito del Popolo (FARC) hanno firmato l’accordo...
Notizia del:     Fonte: TELESUR

Il presidente peruviano invoca l'intervento esterno in Venezuela

Il Presidente del Perù, Pedro Pablo Kuczynski, ha chiesto formalmente la creazione di un "gruppo di sostegno" composto dai leader 'regionali' per 'facilitare' una...
Notizia del:     Fonte: TELESUR

Giornalista spagnolo: 'i media egemonici internazionali creano una realta' manipolata in Venezuela'

Il Venezuela, dopo l'arrivo di Hugo Chavez al potere e l'attuazione del socialismo del XXI secolo, è diventato il nemico principale delle corporazioni mediatiche internazionali, che...
Notizia del:

Ramirez (rappresentante Onu del Venezuela): 'Non vogliamo 'aiuti' dagli Usa o Europa, vogliamo che non ci rubino il nostro petrolio'

Venezuela. Intervista al rappresentante permanente all'Onu Ramirez: “La guerra del petrolio danneggia tutti”

di Geraldina Colotti, MARGARITA Il Manifesto - 23.09.2016 Al vertice dei Non allineati, che...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:     Fonte: teleSUR/Vtv

Stato socialista vs regimi neoliberisti: il Venezuela di Maduro investe il 70% del bilancio 2017 nelle politiche sociali

Maduro ha ribadito che verranno confermati e ampliati tutti i programmi sociali nonostante la dura guerra economica che viene promossa nel paese dalla destra

  «Il 70% del bilancio del 2017 sarà investito nelle politiche sociali, per il progetto sociale...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Il Venezuela riceve ampio sostegno in seno al Consiglio per i Diritti Umani dell'ONU

I paesi appartenenti all’ALBA-TCP, al Like Minded Group, al gruppo africano e quello arabo, informano la comunità internazionale sull’intento di voler utilizzare il Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU per minare la democrazia in Venezuela

  La narrazione che fa il circuito informativo mainstream del Venezuela ci racconta quotidianamente di un...
Notizia del:     Fonte: http://www.mppre.gob.ve/

Delcy Rodriguez: «Il Venezuela costituisce una minaccia geopolitica e ideologica per il capitalismo»

Il Venezuela, spiega la dirigente bolivariana, è un paese scomodo per alcuni attori internazionali come gli Stati Uniti. Un paese che ostacola i piani imperiali di Washington. Ma da Caracas, ribadiscono che nonostante tutto, restano «liberi, indipendenti e sovrani»

  Il Venezuela viene quotidianamente attaccato e calunniato. Il suo governo definito corrotto, inetto e dittatoriale....
Notizia del:     Fonte: teleSUR

La Presidente dell'Assemblea Nazionale ecuadoriana denuncia che in America Latina è in atto un nuovo Plan Condor

Il nuovo piano di destabilizzazione dei governi progressisti passa attraverso i parlamenti controllati dalle destre come nel caso del Brasile e del Venezuela

  Gabriela Rivadeneira è una giovane dirigente del partito ecuadoriano Alianza Pais, eletta con oltre...
Notizia del:

'Ammiro il patriottismo del popolo cubano'. Il premier cinese incontra Fidel all'Avana

In visita ufficiale all'Avana, il premier cinese Li Keqiang ha espresso a Fidel la sua piena "soddisfazione" per la sua prima visita a Cuba, così come la sua "ammirazione per...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Hugo Chávez: un protagonista della pace in Colombia

Il leader della Rivoluzione Bolivariana negli anni ha lavorato molto affinché il governo colombiano e le FARC potessero giungere a questo storico accordo

  Uno dei più grandi sostenitori e promotori del processo di pace in Colombia, culminato con la firma...
Notizia del:

Delcy Rodriguez: 'È giunto il momento di stabilire la pace attraverso la giustizia sociale'

  Discorso del Ministro del Potere Popolare per le Relazioni Estere del Venezuela, Delcy Rodríguez, durante l'Assemblea Generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) - New...
 

Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa