/ Venezuela: cosa accadde il 12 febbraio 2014?

Venezuela: cosa accadde il 12 febbraio 2014?

Venezuela: cosa accadde il 12 febbraio 2014?
 

Le proteste golpiste del 2014 lasciarono sul selciato i corpi senza vita di 43 innocenti oltre a più di 800 feriti. Adesso, la destra maggioritaria in Parlamento, cerca di far passare una Legge di Amnistia volta ad assolvere i responsabili di questi delitti

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


Esattamente due anni fa, i gruppi estremisti e violenti della destra venezuelana diedero il via ai loro piani golpisti, miranti a provocare la caduta del governo di Maduro attraverso le tristemente note 'guarimbas', che provocarono la morte di 43 persone. Il piano denominato 'La Salida' esigeva la rinuncia da parte del capo dello stato, andando quindi contro la volontà popolare che aveva indicato la continuità della Rivoluzione Bolivariana avviata da Hugo Chávez, attraverso la vittoria nelle urne del 14 aprile 2013. 

 

A due anni dalle 'guarimbas', Telesur ci ricorda accadimenti, contesto e responsabili:

 

Cosa sono le 'guarimbas'?

 

Si tratta di atti di vandalismo che comportano la chiusura arbitraria di strade, cumuli di spazzatura dati alle fiamme, aggressioni con corpi contundenti, cavi disposti da un lato all'altro delle strade ad altezza del collo – morì decapitato da una criminale trappola del genere il motociclista Elvis Duran -  che causarono la morte di 43 persone, tra cui membri delle forze dell'ordine sparati in volto nel tentativo di rimuovere le barricate. 

 

L'opposizione venezuelana optò per una simile criminale modalità di protesta nel 2004, all'indomani della sconfitta di Henrique Capriles, la seconda in soli sei mesi, dove vi furono 9 morti e 193 feriti. Il tutto condito dal solito corollario di aggressioni, incendi ai centri di salute ed edifici pubblici. 

 

Proteste studentesche?

 

La destra venezuelana ha cercato invano di mascherare le violenze e derubricare il tutto dietro la facciata delle proteste studentesche, tuttavia, le autorità di polizia hanno determinato che meno del 30% degli arrestati o fermati erano studenti. 

 

Perdite derivanti dalle 'guarimbas'

 

43 vite umane, oltre 800 feriti, danni materiali per 10 milioni di dollari, centri di salute, università e residenze universitarie, mezzi di trasporto pubblico e centri di distribuzione alimentare dati alle fiamme. 

 

Chi erano i responsabili delle 'guarimbas'?

 

L'intento della destra era palese: fermare con la violenza la Rivoluzione Bolivariana che era uscita vittoriosa per ben 18 volte consecutive dalle varie tornate elettorali. Dunque conquistare con la violenza quel potere che non erano mai riusciti nemmeno a sfiorare attraverso le urne.  

 

Tre gli uomini chiave dell'opposizione dietro agli atti violenti: l'ex deputata María Corina Machado, ben remunerata dagli Stati Uniti attraverso finanziamenti alla sua organizzazione Súmate; il governatore dello stato di Miranda Henrique Capriles, candidato uscito sconfitto dalle ultime due elezioni presidenziali e con precedenti vandalici contro l'Ambasciata di Cuba nell'aprile del 2002; e infine il 'martire' Leopoldo López, l'ex sindaco di Chacao che ha materialmente organizzato le proteste golpiste. 

 

Obiettivo golpe blando

 

Le proteste violente andarono avanti senza un obiettivo specifico. Gli atti di violenza servivano per accusare il governo di violare i diritti umani in Venezuela. 

 

Il ruolo dei mezzi di comunicazione

 

I mezzi di comunicazione afferenti il circuito mainstream e vicini alla destra sia in Venezuela che all'estero diedero larga diffusione a immagini false con il solo scopo di accusare il governo bolivariano di violare i diritti umani. L'obiettivo palese: provocare ingerenze dall'estero negli affari interni della Repubblica Bolivariana del Venezuela. 

 

I precedenti violenti e golpisti della destra venezuelana

 

Non si è trattato di certo del primo caso in cui la destra ha mostrato apertamente il proprio volto, la propria vocazione violenta e golpista. Basti pensare al colpo di stato contro il Comandante Chávez dell'11 aprile del 2002, allo sciopero selvaggio dell'azienda petrolifera PDVSA (paro petrolero del 2002-2003), alle proteste violente del 2004. 

 

Giustizia contro Amnistia

 

Le vittime delle guarimbas continuano nella loro incessante richiesta di verità e giustizia, mentre la destra esige dalla sua maggioranza parlamentare che vari una Legge di Amnistia volta a liberare chi ha commesso questi crimini orrendi contro il popolo venezuelano.

 

Tra essi sarà scarcerato Leopoldo López, condannato a 13 anni di prigione dopo esser stato dichiarato colpevole di istigazione pubblica, danni alla proprietà, incendio e associazione a delinquere per i fatti del 2014.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: TeleSur
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Venezuela: intervento del Ministro degli Esteri Delcy Rodríguez

  REPUBBLICA BOLIVARIANA DEL VENEZUELA MINISTERO DEL POTERE POPOLARE PER GLI AFFARI ESTERI TRASCRIZIONE DELL'INTERVENTO DEL MINISTRO DEGLI ESTERI DELCY RODRÍGUEZ Buon...
Notizia del:

Manipolazione mediatica in Venezuela: il giovane nudo alla manifestazione confessa che si è trattato di uno show premeditato

L’opposizione ha organizzato - nel mezzo delle violenze - veri e propri show evocativi di immagini che sono passate alla storia

  La guerra non convenzionale scatenata contro il Venezuela si sviluppa su vari livelli. Tra questi viene...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Assad: " Per gli USA, in Siria come in Venezuela, chiunque serva i suoi interessi e pratichi il terrorismo, è un 'oppositore', un 'moderato' un combattente per la libertà"

In un'intervista concessa a 'Telesur', il Presidente siriano Bashar al Assad, tra i veri argomenti affrontati, ha analizzato anche gli ultimi eventi in Venezuela e la strategia di destabilizzazione ordita dagli USA, già attuata in Siria nel 2011.

  Qui, il testo originale dell'intervista   Domanda 1:   Accesso diretto alla più...
Notizia del:

Javier Couso: "Con questa risoluzione il Parlamento europeo sceglie di stare con l'opposizione violenta venezuelana"

Una risoluzione che colloca il Parlamento europeo "dalla parte dell'opposizione venezuelana che pratica la violenza" e che mostra "una totale ignoranza della Costituzione bolivariana e dei cinque poteri che li compongono".

L'eurodeputato Javier Couso ha mostrato il "rifiuto frontale" della delegazione di Izquierda Unida...
Notizia del:

La Cina supporta il Venezuela nella non ingerenza dei suoi affari interni

Telesur Il governo cinese considera che i venezuelani siano perfettamente in grado di mantenere la stabiltà della loro nazione e proseguire nello sviluppo economico e sociale. ** Pechino...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Venezuela: 4 vittorie di Maduro che i media mainstream ignorano

di Ramiro S. Funez - teleSUR Quattro anni fa, un ex autista di autobus con umili origini di classe operaia è diventato il presidente del Venezuela.    Promettendo di portare...
Notizia del:

Venezuela: l'opposizione produce violenza e morti che i media internazionali occultano

Negli ultimi giorni si sta verificando una vera e propria mattanza di militanti chavisti e lavoratori governativi

di Fabrizio Verde   La narrazione dominante ci racconta in maniera distorta che in Venezuela sono in...
Notizia del:     Fonte: http://americaxxi.com.ve/

Giocando con il fuoco

di Elias Jaua - America XXI   Il Governatore di uno Stato Federale della Repubblica Bolivariana del Venezuela, l’oppositore Henrique Capriles Radonski, circondato da funzionari della polizia...
Notizia del:

Venezuela: La manipolazione dei media in Italia (e nel mondo)

di Attilio Folliero*   Ci sono persone che credono a tutte le cavolate che scrivono o dicono la Rai e simili. Lo ha detto la Rai, lo ha detto quel tale giornale ... dunque è vero. Ieri...
Notizia del:     Fonte: http://www.conelmazodando.com.ve/

La Cina punta sulla stabilità e lo sviluppo economico del Venezuela

Il grande paese asiatico ribadisce la propria fiducia nella Rivoluzione Bolivariana e nel popolo venezuelano

  La Cina ribadisce la propria vicinanza al Venezuela e scommette sulla stabilità e lo sviluppo economico...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Venezuela: intervento del Ministro degli Esteri Delcy Rodríguez

  REPUBBLICA BOLIVARIANA DEL VENEZUELA MINISTERO DEL POTERE POPOLARE PER GLI AFFARI ESTERI TRASCRIZIONE DELL'INTERVENTO DEL MINISTRO DEGLI ESTERI DELCY RODRÍGUEZ Buon...
Notizia del:

Manipolazione mediatica in Venezuela: il giovane nudo alla manifestazione confessa che si è trattato di uno show premeditato

L’opposizione ha organizzato - nel mezzo delle violenze - veri e propri show evocativi di immagini che sono passate alla storia

  La guerra non convenzionale scatenata contro il Venezuela si sviluppa su vari livelli. Tra questi viene...
Notizia del:

Evo Morales: "Il colpo di stato non è contro Nicolas Maduro, ma per appropriarsi del petrolio del Venezuela"

"Ho la speranza che presto torneremo a recuperare questi spazi. Ancora una volta risorgeranno i movimenti di sinistra per la liberazione della Patria Grande"

  "L'Osa si dimentica della sua tradizione golpista. Con quale autorità può parlare...
Notizia del:

POSIZIONE DELLA BOLIVIA SUI NOVE FUNZIONARI PUBBLICI INDEBITAMENTE DETENUTI IN CILE

NOTA DELLO STATO PLURINAZIONALE DI BOLIVIA Il 19 marzo di quest'anno nove cittadini boliviani, sette membri dello staff del National Customs e due funzionari delle Forze Armate, sono stati illegalmente...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Venezuela: 4 vittorie di Maduro che i media mainstream ignorano

di Ramiro S. Funez - teleSUR Quattro anni fa, un ex autista di autobus con umili origini di classe operaia è diventato il presidente del Venezuela.    Promettendo di portare...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Varoufakis: «Ecuador senza moneta propria, come la Grecia ha una moneta straniera, l’euro, che in realtà è il marco tedesco»

L'ex ministro greco intervistato dall'emittente teleSUR si trova attualmente in Ecuador per studiare le politiche del governo Correa

di Fabrizio Verde   L’economista greco-australiano Yanis Varoufakis, già Ministro dell’Economia...
Notizia del:

Venezuela: l'opposizione produce violenza e morti che i media internazionali occultano

Negli ultimi giorni si sta verificando una vera e propria mattanza di militanti chavisti e lavoratori governativi

di Fabrizio Verde   La narrazione dominante ci racconta in maniera distorta che in Venezuela sono in...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa