/ Venezuela: Maduro annuncia aumento del prezzo della benzina e mis...

Venezuela: Maduro annuncia aumento del prezzo della benzina e misure per combattere l'emergenza economica

Venezuela: Maduro annuncia aumento del prezzo della benzina e misure per combattere l'emergenza economica
 

Un pacchetto di misure volto a rilanciare l'economia e preservare le conquiste ottenute in ambito sociale

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


di Fabrizio Verde

«È giunto il momento di adottare un sistema che garantisca l'accesso ai derivati dal petrolio ad un prezzo equo per i venezuelani, ma che al contempo riesca a coprire gli investimenti fatti per produrre il carburante, così come il buon funzionamento di Petróleos de Venezuela (Pdvsa)», con queste parole pronunciate dal Palazzo de Miraflores a Caracas, il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, ha annunciato una misura ormai inevitabile: l'aumento del prezzo della benzina. 

 

Dal 19 di febbraio il prezzo della benzina in Venezuela sarà di 1 bolívar al litro per il carburante da 91 ottani, mentre di 6 bolívares al litro per la benzina da 95 ottani, nelle oltre 1600 stazioni di servizio presenti su tutto il territorio nazionale.

 

Il capo dello Stato ha evidenziato che la benzina venezuelana è la più economica del mondo, ed effettuato un confronto con i prezzi dei carburanti in altri paesi del mondo come gli Stati Uniti d'America dove il costo della benzina è di 0,78 dollari al litro, e la Colombia dove il prezzo per un litro di benzina è di 1,5 dollari. 

 

Maduro ha inoltre reso noto che tutte le entrate provenienti dal nuovo sistema di prezzi della benzina, saranno destinati al 'Fondo Nacional de Misiones', in maniera tale da garantire la continuità degli investimenti nella sfera sociale, in salute, educazione e cultura. Oltre che nella costruzione di case popolari. Il 30% dei fondi sarà destinato alla 'Misión Transporte'.

 

Emerge lampante la differenza con qualunque regime neoliberista che non avrebbe mai destinato le entrate provenienti dall'aumento del carburante al sociale. Basti ricordare che l'aumento del prezzo della benzina deciso in Venezuela dall'allora Presidente Carlos Andrés Pérez nel 1989, nell'ambito del tristemente celebre 'paquetazo', servì solo a rimborsare i debiti che lo Stato aveva contratto con il Fondo Monetario Internazionale. Per poi tornare a indebitarsi in una spirale senza fine.  

 

Negli ultimi anni non solo il Venezuela ha aumentato il prezzo della benzina: in Brasile c'è stato un aumento da 0,34 a 1,02 dollari al litro; in Argentina si è passati da 0,52 a 1,11 dollari; mentre in Colombia da 0,35 a 1,5 dollari al litro. 

 

Oltre ad aumentare il prezzo della benzina, il Presidente Maduro ha illustrato altre misure che saranno introdotte per far fronte all'emergenza economica. 

 

Vi sarà una ristrutturazione completa della 'Misión Alimentación' che agirà su tre aziende chiave quali Mercal, Casa e la Corporación Venezolana de Alimentos (Cval), che saranno unificate in una grande società che permetta di unificare la capacità produttiva e logistica. 

 

I nuovi prezzi saranno basati sui costi reali e vi sarà un prezzo massimo di vendita al pubblico. La 'Ley de Precios Justos' sarà applicata su prodotti e servizi indispensabili per la popolazione. Sarà istituito uno Stato Maggiore incaricato di stabilire i prezzi e della ristrutturazione della ' Misión Alimentación, al cui comando vi sarà il Vicepresidente con delega all'Economia, l'imprenditore Miguel Ángel Pérez Abad. 

 

Sarà modificato anche il sistema dei cambi. Dal 18 di febbraio la banda del sistema protetto passerà da 6,3 a 10 bolívar per dollaro, nei settori prioritari per la nazione. 

 

Un nuovo modello trbutario verrà adottato per combattere la frode fiscale. 

 

Infine, un investimento di 190 miliardi di bolívares in opere pubbliche è previsto per creare occupaizone di qualità, mentre il reddito di lavoratori e pensionati sarà innalzato del 20%, con il salario minimo che da 9649 bolívares passerà a 11578 bolívares. 

 

La differenza che passa tra il Venezuela e un qualsiasi regime neoliberista è palese: basti guardare a cosa accade in Argentina, oppure alle massacranti politiche di austerity imposte in Europa.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Avn/Telesur
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: http://rebelion.org/

10 verita' sul governo di Mauricio Macri in Argentina

di Salim Lamrani - Rebelión   Dopo un anno al potere il presidente argentino presenta un bilancio catastrofico   1. In un anno, sotto il governo di Macri, ci sono stati...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Il Venezuela denuncia la doppia morale dell'Occidente sulla Siria

Il governo venezuelano ha respinto la risoluzione adottata, ieri, dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla situazione nella città siriana di Aleppo e ha criticato la doppia morale dell'Occidente sulla questione.

Il rappresentante permanente del Venezuela presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), Rafael Ramirez,...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Trump: Keynes contro Hayek

Volendo osservare la questione in termini di dottrine economiche, possiamo affermare che stiamo assistendo a un confronto tra John Maynard Keynes e Friedrich von Hayek. Oppure in termini politico-personali tra Franklin Delano Roosevelt e Ronald Wilson Reagan. Mentre in termini di mezzi di sussistenza, occupazione contro disoccupazione e salari soddisfacenti contro salari spazzatura

di Miguel Angel Ferrer - teleSUR   Come è noto, il termine democrazia non è il più...
Notizia del:     Fonte: Correo del Orinoco

Manuel Zelaya: «Il Venezuela e' vittima di un'aggressione selvaggia e brutale»

L'ex presidente dell'Honduras denuncia il carattere fascista degli atti contro il paese sudamericano

  Quella che soffre il Venezuela «è un’aggressione fascista, conservatrice e fascista,...
Notizia del:     Fonte: Marx21.it

Evo Morales: «La vittoria di Trump è il prodotto dello scontento contro la globalizzazione fallita, della collera contro il libero mercato senza briglie»

ntervistato a bordo dell'aereo presidenziale, un Falcon 900 EX di fabbricazione francese, nel percorso tra Tarija e Cochabamba, il presidente boliviano assicura che il voto a favore di Donald Trump nelle elezioni statunitensi è stato il prodotto dello scontento indirizzato dalla destra contro la globalizzazione fallita

  a cura di Luis Hernández Navarro da jornada.unam.mx Traduzione di Giulia Salomoni per Marx21.it “L'ambasciatore...
Notizia del:     Fonte: RT

Il GPS geoeconomico dell'America Latina nel mondo che cambia

In questa nuova era, ogni paese ha intrapreso la propria dinamica d’integrazione individuale-nazionale nel mondo. Nessuno lascia il blocco di integrazione al quale appartiene, ma la priorità è ricercare quanto di meglio si possa raggiungere sullo scacchiere economico mondiale

di Alfredo Serrano Mancilla - RT    La Bolivia si accorda con Argentina e Brasile per la vendita...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Cina e Russia pongono il Veto sulla risoluzione dell'ONU per Aleppo

Russia e Cina hanno posto il veto alla bozza di risoluzione al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) sulla situazione nella città di Aleppo nel nord della Siria.

La risoluzione in questione è stata sostenuta da 11 membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite,...
Notizia del:

Venezuela: ancora fake news del mainstream su guarimbas e 'prigionieri politici'

Il ‘Corriere della Sera’ ci racconta della protesta in Piazza San Pietro di Lilian Tintori e Mitzy de Ledesma. Si tratta delle mogli di Leopoldo Lopez e Antonio Ledezma, due politici venzuelani incarcerati per il ruolo avuto nelle tristemente note guarimbas, le proteste violente che insanguinarono le strade del Venezuela nel 2014. Per il ‘Corriere della Sera’ si tratta semplicemente di due «prigionieri politici»

di Fabrizio Verde   Ancora una volta dobbiamo tornare ad occuparci di come il mainstream italiano racconta...
Notizia del:     Fonte: http://www.sinistra.ch/

Nuove sanzioni alla Corea del Nord. Intanto però la cooperazione commerciale con Pyongyang cresce!

La notizia potrebbe essere letta come un isolamento, a questo punto definitivo, della Corea del Nord anche dai suoi abituali alleati

da sinistra.ch   Russia, Cina e Venezuela hanno appena votato, insieme agli altri 12 membri del Consiglio...
Notizia del:     Fonte: teleSUR/laIguana

Chi colpisce il Venezuela attraverso il truffaldino Dolar Today?

Mafie e tentativi di destabilizzazione dell'economia al fine di dissanguarla, si celano dietro al portale che fissa il tasso di cambio tra bolivar e dollaro statunitense al mercato nero

di Fabrizio Verde   In questo periodo il Venezuela sta subendo un pesante attacco sul versante economico-finanziario....
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:     Fonte: http://rebelion.org/

10 verita' sul governo di Mauricio Macri in Argentina

di Salim Lamrani - Rebelión   Dopo un anno al potere il presidente argentino presenta un bilancio catastrofico   1. In un anno, sotto il governo di Macri, ci sono stati...
Notizia del:

MADURO INTERPELLA SANTOS SULLA SITUAZIONE AL CONFINE TRA VENEZUELA E COLOMBIA

I Presidenti dei due Paesi discuteranno del traffico di cambio sulla moneta venezuelana operato dal mercato nero colombiano

La situazione al confine tra Venezuela e Colombia sta preoccupando le autorità di Caracas, poiché...
Notizia del:     Fonte: Marx21.it

Evo Morales: «La vittoria di Trump è il prodotto dello scontento contro la globalizzazione fallita, della collera contro il libero mercato senza briglie»

ntervistato a bordo dell'aereo presidenziale, un Falcon 900 EX di fabbricazione francese, nel percorso tra Tarija e Cochabamba, il presidente boliviano assicura che il voto a favore di Donald Trump nelle elezioni statunitensi è stato il prodotto dello scontento indirizzato dalla destra contro la globalizzazione fallita

  a cura di Luis Hernández Navarro da jornada.unam.mx Traduzione di Giulia Salomoni per Marx21.it “L'ambasciatore...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Unesco: l'esempio di Fidel Castro deve guidare il mondo

Il presidente della Conferenza Generale dell’Unesco, Stanley Mutumba Simatta, ha affermato che l’esempio di Fidel Castro dovrebbe guidare il mondo in questa fase molto complessa che sta vivendo

  Come accade solo ai grandi che hanno segnato la storia dell’umanità, la morte di Fidel Castro...
Notizia del:     Fonte: Diario Registrado

L'avvocato Parrilli denuncia che l'Argentina come ai tempi della dittatura «viola i diritti umani»

Dopo circa un anno continua la carcerazione arbitraria dell'attivista e parlamentare Milagro Sala

  Ormai è quasi un anno che l’attivista e parlamentare argentina Milagro Sala è incarcerata...
Notizia del:

Venezuela: ancora fake news del mainstream su guarimbas e 'prigionieri politici'

Il ‘Corriere della Sera’ ci racconta della protesta in Piazza San Pietro di Lilian Tintori e Mitzy de Ledesma. Si tratta delle mogli di Leopoldo Lopez e Antonio Ledezma, due politici venzuelani incarcerati per il ruolo avuto nelle tristemente note guarimbas, le proteste violente che insanguinarono le strade del Venezuela nel 2014. Per il ‘Corriere della Sera’ si tratta semplicemente di due «prigionieri politici»

di Fabrizio Verde   Ancora una volta dobbiamo tornare ad occuparci di come il mainstream italiano racconta...
Notizia del:     Fonte: teleSUR/laIguana

Chi colpisce il Venezuela attraverso il truffaldino Dolar Today?

Mafie e tentativi di destabilizzazione dell'economia al fine di dissanguarla, si celano dietro al portale che fissa il tasso di cambio tra bolivar e dollaro statunitense al mercato nero

di Fabrizio Verde   In questo periodo il Venezuela sta subendo un pesante attacco sul versante economico-finanziario....
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa