/ Fidel ad Obama: "Non abbiamo bisogno che l'Impero ci regali nient...

Fidel ad Obama: "Non abbiamo bisogno che l'Impero ci regali niente. Cuba non dimentica"

Fidel ad Obama: Non abbiamo bisogno che l'Impero ci regali niente. Cuba non dimentica
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

A pochi giorni dalla visita a Cuba di Barack Obama, storica perché gli Stati Uniti si sono piegati a sedersi da pari con l'isolotto,  parla Fidel Castro. Il leader maximo della rivoluzione ha pubblicato una dura critica al discorso televisivo che il presidente Usa ha tenuto dal Grande Teatro de L'Avana. E lo ha fatto attraverso un suo editoriale su Granma dal titolo "El hermano Obama"
 
L'articolo si conclude con un monito preciso: "Non abbiamo bisogno che l'impero ci regali niente".
 
Dopo aver definito "mieloso" il discorso di Obama, Fidel ha dichiarato: "Si suppone che ognuno di noi avrebbe potuto essere vittima di un infarto nel sentire queste parole del presidente Usa". E ancora: "Nessuno si illuda che il popolo di questo nobile e disinteressato Paese rinuncerà alla gloria e ai diritti, alla ricchezza spirituale che ha guadagnato con lo sviluppo dell'educazione, la scienza e la cultura".
 
E infine: "Siamo capaci di produrre gli alimenti e le ricchezze materiali di cui abbiamo bisogno, grazie allo sforzo del nostro popolo: non abbiamo bisogno che l'impero ci regali niente".
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:     Fonte: http://rebelion.org/

10 verita' sul governo di Mauricio Macri in Argentina

di Salim Lamrani - Rebelión   Dopo un anno al potere il presidente argentino presenta un bilancio catastrofico   1. In un anno, sotto il governo di Macri, ci sono stati...
Notizia del:

MADURO INTERPELLA SANTOS SULLA SITUAZIONE AL CONFINE TRA VENEZUELA E COLOMBIA

I Presidenti dei due Paesi discuteranno del traffico di cambio sulla moneta venezuelana operato dal mercato nero colombiano

La situazione al confine tra Venezuela e Colombia sta preoccupando le autorità di Caracas, poiché...
Notizia del:     Fonte: Marx21.it

Evo Morales: «La vittoria di Trump è il prodotto dello scontento contro la globalizzazione fallita, della collera contro il libero mercato senza briglie»

ntervistato a bordo dell'aereo presidenziale, un Falcon 900 EX di fabbricazione francese, nel percorso tra Tarija e Cochabamba, il presidente boliviano assicura che il voto a favore di Donald Trump nelle elezioni statunitensi è stato il prodotto dello scontento indirizzato dalla destra contro la globalizzazione fallita

  a cura di Luis Hernández Navarro da jornada.unam.mx Traduzione di Giulia Salomoni per Marx21.it “L'ambasciatore...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Unesco: l'esempio di Fidel Castro deve guidare il mondo

Il presidente della Conferenza Generale dell’Unesco, Stanley Mutumba Simatta, ha affermato che l’esempio di Fidel Castro dovrebbe guidare il mondo in questa fase molto complessa che sta vivendo

  Come accade solo ai grandi che hanno segnato la storia dell’umanità, la morte di Fidel Castro...
Notizia del:     Fonte: Diario Registrado

L'avvocato Parrilli denuncia che l'Argentina come ai tempi della dittatura «viola i diritti umani»

Dopo circa un anno continua la carcerazione arbitraria dell'attivista e parlamentare Milagro Sala

  Ormai è quasi un anno che l’attivista e parlamentare argentina Milagro Sala è incarcerata...
Notizia del:

Venezuela: ancora fake news del mainstream su guarimbas e 'prigionieri politici'

Il ‘Corriere della Sera’ ci racconta della protesta in Piazza San Pietro di Lilian Tintori e Mitzy de Ledesma. Si tratta delle mogli di Leopoldo Lopez e Antonio Ledezma, due politici venzuelani incarcerati per il ruolo avuto nelle tristemente note guarimbas, le proteste violente che insanguinarono le strade del Venezuela nel 2014. Per il ‘Corriere della Sera’ si tratta semplicemente di due «prigionieri politici»

di Fabrizio Verde   Ancora una volta dobbiamo tornare ad occuparci di come il mainstream italiano racconta...
Notizia del:     Fonte: teleSUR/laIguana

Chi colpisce il Venezuela attraverso il truffaldino Dolar Today?

Mafie e tentativi di destabilizzazione dell'economia al fine di dissanguarla, si celano dietro al portale che fissa il tasso di cambio tra bolivar e dollaro statunitense al mercato nero

di Fabrizio Verde   In questo periodo il Venezuela sta subendo un pesante attacco sul versante economico-finanziario....
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa