/ L'ondata neoliberista travolge l'Argentina: aumentano fino al 500...

L'ondata neoliberista travolge l'Argentina: aumentano fino al 500% le tariffe di acqua, trasporti, elettricità e telefonia

L'ondata neoliberista travolge l'Argentina: aumentano fino al 500% le tariffe di acqua, trasporti, elettricità e telefonia
 

In pochi mesi il governo Macri ha effettuato forti aumenti nei principali serivzi pubblici del paese e realizzato licenziamenti di massa

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


di Fabrizio Verde

La parola d'ordine è «normalizzare l'economia», dove il termine normalizzare significa riportare indietro le lancette della storia, tornare alla «larga noche neoliberal» che drammi inenarrabili ha prodotto a queste latitudini. 

 

Il mese di aprile non inizierà sotto un buon segno per gli argentini, infatti, il governo neoliberista di Mauricio Macri ha decretato aumenti fino al 500% delle tariffe dei principali servizi pubblici. Vale a dire acqua, elettricità, carburante e trasporti in Argentina.

 

Il quotidiano Pagina 12 informa che le tariffe relative al servizio idrico subiranno un aumento del 500%, quelle del gas incrementeranno del 300%, mentre i trasporti del 150%. 

 

Nel caso dell'acqua l'aumento è richiesto dall'azienda statale Agua y Saneamientos Argentinos (Aysa), che già in varie occasioni durante il mandato della presidente Cristina Fernández de Kirchner aveva insistito per ottenere un sostanzioso incremento.

Una richiesta sempre respinta dal governo kirchnerista che aveva come obiettivo primario quello di proteggere il popolo argentino.

 

Il Ministro dell'Energia, Juan José Aranguren, ha confermato che gli aumenti del gas saranno del 300%. Forti incrementi si segnalano anche nel settore dei carburanti: Luis Malchiodi presidente della Federación de Entidades de Combustible de Argentina ha annunciato che la nafta aumenterà di pari passo con l'inflazione. 

 

Stangata in arrivo anche per la telefonia fissa: le autorità hanno concordato con le compagnie telefoniche aumenti del 186%, come informa TeleSur. «Si tratta del primo aumento accordato dal Potere Esecutivo dopo 14 anni di tariffe congelate». Questo il commento del quotidiano Pagina 12.

 

Queste misure vanno a sommarsi ai licenziamenti di massa e alla stretta repressiva imposta dal regime neoliberista di Mauricio Macri. 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: TeleSur

Condanna del golpe in Brasile: forti proteste in Argentina contro il ministro Serra

Il Ministro degli Esteri brasiliano è stato accolto tra le forti proteste dei cittadini argentini chiamati alla mobilitazione dal Frente Argentino por la Democracia en Brasil, in segno di condanna del colpo di stato avvenuto nei confronti del governo progressista che guidava il gigante sudamericano

Il nuovo Ministro degli Esteri brasiliano Jose Serra, si trova in Argentina per incontrare la sua omologa...
Notizia del:     Fonte: TeleSur

Brasile: il Fondo Monetario Internazionale elogia le misure neoliberiste di Temer

Secondo il funzionario Rice il governo Temer dovrà liberare il Brasile dal fardello debitorio lasciato dai governi di Lula e Dilma Rousseff. Niente di nuovo, visto che dal punto di vista liberista le politiche sociali che hanno reso possibile sconfiggere l’estrema povertà, oppure dare un’educazione di qualità e gratuita, rappresentano solo dei costi da tagliare

Una volta portato a termine il colpo di stato istituzionale nei confronti di Dilma Rousseff, il presidente...
Notizia del:     Fonte: paginapopular.net

Chomsky: così i gruppi mediatici insediano al potere chi vogliono. Il caso Argentina

La strategia della distrazione   L'elemento primordiale del controllo sociale è la strategia della distrazione, consiste nel distogliere l'attenzione  del pubblico...
Notizia del:     Fonte: http://americaxxi.com.ve/

L'America Latina non vira a destra

Luis Bilbao: «Il rischio non risiede in una tendenza delle masse verso destra, ma nella frustrazione del loro desiderio di cambiamento»

«Una polemica oppone chi dice che l'America Latina è entrata in un periodo di svolta a...
Notizia del:

Argentina: Tupac Amaru denuncerà il presidente Macri e il governatore Morales

Nell'assoluto e assordante silenzio del circuito mainstream a livello internazionale continua la detenzione arbitraria di Milagro Sala

di Fabrizio Verde L'organizzazione Tupac Amaru ha annunciato che presenterà una denuncia per...
Notizia del:     Fonte: TeleSur

Argentina simbolo del fallimento liberista: inflazione fuori controllo e licenziamenti di massa

L'ex presidente della Banca Centrale Argentina: «L'unica modo di porre un limite a questi abusi è che il popolo si possa organizzare e trovare i canali attraverso i sindacati e l'opposizione politica per generare una legittima resistenza»

«Il governo di Macri è un governo neoliberista che attua la politica applicata dalla dittatura...
Notizia del:     Fonte: TeleSur

La supremazia dei popoli sul capitale, è questa la sfida del secolo». Intervento di Correa in Vaticano

«Viviamo in un mondo che è ormai l'impero del capitale, la grande sfida del secolo è quella di raggiungere la supremazia dei popoli sul capitale», così si è...
Notizia del:

«Milagro è trasparente e il suo spirito è libero». Ancora incarcerata ingiustamente l'attivista indigena e poltica argentina

Grande è la preoccupazione a livello internazionale per la detenzione arbitraria della rappresentante argentina al Parlasur

di Fabrizio Verde «Milagro è trasparente e il suo spirito è libero, come gli uccelli;...
Notizia del:     Fonte: pressenza.com

On. Giovanna Martelli: «Milagro Sala deve difendersi da cittadina libera»

Giovanna Martelli, deputata, è stata tra le prime persone in Italia a mobilitarsi per Milagro Sala, la leader dela Tupac Amaru imprigionata da gennaio a Jujuy (Argentina) con accuse pretestuose

di Olivier Turquet per Pressenza.com Giovanna, da dove deriva questo tuo impegno a favore di Milagro? Appena...
Notizia del:

Lo scandalo Panama Papers travolge Macri: presidente argentino denunciato e sotto inchiesta

L'attuale presidente dell'Argentina già nel 2001 fu incrimato e processato insieme a suo padre Franco per contrabbando di ricambi per auto. Attraverso una società fantasma, la famiglia Macri contrabbandava ricambi per auto in Uruguay. Attraverso questo sistema l'autorità giudiziaria ha stabilito che furono evasi ben 55 milioni di dollari

di Fabrizio Verde Lo scandalo Panama Papers inguaia il presidente argentino Mauricio Macri. Per il presidente...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:     Fonte: RT

Chi controlla i media in Venezuela?

Secondo un luogo comune il governo controllerebbe tutta l'informazione. Falso. Questi i dati reali

«L’11 aprile del 2002 c’è stato il primo colpo di stato mediatico del mondo, ha...
Notizia del:     Fonte: TELESUR

Maduro: "Stanno preparando un'invasione della Nato contro il Venezuela"

Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, in un discorso tenuto Giovedi ha denunciato la preparazione di un intervento militare contro il suo paese.   "Vogliono creare una...
Notizia del:     Fonte: TeleSur Englsh

Atilio Boron: una Gang di Banditi prende la presidenza del Brasile

Il rinomato analista politico fa notare che Obama ha inviato in Brasile un’esperta in ‘colpi di stato soft’. Il suo nome è Liliana Ayalde. Coincidenza?

Una gang di banditi ha preso la presidenza del Brasile. Tre sono gli attori principali che compongono questa...
Notizia del:     Fonte: RT

Ci sono prigionieri politici in Venezuela?

Gli esperti assicurano che i politici in carcere sono imprigionati per reati comuni

da actualidad.rt.com A livello internazionale si definisce prigioniero politico, quella una persona...
Notizia del:

VIDEO. Confessione: indovinate chi ha finanziato le proteste violente in Venezuela?

Gli episodi di violenza nelle recenti proteste dell'opposizione in Venezuela sono stati direttamente finanziati dai partiti dell'estrema destra del paese. Lo ha rivelato uno dei giovani arrestati...
Notizia del:

Con il golpista Temer, il Brasile torna al Medio Evo: "Dio mi ha dato questa missione"

  Il presidente ad interim del Brasile, Michel Temer, ha presentato martedì le sue riforme economiche sostenendo come la sua missione (divina, nelle sue parole) è quella di salvare...
Notizia del:

Golpe in vista in Bolivia? Ministro denuncia tentativi di destituire Evo Morales

Il ministro della Presidenza della Bolivia, Juan Ramon Quintana, ha denunciato domenica quello che ha descritto come un tentativo di rovesciare il governo del presidente Morales con la "complicità...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa