/ Cambia l'ordine mondiale: Cina minaccia sanzioni economiche agli ...

Cambia l'ordine mondiale: Cina minaccia sanzioni economiche agli Usa

Cambia l'ordine mondiale: Cina minaccia sanzioni economiche agli Usa
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
Gli Stati Uniti dal 2010 al 2015 avevano imposto il divieto assoluto di commercio con l'Iran applicando delle sanzioni così stringenti che imponenvano a ogni stato di scegliere, come vincolo assoluto, di commerciare con Teheran o Washington.

Ora la Cina sta considerando di prendere lo stesso tipo di azioni contro gli Usa.
 
Con il crollo dei prezzi del petrolio, la Cina sta pensando ad una strategia che potrebbe mettere Stati Uniti e suoi alleati in una situazione molto complicata, sulla difensiva e sulla necessità di proteggere le loro aziende. Lo scrive Reuters.
 
Pechino, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa, starebbe riflettendo sul modificare radicalmente uno dei suoi pilastri di politica estera. Fino ad oggi la Cina aveva sempre considerato illegale imporre sanzioni unilaterali se non varate dal Consiglio di Sicurezza. 
 
Ma la guerra è guerra, soprattutto quella valutaria. E, come ci ricorda la iena delle iene nella speculazione finanziara, George Soros, in tutte le sue ultime interviste, Pechino deve ora prendere le contromisure e sta analizzando la possibilità di forzare società statunitensi a scegliere tra la vendita di armi a Taiwan o l&# 39;accesso ai mercati cinesi.
 
La decisione cambierebbe totalmente lo scenario della politica internazionale se considerate che le aziende leader in diverse aree degli Stati Uniti commerciano almeno il 10 per cento delle loro operazioni in Cina.
 
Pertanto, Washington dovrebbe iniziare a strategie di difesa di pianificazione e sostenere le loro imprese, in quello che sembra segnare il futuro della sua politica estera.
 
Carol Gould, esperto finanziario di Press TV, l'asse Iran-Russia-Cina potrebbe presto dare il via ad un nuovo ordine mondiale.  "I 17 contratti commerciali stipulati tra l'Iran e la Cina, con un valore stimato di 600.000 milioni di dollari, è di grande importanza. E 'più significativo di quanto possiate immaginare. La Cina ha bisogno di aiuto, perché l'economia del paese si sta sviluppando ad un ritmo rapido."
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da L'Analisi
Notizia del:

"Attacco contro il Venezuela, si parli ora o si taccia per sempre"

Jean Ortiz: "Nessuno venga a piangere domani quando verranno assassinati, torturati e “scompariranno” i militanti chavisti."

di Jean Ortiz | Collective Communiste Polex Traduzione di Marx21.it Nessuno venga a...
Notizia del:

Trump investirà altri 10 miliardi di dollari per «rassicurare» l’Europa.

di Manlio Dinucci* - il manifesto, 15 agosto 2017 Nell’anno fiscale 2018 (che inizia il 1° ottobre 2017) l’amministrazione Trump accrescerà di oltre il 40%...
Notizia del:

Atilio Boron sul Venezuela: "L'opacità e il feticismo della società capitalista fa nuove vittime a 'sinistra' (che oggi tifano la CIA)"

"Che la destra sia complice della copertura del protagonismo degli apparati d’intelligence degli Stati Uniti è comprensibile. Sono dalla stessa parte e proteggono con un muro di silenzio i loro compari e sicari."

di Atilio A. Boron* - ResumenLatinoamericano, 26 luglio 2017 (traduzione di Maria Rosa Coppolino) La...
Notizia del:

Manlio Dinucci - in orbita Opsat-3000, il primo satellite-spia della Difesa italiana... ma israeliano.

L’Opsat-3000 è collegato allo stesso tempo a un quarto centro: la Mbt Space Division delle Israel Aerospace Industries a Tel Aviv.

  di Manlio Dinucci* - il manifesto, 3 agosto 2017     È stato lanciato...
Notizia del:

La Lista dei morti per le proteste violente dell'opposizione venezuelana, aprile-luglio 2017 (Aggiornato)

di Luigino Bracci Roa, Alba Ciudad  La conflittualità politica ha scatenato una grande speculazione a livello nazionale e soprattutto internazionale sulle proteste dell’opposizione...
Notizia del:

Alberto Negri - Francia, Il Giano bifronte del Mediterraneo

«L’Europa dovrà realizzare uno dei suoi compiti essenziali: lo sviluppo dell’Africa», così recitava la Dichiarazione Schuman del 1950.

di Alberto Negri* - il Sole 24 ore A chi mai dovrebbero rivolgersi Stati Uniti e Russia in Europa se non...
Notizia del:

Alberto Negri - La Libia prima colonia "globale"

" Ogni giorno la politica estera ci ricorda, in maniera più o meno brutale, che tra i vinti ci siamo pure noi."

di Alberto Negri* - il Sole 24 Ore La Libia nasce come colonia italiana con l’unificazione nel 1934...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa