/ LIBIA, AYESHA GHEDDAFI, IL NUOVO LEADER DELLA RESISTENZA CONTRO L...

LIBIA, AYESHA GHEDDAFI, IL NUOVO LEADER DELLA RESISTENZA CONTRO LA NATO E ISIS

LIBIA, AYESHA GHEDDAFI, IL NUOVO LEADER DELLA RESISTENZA CONTRO LA NATO E ISIS
 

"Siamo pronti per una battaglia mortale, in cui i terroristi si troveranno ad affrontare una nazione"

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 
Maja Orlic (con traduzione di Mario Andrijasevic) su Southfront scrive: “Lei è tornata! La figlia di Muammar Gheddafi torna a guidare la resistenza contro la NATO e gli altri terroristi libici”.

Ayesha si sarebbe quindi messa alla guida della resistenza e sarebbe in procinto di creare un nuovo governo segreto.
 
In un momento cruciale per il Paese e alla vigilia del nuovo intervento della NATO che in Italia i nostri “alleati” hanno deciso oggi a Roma, Aisha Gheddafi ha garantito, prosegue Orlic, che nei prossimi mesi si formerà un "governo segreto" di "libici famosi", fedeli al colonnello Gheddafi e che fungerà da mediatore nel paese e all'estero. 
 
Analizzando la situazione attuale, Aisha ha criticato l'ex esercito per "un mix pazzesco di anarchici" che hanno deciso di fare la guerra sul principio di chi pagava di più. Li ha accusati di usare una bandiera verde di Jamahiriya e reclutare sostenitori, oltre a rafforzare i governi tribali, sotto la cui ombra si sono uniti gli islamisti dei Tuareg e Toubou, che cospirano contro il governo di Tobruk.
 
Aisha Gheddafi ha invitato poi i soldati delle forze armate libiche a dare il loro giuramento al Comandante Supremo, al fine di ripristinare lo stato. "Il mio nome mi dà un dovere e il diritto di essere in prima linea in questa battaglia.", ha detto colei che durante la guerra ha perso il marito e due figli. 
 
Oggi è pronta a diventare un "simbolo della nazione", e accanto ad un ritratto di Gheddafi a diventare un "simbolo della missione per ripristinare l'unità nazionale". E' una lotta per i suoi figli, dichiara. "Siamo pronti per una battaglia mortale, in cui i terroristi si troveranno ad affrontare una nazione". Non è chiaro se per terroristi intendesse i fondamentalisti dell'Isis, chi oggi a Roma ha pianificato nuove bombe (NATO), o, semplicemente, entrambi.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da L'Analisi
Notizia del:

S. Zizek: "L'antifascismo di oggi è il nuovo oppio dei popoli. Serve a proteggere il capitalismo globalizzato"

"Il panico dell’antifascismo di oggi non porta speranza. La speranza la uccide. La speranza che saremo in grado di poterci libare veramente della minaccia del populismo razzista."

di Slavoj Zizek - Independent  La formula di Marx di religione come l'oppio dei popoli ha bisogno...
Notizia del:

Manlio Dinucci - Italia-Israele: la «diplomazia dei caccia»

  Manlio Dinucci - il manifesto, 12 dicembre 2017 I governanti europei – dalla rappresentante esteri della Ue Mogherini al premier italiano Gentiloni, dal presidente francese...
Notizia del:

La natura imperialista ed eurocentrica della "Dichiarazione Universale dei Diritti Umani"

di Manmeet Sahni - teleSUR   Descritto come "uno degli accordi internazionali più profondi e di vasta portata al mondo", le Nazioni Unite sono entrate nel settantesimo...
Notizia del:

La surreale e tragicomica "lotta alla corruzione" nell’Ucraina golpista

di Fabrizio Poggi* Che sia proprio l’ex presidente georgiano ed ex governatore di Odessa, quel Mikhail Saakašvili ricercato a Tbilisi per appropriazione di 5 milioni di $...
Notizia del:

Gli schiavi della CNN in Libia, la tranquilla frode in Honduras: duello mondiale d'ipocrisie

di José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion (traduzione di Francesco Monterisi) "Frode" (1), "pucherazo" (manipolazione elettorale) (2) ripeteva la grande stampa...
Notizia del:

Jo Biden, la propaganda russa e "le concessionarie della verità"

di Fabrizio Poggi* (articolo esce in contemporanea su AntiDIplomatico e Contropiano) Le “notizie”, come si sa, le si possono conoscere solo a Washington, concessionaria delle verità,...
Notizia del:

Manlio Dinucci - Gentiloni «l’Africano» alla conquista di neocolonie 

  di Manlio Dinucci* - Il manifesto, 3 dicembre 2017     «Che il futuro dell’Europa si giochi anche in Africa credo sia molto chiaro soprattutto a noi italiani,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa