/ Stephen Kinzer, ex inviato New York Times: "I media statunitensi ...

Stephen Kinzer, ex inviato New York Times: "I media statunitensi ingannano l'opinione pubblica sulla Siria"

Stephen Kinzer, ex inviato New York Times: I media statunitensi ingannano l'opinione pubblica sulla Siria
 

Secondo uno dei veterani del giornalismo USA ed ex corrispondente del New York Times, Stephen Kinzer, le notizie sulla Siria sono scritte a Washington, senza sentire le voci sul terreno. Una "vergogna per il giornalismo", secondo Kinzer.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
Stephen Kinzer, in passato inviato in oltre 50 paesi per il New York Times, ha denunciato "uno degli episodi più vergognosi" della sua professione a causa della copertura distorta data al conflitto siriano ed al ruolo che svolgono i vari paesi coinvolti. La sua rubrica sul quotidiano The Boston Globe descrive ciò che sta accadendo in città e nel governatorato di Aleppo.
 
I militanti dei gruppi armati anti-governativi provocano devastazioni in città mentre esercito siriano e l'Air Force russa li spingono fuori da Aleppo, ha scritto Kinzer riferendosi a notizie "dal campo".
 
Il giornalista cita la testimonianza di un abitante della città pubblicata nelle reti sociali: "I 'ribelli' moderati' protetti da Turchia e Arabia Saudita attacano la periferia di Aleppo con razzi non guidati e bombole di gas." Il politologo libanese Marwa Osma ha sostenuto che le truppe Damasco sono l'unica forza che, insieme ai suoi alleati, sta combattendo lo Stato islamico sul terreno. Stephen Kinzer lamenta che i media USA non sentono o non citano queste voci chiare.
 
"Questo non va bene per la narrazione di Washington", ha spiegato. "Pertanto, la maggior parte della stampa nordamericana dice il contrario di ciò che effettivamente accade. Molte notizie suggeriscono che Aleppo è stata una 'zona liberata' per tre anni, ma ora è ridotta alla miseria", ha aggiunto Kinzer.
 
Secondo il giornalista, agli statunitensi  suggeriscono che è più decente che in Siria si combatta contro il governo di Bashar al Assad ed i suoi alleati russi e iraniani. Si presume che l'esito più auspicabile sarebbe la vittoria di una coalizione 'onesta' di americani, turchi, sauditi, curdi e 'opposizione moderata.
 
"È una sciocchezza", ha sostenuto Kinzer, rimettere in discussione l'esistenza stessa di un tale coalizione. Ma dice che non è colpa dei cittadini nordamericani, se crede a questa versione di ciò che sta accadendo in Siria. "Non abbiamo quasi nessuna informazione reale su chi combatte, obiettivi o tattiche. Gran parte della colpa è dei nostri media", ha sottolineato il giornalista.
 
"Sotto intensa pressione finanziaria, la maggior parte dei giornali, riviste e reti degli Stati Uniti hanno drasticamente ridotto le loro squadre di corrispondenti all'estero. Molti importanti novità sul mondo ora provengono da giornalisti con sede a Washington", ha lamentato Kinzer.
 
"In questo ambiente, l'accesso [alle informazioni] e la credibilità dipendono dalla accettazione dei paradigmi ufficiali. I giornalisti che coprono la Siria sono portati ad avere contatto con il Pentagono, il Dipartimento di Stato, la Casa Bianca e gli "esperti" dei centri di studio. Dopo un giro sulla giostra sporca pensano di aver coperto tutti i lati della storia". In questo modo si genera in USA "l'unica fonte delle notizie sulla Siria", ha concluso Kinzer.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia avverte sul "piano B" degli Stati Uniti per rovesciare Assad

Il ministro degli esteri russo ritiene che la coalizione guidata dagli Stati Uniti protegga i terroristi in Siria per tornare al suo 'piano B': rovesciare il presidente siriano.

Gli indizi indicano come la coalizione che dice di combattere il gruppo terroristico ISIS(Daesh, in arabo), protegga...
Notizia del:     Fonte: The Washington Post

Trump ribadisce: Abbandonare l'accordo sul nucleare iraniano è "una possibilità reale"

Il presidente degli USA Donald Trump continua a considerare l'abbandono dell'accordo nucleare iraniano come una "possibilità reale".

"Può esserci una cessazione completa, che è una possibilità reale, qualcuno potrebbe...
Notizia del:     Fonte: AVN

Elezioni in Venezuela, il Ceela conferma che il processo elettorale riflette la volontà dei votanti

Il Consiglio degli Esperti Elettorali Latinoamericani (Ceela) smentisce i pochi fake media che paventano brogli

  Alcuni media provano ad insinuare alcuni dubbi, ma il risultato è chiaro oltre che inappellabile:...
Notizia del:     Fonte: RT

Ministro della difesa Russo: "Le operazioni militari in Siria stanno per finire"

Il ministro della Difesa russo, Šojgu ha dichiarato che l'operazione contro i terroristi in Siria sta per finire.

In un incontro con il suo omologo del regime israeliano, Avigdor Lieberman durante la sua visita in Israele, il...
Notizia del:

Il chavismo è maggioranza in Venezuela

La Rivoluzione Bolivariana ama votare. Dimostra ancora una volta che il suo cammino transita obbligatoriamente per il percorso elettorale. Condizione necessaria ma non sufficiente. La democrazia per il chavismo è molto più che il mero atto di votare

di Alfredo Serrano Mancilla - Publico   Nuovo appuntamento elettorale in Venezuela. Sì, avete...
Notizia del:

Venezuela, l’ennesima lezione di democrazia e sovranità al morente occidente

Il presidente Nicolas Maduro ha sottolineato che «il chavismo ha ripreso il cammino della vittoria in un momento molto difficile»

di Fabrizio Verde   Nel bel mezzo di un assedio internazionale dove le sanzioni economiche vanno ad...
Notizia del:     Fonte: Haaretz - Al Masdar News

L'Esercito siriano prepara offensiva contro i terroristi sul Golan.... e Israele distrugge il suo sistema anti aereo

L'aviazione israeliana ha distrutto un sistema anti aereo siriano. L'attacco sarebbe una risposta ad una "provocazione" siriana. Le forze armate israeliane hanno informato, precedentemente, la Russia del loro attacco.

Secondo quanto riferiscono i media israeliani, l'esercito del regime israeliano ha attaccato una batteria...
Notizia del:

Ucraina. Militanti politici illegalmente arrestati al confine con la Russia. Si recavano al Festival Mondiale della Gioventù

Dichiarazione dell'Unione dei Partiti Comunisti-PCUS da kprf.ru Traduzione dal russo di Mauro Gemma (Marx21) I comunisti dell'ex URSS chiedono l'immediato rilascio dei...
Notizia del:

Il segretario dell'ALBA-TCP esalta la vocazione democratica del Venezuela

«Oggi i venezuelani hanno un appuntamento con la democrazia (…) Hanno l’opportunità di esercitare la propria sovranità, prendere decisioni ed eleggere i propri rappresentanti», ha dichiarato ai microfoni di teleSUR

  Il Segretario Esecutivo dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nuestra America (ALBA-TCP),...
Notizia del:     Fonte: RT

VIDEO. L'Esercito siriano nella capitale 'de facto' dell'ISIS in Siria scopre armi prodotte in USA e Israele

Le forze siriane, dopo aver liberato la città di Al-Mayadeen, nella provincia orientale di Deir Ezzor, capitale de facto dell'ISIS in Siria, hanno scoperto una grande quantità di armi di produzione statunitense e israeliana.

Le Tiger Forces, unità speciali delle forze armate siriane, come riferito dai dai media russi, indicano...
Le più recenti da L'Analisi
Notizia del:

"Il risultato più duraturo della rivoluzione d’Ottobre è il riemergere dei popoli oppressi"

di Andrea Catone 1. Il risultato più duraturo della rivoluzione d’Ottobre è il riemergere dei popoli oppressi Il centenario della Rivoluzione d’Ottobre consente...
Notizia del:

Colombia, la polizia spara contro la missione Onu. Chi è il dittatore tra Maduro e Santos?

L’Onu denuncia l’attacco della polizia colombiana contro la sua missione umanitaria che aveva l’autorizzazione per muoversi nella regione di Tumaco. Basterebbe questo per fermare tutte...
Notizia del:

Immanuel Wallerstein - Il mito della sovranità ai tempi di Donald Trump

«Quando Trump usa il termine, ha implicazioni reazionarie. Quando altri lo utilizzano, possono esserci implicazioni progressiste. Il termine stesso non ci dice niente»

di Immanuel Wallerstein - La Jornada   Donald Trump ha impiegato gran parte del suo discorso alle...
Notizia del:     Fonte: https://movimientopoliticoderesistencia.blogspot.it

Quale relazione esiste tra la Corea del Nord e la guerra in Siria?

Di Juan Manuel Olarieta, avvocato, attivista e analista politico basco Normalmente il governo nordcoreano è molto discreto sugli eventi internazionali, soprattutto se si verificano lontano dai...
Notizia del:

Consiglio mondiale della Pace: "Il Venezuela invoca la pace, mentre Trump annuncia la guerra"

Dichiarazione di Socorro Gomes, presidente del Consiglio Mondiale della Pace da wpc-in.org Traduzione di Marx21.it Tra il 16 e il 19 settembre, il popolo venezuelano ha organizzato un'importante...
Notizia del:

Alberto Negri- Nobel della Pace all’Ican: un messaggio a Kim (e Trump)

di Alberto Negri* - Il Sole 24 Ore  Anche quest'anno il Nobel per la pace, assegnato all'Ican - l'organizzazione per il bando delle armi nucleari fondata a Ginevra nel 2007 e composta...
Notizia del:

L’accordo Fincantieri-Stx e l'agenda industriale dell'Unione Europea

di Giacomo Marchetti - Contropiano  Dall’integrazione di Fincantieri, Naval Group e Stx France emergerà, infatti, un gigante mondiale nella costruzione di navi complesse ad alto...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa