/ "Siamo una sorta di marionette sociali di un potere invisibile". ...

"Siamo una sorta di marionette sociali di un potere invisibile". Roberto Scarpinato presenta il "Ricatto dei mercati"

Siamo una sorta di marionette sociali di un potere invisibile. Roberto Scarpinato presenta il Ricatto dei mercati
 

"La Troika è una proiezione istituzionale di oligarchie finanziarie globali, le cui politiche vengono spacciate come soluzioni tecniche"

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Vi offriamo, per gentile concessione di Lidia Undiemi, il video di presentazione de il "Ricatto dei Mercati" alla Feltrinelli di Palermo il 7 novembre scorso. Per la prima volta, il magistrato italiano Roberto Scarpinato, Procuratore Generale presso la Corte d'Appello di Palermo, si espone su temi come Troika, finanza internazionale e deterioramento progressivo della sovranità.

Il video che sintetizza gli interventi di Roberto Scarpinato, Lidia Undiemi e l'avv. Ernesto Cirillo, esperto in cause di lavoro dovute all'esternazionalizzazione delle imprese. Il "Ricatto dei mercati", sostiene Scarpinato, costituisce « un manuale di resistenza civile contro la cecità indotta del potere »



« Sei destinato a diventare una sorta di marionetta sociale che si illude di muoversi liberamente perché ignora che i fili della tua vita sono tirati e mossi da invisibili pari che, insediati nel vertice della scala sociale, azionano le leve del tuo destino. Per questo il potere anti-democratico fa di tutto per tenere le persone al di fuori del potere decisionale dello stato e fabbricare false notizie ». Roberto Scarpinato inizia così la sua presentazione. Il compito di costruire dogmi e imposture per imporre il potere delle minoranze su maggioranze disorganizzate è stato, precisa il magistrato, compito storico di intellettuali organici del potere. Il libro di Lidia Undiemi è un testo di un'intellettuale disorganica che mostra come il potere si sia trasferito altrove e si è reso invisibile.

« Io faccio parte di una generazione fortunata che ha avuto la fortuna di crescere nell'epoca dei diritti sociali e che era convinta che questo fosse un traguardo irreversibile, che non poteva essere messo in discussione. Ci siamo sbagliati. Uno stato sociale di diritto è una parentesi storica ad inizio novecento per la commistione di particolari forze sociali che si erano creati in quella fase storica », ha precisato. Progressivamente si è distrutto quel modello di stato sociale di diritto, prosegue Scarpinato, per dare vita ad una nuova forma che prevede l'asservimento dello stato alle esigenze degli attori forti presenti sul mercato attraverso una riduzione di spazi pubblici e un ampliamento di quelli privati. « Ce lo chiedono i mercati » vuol dire proprio distruzione dei diritti sociali e liberalizzazione dello stato.
 
E, in questo contesto, stiamo assistendo ad un processo di ringeniarizzazione che sta trasferendo le sedi decisionali fuori dai Parlamenti e dai governi prima in organi sovranazionali non eletti democraticamente come la Bce o la Commissione europea, e poi in organismi finanziari sovranazionali come la Troika che sono proiezioni istituzionali di oligarchie finanziarie globali, le cui politiche vengono spacciate come soluzioni tecniche a cui non c'è alternativa. 
 
« There is no alternative » è il dogma di riferimento del pensiero unico che si muove verso una progressiva subordinazione degli stati alle logiche dei grandi investitori internazionali, che sono, ricorda Scarpinato, le grandi banche, i gestori dei fondi comuni e le mafie internazionali (componente strutturale della finanza internazionale). Quando vi dicono « Ce lo chiede i mercati » sono questi soggetti. E cosa chiedono i mercati ? Lo smantellamento dello stato sociale, esattamente come è avvenuto con il nuovo art.31 della Cost e l'imposizione del pareggio di bilancio che, in una fase depressiva, tutti gli economisti sanno avere proprio quella come conseguenza.
 
« Siamo stati privati della sovranità monetaria, valutaria e siamo stati anche privati della sovranità politica, perché lo stato democratico di diritto non solo è stato smantellato, ma non è stato tradotto nell'Ue. Il paradosso è che, da una parte, i magistrati cercano di mantenere in vita questo stato di diritto appellandosi alla Costituzione e, dall'altra parte, c'è un'Unione Europea in cui lo stato di diritto non esiste ». La posta in gioco rischia di trasformare la nostra vita, la nostra società, in una piramide sociale in cui al vertice c'è solo una ristretta minoranza, scompare il ceto medio e la stragrande maggioranza è condannata all'impotenza perché il sapere sociale e il discorso pubblico viene falsificato, viene loro impedito di capire come si sta muovendo il potere e gli si offrono falsi obiettivi.  

Il video integrale dell'intervento di Roberto Scarpinato:

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Ecuador, la denuncia del ministro Long: Lasso coinvolto nella truffa al popolo del 1999

  In occasione dell’anniversario del tragico ‘Feriado Bancario’ - congelamento e successiva sparizione dei depositi bancari di migliaia di ecuadoriani - il ministro degli Esteri...
Notizia del:

Il Messico dona alimenti al Venezuela? Si tratta solo di una fake news

Il responsabile del Centro Nazionale di Controllo e Comando dei Comitati Locali di Approvvigionamento e Produzione (Clap), Freddy Bernal, ha dichiarato che al Venezuela non regala nulla nessuno

  Il responsabile del Centro Nazionale di Controllo e Comando dei Comitati Locali di Approvvigionamento e...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Venezuela, le misure internazionali permetteranno il rafforzamento dell’economia nazionale

Il presidente Nicolás Maduro ha tenuto una conferenza stampa internazionale durante la quale ha spiegato le misure economiche adottate dal Governo per risollevare l’economia venezuelana

da italia.embajada.gob.ve   Caracas, 18 gennaio 2017 (MPPRE)- Mercoledì scorso, il presidente...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Tutto quello che devi sapere sulla crisi delle banconote in Venezuela

La rivoluzione bolivariana si trova ad affrontare una guerra non convenzionale. Si tratta di un processo di destabilizzazione che ha la caratteristica di colpire simultaneamente su tutti i fronti (finanziario, geopolitico, comunicativo) senza che nessuno ne assuma la responsabilità. È un nemico invisibile, che attacca senza mostrarsi, in particolare in ambito economico

di Marco Teruggi - teleSUR La decisione andava presa: restavano nelle mani della Banca Centrale del Venezuela...
Notizia del:     Fonte: http://www.celag.org/

Manuale di stupidaggini sull'inflazione in Venezuela

L'economista Alfredo Serrano Mancilla svela la reale dinamica che porta alla formazione dei prezzi in Venezuela, smontando la lettura neoliberista della tematica

di Alfredo Serrano Mancilla - celag.org   Mi hanno definito finanche «primitivo» per aver...
Notizia del:     Fonte: it.sputniknews.com

Lettonia, confessione shock del presidente: “Non abbiamo un'economia nazionale”

La Lettonia non ha una propria economia, ha dichiarato in un'intervista al quotidiano “Diena” il capo di Stato Raimonds Vejonis

  "Vediamo che non appena frenano gli investimenti dei fondi della UE, arretra significativamente la...
Notizia del:     Fonte: http://mppre.gob.ve/

Ambasciatore del Venezuela in Italia: «ALBA modello alternativo alla crisi del capitalismo»

da mppre.gob.ve   In occasione del 1° Incontro delle Comunità Andine e Latinoamericane tenutosi presso la Casa del Popolo di Torpignattara, l’Ambasciatore della Repubblica Bolivariana...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Follia neoliberista in Brasile: Temer congela la spesa pubblica per 20 anni

Le motivazioni sono sempre le stesse, non cambiano a nessuna latitudine: il ruolo dello stato va ridotto al minimo per evitare gli sprechi, bisogna effettuare le ‘riforme’ per creare un clima di fiducia, privatizzare tutte le aziende pubbliche per eliminare la corruzione, tagliare gli investimenti nelle politiche sociali e ‘riformare’ il sistema pensionistico

  Le intenzioni del governo golpista di Michel Temer per il Brasile erano ben chiare sin dal suo insediamento:...
Notizia del:     Fonte: http://it.sputniknews.com/

Occidente in declino: l'Asia è il nuovo motore di sviluppo di tutto il mondo

Il 21 settembre la società Allianz, uno dei principali fornitori di servizi assicurativi e finanziari in tutto il mondo con circa 85 milioni di clienti sparsi tra circa 70 Paesi, ha pubblicato i risultati di una ricerca internazionale sul benessere della popolazione mondiale

  Secondo la ricerca, l'unica regione in fase espansiva di sviluppo è l'Asia (escluso...
Notizia del:     Fonte: TeleSur

Venezuela: la guerra economica non ferma la Rivoluzione Bolivariana. La povertà estrema cala ancora

Il vicepresidente per la Pianificazione e la Conoscenza Ricardo Menéndez illustra in una conferenza stampa i risultati raggiunti in merito alla lotta alla povertà dal modello socialista venezuelano nonostante crisi e guerra economica

  In qualsiasi paese occidentale la crisi economica ha prodotto un’aumento esponenziale della povertà,...
Le più recenti da Notizia del giorno
Notizia del:

Propaganda di guerra contro il Venezuela. La ragazza di Tachira uccisa da un militante dell'opposizione. Non lo scrive nessuno in Italia!

#Venezuela Per giorni tutti i media a parlare della povera ragazza uccisa nel Tachira dai violenti collettivi rossi. Ieri la notizia bomba: arrestato l'assassino, è un militante della opposizione...
Notizia del:

Venezuela. Detenuti confessano e fanno i nomi dei deputati dell'opposizione che hanno finanziato le violenze e il vandalismo

Da Telesur Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro ha annunciato questa domenica che le agenzie di sicurezza statali hanno le prove che collegano la leadership dell'opposizione agli atti di...
Notizia del:

L'unilateralismo di Washington in Siria mina le Nazioni Unite. Hans Blix, capo della Commissione Onu incaricata di cercare in Iraq le armi di distruzione di massa

 Washington avrebbe dovuto aspettare i risultati di una inchiesta imparziale e un'autorizzazione internazionale prima di colpire la Siria unilateralmente con il pretesto di aver usato armi chimiche,...
Notizia del:

Gen. Camporini: "Siamo stati spesso vittime di operazioni di comunicazione che hanno indotto in errore le potenze occidentali"

Due minuti di verità finalmente nella televisione italiana. Il Generale Camporini interviene in una trasmissione Sky. In studio anche il ministro degli esteri Alfano. Tema: Idlib e aggressione degli...
Notizia del:

I gruppi terroristici non appaiono dal nulla, sono le marionette di qualcuno. Vice ministro russo della Difesa a RT

" La maggior parte dei gruppi terroristici oggi sono un prodotto di sforzi politici, finanziari, militari provenienti dall'esterno del paese in cui operano", ha dichiarato il vice ministro...
Notizia del:

"L'aggressione degli Stati Uniti ha ucciso uomini che combattevano contro il terrorismo"

Intervista di RT a Bouthaina Shaaban, principale consigliera politica del Presidente Assad: "Uccidere i soldati e gli ufficiali che sono in prima linea nella lotta contro l'ISIS e altri terroristi mette i cittadini dei paesi occidentali in pericolo."

Gli attacchi Usa sulla base aerea siriana hanno il significato di "rafforzare il morale dei terroristi"...
Notizia del:

"Il terrorismo a San Pietroburgo aiuta Putin". La vergognosa prima pagina del Fatto Quotidiano di oggi

Con la Russia il Fatto Quotidiano diventa improvvisamente complottista...

Su il Fatto Quotidiano e la politica estera vi avevamo già scritto qui e davvero non abbiamo null'altro...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa