/ "Era un ca..o di disastro in Europa". Altre dichiarazioni inedite...

"Era un ca..o di disastro in Europa". Altre dichiarazioni inedite trapelate di Geithner

Era un ca..o di disastro in Europa. Altre dichiarazioni inedite trapelate di Geithner
 

Il "whatever it takes" di Draghi del luglio del 2012 è stato improvvisato. "Draghi non aveva alcun piano"

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 
Il Brussels Blog del Financial Times ha pubblicato cento pagine di trascrizioni inedite di interviste che Timoty Geithner ha rilasciato ai suoi assistenti nella fase di preparazione del suo libro Stress Test: Reflections on Financial Crises. Molte delle citazioni compaiono nel libro, altre svelano ulteriori retroscena su quella fase critica (fine 2011-estate 2012) di crisi della zona euro.
 
Il Brussels Blog rivela innanzitutto come, per l'allora Segretario del Tesoro, il "whatever it takes" di Draghi del luglio del 2012 è stato improvvisato e non vi era alcun piano preciso da parte del presidente della Bce. Geithner ricorda come poco prima della famosa frase, con la comunità degli hedge funds convinti che l'Europa stesse finendo, Draghi non sapeva letteralmente che fare, era allarmato e ha costruito una serie di frasi come ‘we’ll do whatever it takes’. “Ridicolo”, afferma  Geithner. ”Andai a vedere Draghi all'epoca e Draghi non aveva nessun piano. Il suo piano erano questa sorta di frasi vuote di questo tipo”. Deve far riflettere molto tutti coloro che ancora pensano che la Bce possa iniziare una politica di Quantitative Easing.
 
Sulla politica europea di quella fase, Geithner aggiunge alcuni particolari alle sue rilevazioni del suo libro che già aveva fatto molto discutere. E nel G-20 in Francia che Sarkozy ospitò in piena campana elettorale, gli europei “ci hanno approcciato in modo soft, indirettamente dicendoci: 'Vogliamo che vi unite a noi nel forzare Berlusconi alle dimissioni'. Volevano che  dicessimo che non avremo supportato un aiuto del FMI o ogni altro supporto all'Italia qualora Berlusconi fosse rimasto premier. It was cool, interesting. I said no….”, dichiara l'ex Segratario del Tesoro. E questo è più o meno quello che già sapevamo attraverso la sua biografia. Ma poi è arrivata la parte nuova: “Ricordo che quando andai a cena guardai il mio Blackberry. Era un cazzo di disastro in Europa. Le azioni delle banche in Francia stavano scendendo del 7-8%. Per me era come assistere ad una carneficina a causa di persone che stavano dicendo: la crisi in Grecia, chi è esposto in Grecia?... Gli europei arrivarono a quell'incontro dicendo: 'Daremo ai greci una lezione. Sono veramente terribili. Ci hanno mentito. Hanno succhiato e si sono approfittati della situazione e li schiacceremo' era l'atteggiamento di tutti loro. Ma la principale cosa che ricordo aver detto a queste persone è stato: 'tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma, prosegue Geithner, dovete mandare un messaggio di rassicurazione all'Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi. Dovete proteggere il resto dell'Unione”. Dovete essere sicuri di costruire questa capacità per rendere quest'impegno credibile mentre date questa lezione ai greci, il messaggio.
 
“Ho sottostimato completamente la possibilità che gli europei avrebbero fallito in tutto per i tre anni successivi. Ho pensato che fosse inconcepibile che avrebbero potuto fare così male come in ultima analisi hanno fatto. Ma i primi segnali vanno riscontrati in quel dibattito iniziale. Erano stati ingannati dai Greci. E 'stato imbarazzante per loro, perché i greci avevano finito per prendere in prestito tutti questi soldi ed erano pazzi di rabbia e volevano solo vendicarsi”. Ma, sottolinea Geithner, in questo modo stavano alimentando e rafforzando tutto il dramma  che sarebbe seguito. La Grecia è oggi un paese in cui tre cittadini su cinque hanno superato o stanno superando la soglia di povertà, sono stati rinegoziati i principali diritti sociali garantiti per Costituzione e a cui è stato imposto un piano di privatizzazioni selvagge. Le politiche imposte alla Grecia, da allora, sono divenute  il principale modello di riferimento per gli altri paesi, tra cui l'Italia.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Dijsselbloem, perché il razzista in giacca e cravatta è più pericoloso

di Giorgio Cremaschi* Dopo le solite condanne di circostanza è già passato in giudicato lo scandalo dei  palazzi europeisti per le parole di di Joeroen Dijsselbloem. Costui è ...
Notizia del:     Fonte: Sputnik

Marine Le Pen in Polonia propone alleanza per smantellare l'UE. 'Diritto e Giustizia' rigetta la proposta

La leader del Front National propone a Varsavia di unirsi per smantellare l'Europa. I polacchi rispondono di non essere interessati

  La leader del Front National francese, Marine Le Pen, attraverso il quotidiano polacco Rzeczpospolita ...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Ecuador, la denuncia del ministro Long: Lasso coinvolto nella truffa al popolo del 1999

  In occasione dell’anniversario del tragico ‘Feriado Bancario’ - congelamento e successiva sparizione dei depositi bancari di migliaia di ecuadoriani - il ministro degli Esteri...
Notizia del:     Fonte: Sputnik

Incontro Germania-Russia: confermata visita del ministro degli esteri Gabriel a Mosca

Sul tappeto una serie di questioni internazionali come la situazione in Ucraina, Siria, Libia, oltre ai rapporti tra Unione Europea e Russia

  Il Ministero degli Esteri tedesco ha confermato all’agenzia Sputnik che il ministro Gabriel - del...
Notizia del:

Il Messico dona alimenti al Venezuela? Si tratta solo di una fake news

Il responsabile del Centro Nazionale di Controllo e Comando dei Comitati Locali di Approvvigionamento e Produzione (Clap), Freddy Bernal, ha dichiarato che al Venezuela non regala nulla nessuno

  Il responsabile del Centro Nazionale di Controllo e Comando dei Comitati Locali di Approvvigionamento e...
Notizia del:     Fonte: http://vocidallestero.it/

Washington Post: l'austerita' un disastro peggiore del previsto

L’euro è stato uno strumento letale che ha trasformato la recessione in depressione economica

  di Matt O’Brien - vocidallestero.it Ci prendiamo ora una pausa dai soliti scandali come da programma,...
Notizia del:     Fonte: Sana.Sy

Assad a delegazione di parlamentari del Belgio: "L'appoggio dell'Europa al terrorismo in Siria ha danneggiato i suoi popoli"

Il Presidente siriano Bashar Al-Assad ha ricevuto, oggi, una delegazione parlamentare belga, guidata dal membro del Parlamento federale del Belgio, Filip Dewinter.

Durante l'incontro il presidente Al-Assad e i membri della delegazione belga hanno avuto un scambio di vedute...
Notizia del:     Fonte: http://www.marx21.it/

Lo scioglimento dell'euro, un'idea che si imporra' nei fatti

  di Jacques Sapir | da sinistrainrete.info Dal sito RussEurope di Jacques Sapir  alcuni risultati dello studio "Scenari di scioglimento dell'euro":...
Notizia del:

"Prima gli sfruttati e gli oppressi. Fuori da UE, euro e Nato

di Giorgio Cremaschi Intervento tenuto all'Assemblea della Piattaforma Eurostop tenuto a Roma il 28 gennaio 2017 1) La globalizzazione liberista in questi anni è sembrata diventare un...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Venezuela, le misure internazionali permetteranno il rafforzamento dell’economia nazionale

Il presidente Nicolás Maduro ha tenuto una conferenza stampa internazionale durante la quale ha spiegato le misure economiche adottate dal Governo per risollevare l’economia venezuelana

da italia.embajada.gob.ve   Caracas, 18 gennaio 2017 (MPPRE)- Mercoledì scorso, il presidente...
Le più recenti da Notizia del giorno
Notizia del:

La doppia morale di media e politici europei ed americani

di Federico Pieraccini Media e politici Europei ed Americani quando un uomo investe intenzionalmente dei civili in una capitale Europea con la propria macchina: "terrorista uccide innocenti a Londra". Media...
Notizia del:

Che ci fa il sindaco PD di Siena sul sidecar nazista?

Dal pieno sostegno ai neo-nazisti ucraini che hanno preso il potere con il golpe del 2014, ai nuovi Pinochet dell'America Latina a cui vengono aperte le porte del Nazareno, tanti sono i casi di derive...
Notizia del:

'Libero' e 'Tuttosport', è vostro il 'solito vecchio vizio' di insulti e stereotipi contro Napoli

Le polemiche sull'arbitraggio della semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Napoli hanno ormai preso una direzione che va ben oltre la partita di calcio e gli sfottò fra tifoserie, culminando in una serie di vecchi luoghi comuni offensivi verso Napoli e la sua gente.

Non vogliamo parlare della partita e degli errori presunti o tali dell'arbitro Valeri. Non ci interessa....
Notizia del:

Fake news, la marchetta delle Iene a Laura Boldrini

  In un servizio andato in onda questa settimana dal titolo Il grande business delle bufale online, Le Iene hanno deciso di fare un pieno endorsment a quella campagna liberticida intrapresa da Laura...
Notizia del:

La Lega di Salvini in prima fila (con la Boldrini) per la censura del web

Che credibilità hanno le parole di chi dichiarava “L’euro al Sud non se lo meritano. La Lombardia e il Nord l’euro se lo possono permettere. Io a Milano lo voglio, perché...
Notizia del:

Firmando l’appello della Boldrini aiuti davvero la “corretta informazione”?

Con la fake news del Corriere della Sera che aveva annunciato il 7 febbraio, solo oggi, 8 febbraio, Laura Boldrini ha annunciato con un video sulla sua pagina Fb e un’intervista a Buzzfeed ...
Notizia del:

"Dossier russi contro Macron"... il Corriere della Sera e il "continuare a fare bene il proprio mestiere"

Proprio nel giorno in cui Luciano Fontana rivendica la professionalità e la deontologia del giornale che dirige con questa frase: “La migliore risposta che un giornale come il Corriere può...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa