/ La polizia greca colpisce un impiegato di un chiosco e ruba botti...

La polizia greca colpisce un impiegato di un chiosco e ruba bottigliette d'acqua. Il video

La polizia greca colpisce un impiegato di un chiosco e ruba bottigliette d'acqua. Il video
 

Scene di ordinaria follia nella Grecia sotto commissariamento della Troika.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 
Scene di ordinaria follia nella Grecia sotto commissariamento della Troika. Nel paese dove nacque la democrazia può accadere che alcuni poliziotti in tenuta antisommossa scambino un impiegato di un chiosco per un manifestante e sfoghino su di lui tutta la violenza che avevano riservato per il secondo.

Nella Grecia sottocommissariamento della Troika può accadere che un negozietto venga distrutto dalla polizia e vengano rubate delle bottigliette d'acqua, dopo il probabile rifiuto del commerciante di venderle. La stessa violenza di cui ha fatto le spese anche un povero studente Erasmus fermo in un angolo della città.
 
Ktg ripercorre tutti i fatti di questa vicenda accaduta lunedì, ma che ha iniziato a indignare la Grecia da martedì quando è stato pubblicato il video subito divenuto virale. Diversi poliziotti hanno iniziato a strattonare e picchiare un ragazzo, che gli urlava di lavorare nel chiosco. Ma uno dei poliziotti ha proseguito nel suo raid. Alla fine l'uomo è riuscito a scappare e ha iniziato ad urlare: “lavoro al chiosco! Siete matti? Volete rubare dell'acqua?”. Protetto da un suo collega ha proseguito: “Volete rubare l'acqua usando la violenza? Che succede? Cosa volete fare? Ruberete dell&# 39;acqua usando la violenza?”. 

il Video:
 
L'incidente è avvenuto lunedì mattina, quando la polizia ha caricato nel quartiere Exarchia di Atene, subito dopo l'inizio della manifestazione dei studenti per commemorare la rivolta del Politecnico del 17 novembre del 1973. 
 
I media greci parlano di “oltraggio”, “abuso di potere” e “è scioccante! E' questa la vera faccia della polizia. Il documento della vergogna”. Sono solo alcuni titoli di articoli dai siti mainstream in Grecia.
 
Il capo della polizia ha ordinato l'inizio di un'”investigazione interna” per trovare e punire eventuali abusi. Secondo le ultime informazioni, la polizia greca ha già identificato il poliziotto coinvolto e lo avrebbe già convocato per testimoniare. "I poliziotti sostengono che sono andati al chiosco, hanno messo una banconota da 20 euro sul bancone e detto al dipendente che avrebbero preso un po' di bottigliette d'acqua. L'impiegato ha risposto che non avrebbe venduto acqua a poliziotti e molto probabilmente non ha visto le banconote perché stava lavorando”. (MEGA TV, Prime Time News).
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: TASS

Lavrov: Gli Stati Uniti volevano utilizzare anche Jabhat al-Nusra per rovesciare Assad

"Ci sono un sacco di esempi che mostrano come gli statunitensi e i loro alleati, subdolamente, hanno voluto usare al-Nusra per indebolire e infine rovesciare Assad", ha dichiarato il capo della Diplomazia russa Sergey Lavrov.

Gli Stati Uniti volevano utilizzare i gruppi terroristici come ISIS e Jabhat al-Nusra (Braccio di Al Qaeda in...
Notizia del:     Fonte: Lenta.ru

"Saddam Hussein avrebbe messo fine a questo pasticcio in un paio di settimane"

Negli ultimi anni, la violenza del'ISIS ha causato un grande esodo tra i cristiani dall'Iraq. Un monaco iracheno ha spiegato che non è possibile che l'ISIS si sia diffuso senza che gli USA non sapessero nulla.

Il monastero cristiano di Mar Mattai, fondata nel IV secolo, situato in Iraq, è uno dei più antichi...
Notizia del:     Fonte: http://blog.ilgiornale.it/

Grillo ha deciso di “suicidarsi”. Chiedetevi: a chi conviene?

Grillo, incredibilmente, scende dal carro del vincitore. E contraddice se stesso, la propria storia, la propria identità

di Marcello Foa - Il Cuore del Mondo   Eh già, c’è chi decide di suicidarsi buttandosi...
Notizia del:     Fonte: http://www.marx21.it/

La sovranità nazionale, la sua difesa e la liberazione dalla sottomissione all'euro

Intervento al XX Congresso del Partito Comunista Portoghese

da Marx21.it   di Vasco Cardoso, Commissione Politica del Partito Comunista Portoghese | da avante.pt Traduzione...
Notizia del:     Fonte: http://vocidallestero.it/

L'Euro e' condannato: bisogna uscirne il piu' rapidamente possibile

Analisi di Vincent Brosseau

  di Vincent Brousseau - vocidallestero.it Qualche giorno fa, l’UPR ha segnalato che i saldi Target...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Tutto quello che devi sapere sulla crisi delle banconote in Venezuela

La rivoluzione bolivariana si trova ad affrontare una guerra non convenzionale. Si tratta di un processo di destabilizzazione che ha la caratteristica di colpire simultaneamente su tutti i fronti (finanziario, geopolitico, comunicativo) senza che nessuno ne assuma la responsabilità. È un nemico invisibile, che attacca senza mostrarsi, in particolare in ambito economico

di Marco Teruggi - teleSUR La decisione andava presa: restavano nelle mani della Banca Centrale del Venezuela...
Notizia del:

Cuba e Unione Europea: firmato accordo di cooperazione a Bruxelles

L''Unione Europea (UE) e Cuba hanno firmato oggi a Bruxelles un primo accordo bilaterale, che porrà di fatto fine alle restrizoni reciproche al commercio in vigore dal 1996. Lo riporta...
Notizia del:     Fonte: Reuters

L'Unione Europea imporrà nuove sanzioni alla Siria per la sua offensiva ad Aleppo

L'Unione europea ha adottato nuove sanzioni contro la Siria per la sua offensiva anti-terrorismo nella città di Aleppo.

Come riportato ieri dall'agenzia britannica Reuters, con tali misure l'Unione europea cercherà...
Notizia del:

Intervista a Stiglitz. "Il costo di mantenere insieme l’eurozona è probabilmente più alto del costo di smantellarla"

In un'intervista con Artemis Photiadou di EUROPP Stuart Brown, il premio Nobel per l'economia Joseph Stiglitz analizza i problemi strutturali alla base della zona euro e sostiene "che...
Notizia del:

Alberto Bagnai: "E' stato un NO ai media. Le vittorie dimostrano che la Storia è con noi"

Pubblichiamo ampi stralci dell'ultimo articolo di Alberto Bagnai sul suo blog Goofynomics, condivendone in pieno lo spirito, le emozioni e la speranza finale Da IL NO AI MEDIA - Goofynomics di...
Le più recenti da Notizia del giorno
Notizia del:

"Trump sara' un dittatore". Soros invita i "difensori della società democratica" ad unirsi

La sorpresa della vittoria di Trump nell'elezione di novembre ha già fatto perdere a Soros oltre un miliardi di dollari. E il miliardario statunitense che ha finanziato più o meno tutte...
Notizia del:

Il governo di Berlino finalmente l'ammette. "La crisi dei rifugiati colpa delle politiche sbagliate interventiste degli Usa"

L’elezione  di Trump ha fatto cadere tutti i castelli di carta di menzogne costruiti fino ad oggi dalla propaganda occidentale. E con l’inaugurazione ormai prossima della sua amministrazione...
Notizia del:

Il FT scrive apertamente di limitare la liberta' d'espressione per fermare le "fake news" e la "propaganda di guerra"

Un paio di articoli del Financial Times ci offrono in modo chiaro il livello della ipocrisia raggiunto dalla disinformazione.   Per bloccare la diffusione delle “fake news” – cui...
Notizia del:

Alde: una decisione anti populista e contro la storia

  Con una votazione online che si è conclusa oggi, il Movimento 5 Stelle ha deciso di cambiare gruppo all’interno del Parlamento europeo. Dall’EFDD con l’Ukip di Farage,...
Notizia del:

Fidel Castro: 90 anni vissuti pericolosamente

  Marinella Correggia e Stefania Russo per Confronti   Cuba e il mondo hanno perso Fidel Castro il 25 novembre 2016, a sessant’anni esatti dalla partenza dell’imbarcazione...
Notizia del:

Il dottor Nabil Antaki medico di Aleppo risponde al Corriere della Sera

Ignaro delle decine e decine di video di persone scese in piazza a festeggiare la liberazione e delle imponenti manifestazioni di gioia per un Natale ormai possibile, il Corriere della Sera, con quella...
Notizia del:

ECCO CHI HA UCCISO IL CORO DELL'ARMATA RUSSA: CHE LA TERRA VI SIA LIEVE

Il giorno di Natale un misterioso incidente aereo ha sterminato i membri del mitico coro dell'Armata rossa (adesso russa), quelli che eseguivano l'inno nazionale più epico del mondo; e...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa