/ “Giuridicamente le banche commettono falso in bilancio e autorici...

“Giuridicamente le banche commettono falso in bilancio e autoriciclaggio. Tutti i debiti possono essere considerati nulli”. Marco Saba

“Giuridicamente le banche commettono falso in bilancio e autoriciclaggio. Tutti i debiti possono essere considerati nulli”. Marco Saba
 

“L’opinione pubblica si svegli, il Pil del nostro Paese potrebbe raddoppiare in un mese. Basterebbe un decreto del governo”

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

di Francesca Morandi
 
Le banche usano, di fatto, mezzi illeciti come il falso in bilancio e l’autoriciclaggio nello svolgimento della loro attività al fine di ottenere enormi guadagni che non dichiarano”. La provocazione viene da Marco Saba, direttore della ricerca presso il Centro Studi Monetari di Milano (http://www.studimonetari.org/), il cui obiettivo è “dare una sveglia” all’opinione pubblica “in un’epoca in cui la stragrande maggioranza degli italiani è soffocata dai debiti e l’amministrazione dello Stato è vessata dal debito pubblico”. 
 
Ma le cose possono cambiare, perché i cittadini hanno il diritto e gli strumenti giuridici per mutare lo status quo attuale", spiega Saba, già membro dell’Osservatorio sulla Criminalità Organizzata di Ginevra (http://www.o-c-o.net/), che cita innanzitutto l’ultimo studio condotto dall’economista Nino Galloni, raccolto nel libro “Il futuro della Banca” (ed. Eurilink), dove si dimostra come la contabilità bancaria attuale sia alterata, "falsa".
 
 
- Che cosa intende quando dice che il denaro in possesso delle banche è “falso”? 
 
“Quando la banca riceve contanti crea sui conti correnti denaro elettronico equivalente al contante ottenuto “clonando” quindi il valore del denaro liquido che dovrebbe essere annullato o distrutto. Giuridicamente, infatti, le banche non hanno una esplicita licenza di creare denaro virtuale, ma vengono considerate solo come società di intermediazione finanziaria. L’attività principale delle banche consiste invece proprio nella creazione di denaro ex novo,  che - ad oggi - non risulta contabilizzato a bilancio. Se gli istituti di credito evitano di iscrivere in contabilità, nel risultato lordo d’esercizio, la quota annuale di denaro virtuale che creano dal nulla, è evidente che lo considererebbero esse stesse “denaro falso”. A norma di legge i debiti contratti con denaro falso sono viziati e non sono giuridicamente validi. Ne deriva che tutti i debiti contratti con le banche sarebbero annullabili, un vero e proprio miracolo degno della “Madonna dei Debitori”! Ma la notizia buona è che non c'è nessun bisogno di cambiare le regole esistenti: se le banche seguissero la regola contabile principale ovvero quella che richiede che il bilancio esponga la situazione economica, patrimoniale e finanziaria reale, allora si regolarizzerebbe questo denaro”.
 
 
- Torniamo sulle “alterazioni” dei bilanci bancari, quale è la sua tesi?
 
“Quello che emerge dallo studio approfondito dei bilanci bancari è che essi sembrano predisposti ad arte per occultare la creazione di denaro.  Le banche, infatti, segnano i depositi e i conti correnti solo al passivo di bilancio. Ora che è finalmente riconosciuto il fatto che le banche creano dal nulla il denaro necessario per tutti gli impieghi, è evidente che questo denaro debba essere registrato prima all’attivo, e solo dopo, al momento dell’impiego, al passivo. Oggi questo non avviene, è come se il proprietario di una casa la affittasse senza averla prima registrata al catasto e pretendesse il pagamento dell’affitto senza dimostrare la catena di titolarità della proprietà. E’ un vulnus della legalità. In parole semplici: le banche fanno guadagni enormi prestando denaro di cui non risultano avere la proprietà, per cui non ci pagano le tasse, riottenendo indietro il denaro con gli interessi. Il margine operativo lordo delle banche ammonta a enormi quantità di denaro, decine di miliardi di euro, di cui beneficiano solo gli istituti di credito. Il Pil del nostro Paese potrebbe raddoppiare in un mese, se i “soldi virtuali” creati dalle banche fossero calcolati e tassati. Basterebbe un decreto del governo di Matteo Renzi…”.
 
 
- Possibile che questa anomalia passi costantemente inosservata?
 
Al momento non si dispone nemmeno di uno studio di settore dedicato all’attività bancaria, in particolare per i codici ATECO 64.11.00 (Attività della Banca Centrale) e 64.19.10 (Intermediazione monetaria di istituti monetari diverse dalle Banche centrali) e addirittura la Commissione degli esperti dell’Agenzia delle Entrate, interpellata in proposito informalmente, ha fatto sapere che tale studio non è nemmeno in agenda per il futuro”.
 
 
- Come hanno fatto le banche a ottenere un tale potere? 
 
“La brama di denaro ha portato le banche a concentrarsi sulle attività finanziarie e speculative.  La mia opinione è che sia stato costruito “ad arte” un sistema finalizzato a creare enormi riserve di denaro da utilizzare per costruire una catena di comando in cima alla quale ci sono le banche e al di sotto i governi, che dovrebbero rappresentare gli interessi dei cittadini, ma che oggi sono sotto scacco da parte delle banche stesse, che vengono mediaticamente spacciate come “il mercato”, al punto da non poter più operare per il bene della propria comunità. In questa struttura piramidale che non ha nulla di democratico, si crea un vero e proprio “governo delle banche” che condiziona la vita o la morte degli Stati, manipolando i tassi, i cambi e i prezzi, dell’oro e delle materie prime ad esempio, e finanziando rivoluzioni per soggiogare e indebitare le popolazioni, come quella in Ucraina che da aprile si trova sul gobbo un prestito di ben 17 miliardi di dollari da parte del FMI. I condizionamenti politici ed economici legati a questi prestiti internazionali, spacciati per “aiuti”, portano a conseguenze geopolitiche disastrose, come è evidente dalle attuali tensioni che l'Occidente sta creando con la Russia”.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: http://it.sputniknews.com/

Occidente in declino: l'Asia è il nuovo motore di sviluppo di tutto il mondo

Il 21 settembre la società Allianz, uno dei principali fornitori di servizi assicurativi e finanziari in tutto il mondo con circa 85 milioni di clienti sparsi tra circa 70 Paesi, ha pubblicato i risultati di una ricerca internazionale sul benessere della popolazione mondiale

  Secondo la ricerca, l'unica regione in fase espansiva di sviluppo è l'Asia (escluso...
Notizia del:

Atene chiama a raccolta i paesi del Mediterraneo: iniziativa interessante (per il futuro)

Oggi, 9 settembre i rappresentanti politici di Francia, Italia, Spagna, Portogallo, Cipro, Malta e Grecia si sono incontrati nel Palazzo Zappeion di Atene per discutere i problemi dei paesi dell'Unione...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Podemos invita l'UE a rompere le relazioni con il Brasile dopo il golpe

In seguito al golpe che ha defenestrato Dilma Rousseff, la formazione politica della sinistra spagnola, chiede all'Unione Europa di sospendere le relazioni con il Brasile

  «La mancanza di legittimità del governo brasiliano dovrebbe far reagire l’Unione Europea»,...
Notizia del:     Fonte: TeleSur

Venezuela: la guerra economica non ferma la Rivoluzione Bolivariana. La povertà estrema cala ancora

Il vicepresidente per la Pianificazione e la Conoscenza Ricardo Menéndez illustra in una conferenza stampa i risultati raggiunti in merito alla lotta alla povertà dal modello socialista venezuelano nonostante crisi e guerra economica

  In qualsiasi paese occidentale la crisi economica ha prodotto un’aumento esponenziale della povertà,...
Notizia del:     Fonte: celag.org

Crescita, occupazione ed equità di fronte al falso mito dell'indipendenza delle banche centrali

Proponiamo la traduzione di questo articolo di Alejandro Vanoli, economista e già presidente della Banca Centrale della Repubblica Argentina, che spiega quanto errato e deleterio sia il ruolo delle banche centrali nei regimi neoliberisti

di Alejandro Vanoli per Celag   Le banche centrali hanno la loro origine in banche private che avevano...
Notizia del:

Stiglitz: basta con l'Euro che ha prodotto una catastrofe economica e sociale. Quando si sveglierà la sinistra?

di Giorgio Cremaschi   Il premio Nobel Joseph Stiglitz ha dichiarato al Financial Times che l'Euro ha prodotto in Europa una depressione economica superiore a quella del 1929 e che per uscire...
Notizia del:

Perché muoiono i bambini nella Guajira? E perché all'occidente non interessa?

La Corte Suprema della Colombia ha ordinato al presidente Juan Manuel Santos di creare un piano per risolvere in modo efficiente ed efficace la crisi nella Guajira. Lo riporta oggi Telesur. Il dramma...
Notizia del:

Regime piddino, regime della menzogna

Ancora una lucida riflessione del professor Erspamer

di Francesco Erspamer*   Ha detto Renzi per giustificare il mancato salvataggio dei risparmiatori truffati...
Notizia del:     Fonte: The Guardian

I paesi dell'Europa dell’Est inviano armi per miliardi di dollari ai gruppi armati attivi in Medio Oriente

  Negli ultimi quattro anni i Paesi dell’Europa orientale hanno venduto armi usate di produzione sovietica per...
Notizia del:

TRUMP E IL COMPLOTTO RUSSO!

"Se vince Trump trionfa l'aggressività russa; se l'America si ritira, la Russia avanza!"

Trump sta diventando una vera e propria ossessione. Tanto che sulla rivista 'Foreign Policy' il candidato...
Le più recenti da Notizia del giorno
Notizia del:     Fonte: Al Manar

È morto Shimon Peres, il "macellaio di Qana"

L'ex presidente israeliano, Shimon Peres, è morto, questa notte, colpito da un ictus. I media occidentali tutti concordi nel celebrarlo come l'"uomo della pace." Da Kissinger a Obama fino Peres, la storia insegna come molti Premio Nobel siano stati consegnati a mani sporche di sangue. Proprio come quelle di Shimon Peres.

Come riferisce il portale di notizie libanese, Al Manar, Shimon Peres è nato nel 1923, da genitori emigrati...
Notizia del:

Perche' sul nostro sito non troverete neanche una riga sul 'dibattito del secolo' Trump-Clinton

Sull'AntiDiplomatico non troverete una riga sulle dichiarazioni di Hillary Clinton e Donald Trump, due facce di un regime stanco, dominato da oligarchie sanguinarie e, in ultima analisi, noioso, ripetitivo,...
Notizia del:

Cara Samantha Power, dal 2001 i criminali siete voi...

Samantha Power all'Onu: "Quello che la Russia sta sponsorizzando e facendo non è la lotta al terrorismo. E' la barbarie".   Quello che è certo, cara Samantha...
Notizia del:

In violazione dei diritti umani Madrid batte Caracas 26 a zero. Parola di Onu

L'opera di mistificazione mediatica internazionale umiliata dall'Onu in un rapporto del Comitato dei diritti umani: l'Onu approva il Venezuela e sospende la Spagna

Invece di parlare dei problemi dei propri cittadini e di una crisi sociale sempre maggiore, la campagna elettorale...
Notizia del:

L'Esercito Arabo Siriano dichiara finito il cessate il fuoco con effetto immediato.

L'Esercito Arabo siriano ha annunciato la fine del cessate il fuoco siglato da Stati Uniti e Russia il 9 settembre e entrato in vigore il 12. Lo annuncia l'agencia siriana SANA.  "Era...
Notizia del:

Carlo Azeglio Ciampi, l'uomo dell'austerità

Quando vi lamentate dell'austerità e non sapete con chi prendervela. Quando vi arrabbiate per i diritti che non avete più, ma non trovate mai un responsabile chiaro. Quando vi accorgete...
Notizia del:

VIDEO. Renzi irride il Mezzogiorno. La gaffe nascosta dai media

Uno schiaffo dato da Renzi in pieno volto alle popolazioni del sud, che avviene dopo la firma del ‘Patto per Milano’ che destinerà al capoluogo lombardo circa 2 miliardi e mezzo di euro.

di Fabrizio Verde   «Tranquilli ragazzi, stavolta ho parlato di Mezzogiorno», con queste parole...
 

Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa