/ RENZI, L'APPRENDISTA STREGONE, SCELTO PER LA "GUERRA AL TERRORE" ...

RENZI, L'APPRENDISTA STREGONE, SCELTO PER LA "GUERRA AL TERRORE" IN LIBIA

RENZI, L'APPRENDISTA STREGONE, SCELTO PER LA GUERRA AL TERRORE IN LIBIA
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

di Diego Angelo Bertozzi
 
6.000 soldati, tra marine americani e truppe europee costituiranno la forza di intervento, a guida italiana, chiamata ad intervenire militarmente in Libia per sconfiggere le forze del terrore. 

Una notizia che - se confermata - dovrebbe suscitare l&# 39;indignazione di tutti noi. A progettare l'ennesima aggressione militare sono gli stessi Paesi che bombardando a tappeto la Libia nel 2011, a sostegno di milizie di matrice fondamentalista per rovesciare il regime di Gheddafi, hanno portato caos, disintegrato la sovranità e l'integrità territoriale del Paese nordafricano e - come se non bastasse - posto le basi per la nascita di avamposti del terrorismo.
 
Un motivo in più per chiedere l'uscita dell'Italia dalla Nato e dall'Alleanza atlantica; un motivo in più per opporsi ad una revisione della nostra costituzione repubblicana che consegnerà ad una minoranza il diritto di portare il Paese in guerra!
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Tianxia
Notizia del:

LA CINA RUBA TECNOLOGIA? SI', COME FECERO GLI USA

In questi giorni l'amministrazione Trump ha approvato un memorandum che autorizza un'inchiesta sul furto e il trasferimento forzato della tecnologia statunitense da parte della Cina (e non...
Notizia del:

Crimea vs Venezuela: senza pudore l'ipocrisia occidentale...

Il referendum in Crimea per la riunificazione della Russia fu per settimane condannato come odiosa provocazione di Putin ed ennesima prova di una politica di aggressione: fa nulla che il popolo della...
Notizia del:

Nuova Via della Seta. La Cina migliora i rapporti con il Giappone e salva 5 mila posti di lavoro in Serbia

Mentre il Giappone di Shinzo Abe si dice disponibile ad estendere la cooperazione con la Cina sul versante della Nuova via della seta  - queste alcune sue parole: "This year marked the first...
Notizia del:

Pechino e la "linea rossa" di Hong Kong

di Diego Angelo Bertozzi per Marx21.it “L'Inghilterra non ha mai accordato diritti politici ai suoi abitanti. La colonia era retta da un governatore nominato dalla Regina e...
Notizia del:

Dietro un falso mito: la foto di Tienanmen, primo esempio di "terrorismo dell'indignazione"

di Diego Angelo Bertozzi  In relazione ai fatti di piazza Tienanmen del giugno del 1989 pubblichiamo un estratto del libro “Cina. Da sabbia informe a potenza globale” (Imprimatur,...
Notizia del:

Panama abbandona Taiwan per Pechino

di Diego Bertozzi Lo Stato del "canale" abbandona la storica alleanza con Taiwan e stringe normali rapporti diplomatici con Pechino. Per quest'ultima si tratta di un successo non certo...
Notizia del:

Filippine, Piano Goldberg e l'onnipresente sinistra imperiale

di Diego Angelo Bertozzi La presidenza di Duterte nelle Filippine, soprattutto il processo di riavvicinamento a Pechino (e in parte Mosca), qualche problema a Washington lo crea senza dubbio: un'eccessiva...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa