/ Una testimonianza da Aleppo, Suor María Guadalupe de Rodrigo: «Co...

Una testimonianza da Aleppo, Suor María Guadalupe de Rodrigo: «Con Assad i cristiani non sono stati perseguitati. L’Occidente non può imporre la sua “democrazia” ai siriani»

Una testimonianza da Aleppo, Suor María Guadalupe de Rodrigo: «Con Assad i cristiani non sono stati perseguitati. L’Occidente non può imporre la sua “democrazia” ai siriani»
 

Suor Guadalupe Maria De Rodrigo, argentina, 42 anni, Missionaria cristiana, nel 2011 è arrivata ad Aleppo poco prima della guerra alla Siria, ed è rimasta per portare aiuto alla popolazione assediata dai terroristi. Per la religiosa in Siria c’è un governo laico che non ha mai perseguitato i cristiani. E soprattutto: “In Siria non c’è stata nessuna rivoluzione, ma un attacco pianificato dall’estero.”

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Da Madrid Francesco Guadagni e Veronica Yanes
 
Suor Maria Guadalupe de Rodrigo, è una missionaria argentina. Dopo vari in anni di permanenza in diversi Paesi del Medioriente, decide, nel 2011, di passare un periodo di riposo ad Aleppo. Suor Guadalupe è sta testimone diretta dai primi giorni della guerra alla Siria. La religiosa, di ritorno dalla Siria, in varie città della Spagna, adesso racconta la sua esperienza e le sofferenze che hanno vissuto e ancora vivono i cittadini di Aleppo e la minoranza cristiana a causa dell’assedio dei terroristi.
 
“Ho vissuto in altri paesi del Medioriente dove i cristiani erano discriminati. Il Governo di Assad non ha mai discriminato i cristiani che vivevano in armonia con le persone di altre confessioni” ha affermato Suor Guadalupe,  ieri sera, a Madrid, dove è intervenuta, nella Chiesa di San Juan de la Cruz, davanti ad almeno 300 persone. “La Siria prima della guerra era un paese prospero, dove non c’era insicurezza, disoccupazione. Assad non è un santo, ma il suo popolo lo appoggia. Perché noi dovremmo imporre la nostra democrazia ai siriani?”, ha dichiarato la missionaria. Ed ha aggiunto: “Già dai primi giorni dell’inizio delle manifestazioni, la gente mi parlava di persone che provenivano da altri paesi, lo si notava dall’accento, venuti in Siria per provocare disordini.” Suor Guadalupe ha spiegato che da subito si è manifestata la presenza dei gruppi terroristi fondamentalisti che non chiedevano affatto democrazia. “In Siria non c’è una guerra civile, non c’è una rivoluzione, ma una guerra fomentata dall’estero”. La missionaria argentina ha stigmatizzato il comportamento dei mezzi di informazione: “I media hanno avviato in Siria una campagna mediatica affermando che i siriani erano desiderosi della democrazia, che volevano rovesciare il loro Presidente. Le manifestazioni a favore del governo le propagandavano come contro”, ha ribadito. La religiosa ha ricordato il dramma dell’assedio di Aleppo da parte dei terroristi che hanno bloccato l’accesso ai beni di prima necessità comportando terribili sofferenze per i cittadini di Aleppo. E non solo. Da subito si sono manifestate le persecuzioni contro i cristiani: “Hanno ucciso bambini, molte persone sono state crocifisse. Tutto questo prima che arrivasse l’Isis. Per questo dico che l’opposizione moderata non esiste.” Sulla questione dei profughi siriani, Suor Guadalupe, ha sottolineato come ci sia stata “una speculazione, senza badare alle cause del problema”. La missionaria ha sottolineato che “i cittadini di Aleppo, nonostante le sofferenze provocate dagli attacchi indiscriminati dai terroristi, hanno continuato a vivere, in maniera eroica, continuando a sorridere, trovando una grande forza nella Fede.” Suor Guadalupe ha concluso con un appello: “Dobbiamo batterci affinché non si cancelli la presenza dei cristiani in Medioriente, non solo con aiuti materiali, ma con la conoscenza, con la diffusione delle informazioni.”
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Traffico e abusi sui migranti indocumentati in transito

di Ilka Oliva Corado - Crónicas de una Inquilina   Già di per sé l’incubo di migrare senza documenti è terribile manca solo aggiungerci l’essere...
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Il Venezuela esprime una categorica protesta per l’illegale celebrazione del Vertice MERCOSUR

Comunicato ufficiale della Repubblica Bolivariana del Venezuela - Ministero del Potere Popolare per gli Affari Esteri

  La Repubblica Bolivariana del Venezuela esprime una protesta categorica per l'illegale celebrazione...
Notizia del:     Fonte: Anadolu

La Turchia si vendica degli USA e pubblica la mappa delle sue basi segrete in Siria

L'agenzia di stampa turca Anadolu ha rivelato l'ubicazione di 10 avamposti militari degli Stati Uniti in Siria, specificando il numero delle truppe presenti.

Martedì scorso, l'agenzia statale turca di notizie 'Anadolu' ha pubblicato un rapporto sulla...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Iran mette in guardia dalla trappola tesa dagli Stati Uniti in Iraq e in Siria

Nessuno ha l'autorità di decidere il destino di Iraq e Siria, tranne che i rispettivi popoli e governi legittimi, ha avvertito il portavoce delle forze armate iraniane, Seyed Massoud Yazayeri.

Il portavoce delle Forze Armate dell'Iran, il generale Seyed Massoud Yazayeri, ieri, ha condannato la politica...
Notizia del:     Fonte: http://www.dailymail.co.uk

Siria, la "generosità di Israele": costruito un nuovo ospedale per i terroristi nel Golan

Il regime israeliano progetta di costruire un ospedale nelle alture del Golan per curare i terroristi feriti che combattono l'esercito siriano.

Il tenente colonnello dell'esercito israeliano Tomer Koler ha svelato, ieri, che c'è in programma...
Notizia del:

Venezuela: manifestanti pacifici? No, terroristi armati fino ai denti!

Clamorosamente smentite le affermazioni della corrispondente in Italia del quotidiano venezuelano 'El Universal' che ha definito i manifestanti come giovani armati solo di «pietre e molotov»

di Fabrizio Verde   La narrazione distorta del circuito informativo mainstream in perfetto stile post-verità...
Notizia del:     Fonte: The Washington Post

Trump ordina alla CIA di fermare tutti gli aiuti finanziari e militari ai "ribelli" in Siria

Dopo sei anni di guerra in Siria, l'amministrazione statunitense ha infine deciso di rinunciare al suo sostegno ai gruppi ribelli che combattono contro le truppe siriane.

Secondo i funzionari statunitensi, Donald Trump ha deciso di porre fine al programma segreto della CIA per armare...
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Il Venezuela si appresta a denunciare presso l'ONU le minacce dell'imperialismo

Questa decisione fa parte di un insieme di azioni concordate nel Consiglio di Difesa e Sicurezza della Nazione, attivato martedì dall'Esecutivo Nazionale

da italia.embajada.gob.ve Una delegazione venezuelana, capeggiata dal Ministro degli Esteri, Samuel Moncada,...
Notizia del:

Alberto Negri - Trump e il dilemma iraniano (e noi)

Ecco cosa significa il dilemma iraniano per gli Stati Uniti e l'Europa, Italia compresa. Chi è che sta violando l'accordo sul nucleare del 2015: Washington o Teheran? Dopo avere allineato...
Notizia del:     Fonte: Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia

Caracas: "Il governo degli Stati Uniti mostra, senza pudore, la sua vicinanza assoluta con i violenti ed estremisti"

"Lanciamo un appello ai popoli dell’America Latina e dei Caraibi, ai popoli liberi del mondo, affinché comprendano l’entità della brutale minaccia contenuta in questo comunicato imperiale e a difendere la sovranità, l’autodeterminazione e l’indipendenza, principi fondamentali del diritto internazionale."

La Repubblica Bolivariana del Venezuela ripudia l’infausto comunicato rilasciato dalla Casa Bianca ieri...
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

L'offensiva dell'esercito siriano tra Homs, Hama e Raqqa mette in ginocchio il traffico di petrolio dell'ISIS

L'Esercito siriano combattendo l'ISIS sui tre fronti, quali sud-est Homs, est-Hama e sud-Raqqa, ha messo in grave crisi l'ISIS, riprendendo il controllo dei pozzi di petrolio, fondamentale risorsa del gruppo terroristico.

Come riferito dal portale di informazione 'Al Masdar News', guidato dalle sue forze di élite,  le...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

L'Esercito siriano distrugge base dei "ribelli" appoggiati dagli USA nella regione di Badia e libera 200 km² di territorio

L'esercito arabo siriano ed i gruppi combattenti alleati continuano ad avanzare nei confronti dei gruppi mercenari del sedicente 'esercito siriano libero' (FSA), sostenuto dagli USA, nella regione sud-occidentale della Badia siriana.

Come riporta il portale di informazione, 'Al Masdar News', oggi le forze armate siriane hanno realizzato...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Nonostante i possibili attacchi di Israele, l'esercito siriano avanza nel Golan

L'esercito siriano ha raggiunto grandi progressi contro i gruppi terroristici sulle alture del Golan ed è in allerta per un altro attacco da parte del regime israeliano.

Guidate dalla 90a Brigata, le forze dell'esercito arabo siriano, sostenute dalle Forze di Difesa Nazionale...
Notizia del:

L'Esercito siriano respinge le notizie sull'uso di cloro in un sobborgo di Damasco

Il Comando Generale Forze Armate siriane ha dichiarato che le affermazioni fatte da alcuni siti web affiliati ai gruppi terroristici, secondo le quali l'Esercito arabo siriano ha utilizzato gas cloro contro i terroristi di “Failaq al-Rahman” ad Ein Tarma sono false e prive di fondamento.

In una dichiarazione pubblicata questa sera, il Comando Generale delle Forze armate siriane ha comunicato che...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Nonostante gli attacchi israeliani, le truppe siriane riprendono tutti i punti persi nel Golan

L'offensiva lanciata la settimana scorsa dai gruppi affiliati ad al Qaeda, "Road to Damascus", nella provincia di Quneitra, si è rivelata, nonostante il supporto degli attacchi israeliano, un vero fiasco, con la perdita di decine di membri rimasti uccisi e la perdita di svariati veicoli militari.

Come ha riportato il portale di notizie, 'al Masdar news', ieri sera, l'esercito arabo siriano (SAA)...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Siria, gli attacchi aerei israeliani non riescono a spingere le forze di Al-Qaeda nelle alture del Golan

I gruppi "ribelli" affiliati ad Al-Qaeda hanno ricevuto una grande spinta dall'aviazione israeliana nelle ultime 72 ore, in quanto quest'ultima ha effettuato almeno tre attacchi diversi...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Esercito siriano e Hezbollah avanzano alla frontiera irachena, mentre i curdi delle FDS ostacolano la fornitura d'acqua ad Aleppo

L'Esercito siriano, Hezbollah e altre forze alleate hanno fatto altri passi importanti per liberare il punto di passaggio alla frontiera con l'Iraq di Albukamal. Invece, i curdi delle FDS, appoggiati dagli USA hanno ostacolato l'afflusso di acqua verso la città di Aleppo bloccando la diga dell'Eufrate.

Secondo quanto riportato dal portale di notizie, 'Al Masdar news', citando una fonte del governo siriano,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa