/ Una testimonianza da Aleppo, Suor María Guadalupe de Rodrigo: «Co...

Una testimonianza da Aleppo, Suor María Guadalupe de Rodrigo: «Con Assad i cristiani non sono stati perseguitati. L’Occidente non può imporre la sua “democrazia” ai siriani»

Una testimonianza da Aleppo, Suor María Guadalupe de Rodrigo: «Con Assad i cristiani non sono stati perseguitati. L’Occidente non può imporre la sua “democrazia” ai siriani»
 

Suor Guadalupe Maria De Rodrigo, argentina, 42 anni, Missionaria cristiana, nel 2011 è arrivata ad Aleppo poco prima della guerra alla Siria, ed è rimasta per portare aiuto alla popolazione assediata dai terroristi. Per la religiosa in Siria c’è un governo laico che non ha mai perseguitato i cristiani. E soprattutto: “In Siria non c’è stata nessuna rivoluzione, ma un attacco pianificato dall’estero.”

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Da Madrid Francesco Guadagni e Veronica Yanes
 
Suor Maria Guadalupe de Rodrigo, è una missionaria argentina. Dopo vari in anni di permanenza in diversi Paesi del Medioriente, decide, nel 2011, di passare un periodo di riposo ad Aleppo. Suor Guadalupe è sta testimone diretta dai primi giorni della guerra alla Siria. La religiosa, di ritorno dalla Siria, in varie città della Spagna, adesso racconta la sua esperienza e le sofferenze che hanno vissuto e ancora vivono i cittadini di Aleppo e la minoranza cristiana a causa dell’assedio dei terroristi.
 
“Ho vissuto in altri paesi del Medioriente dove i cristiani erano discriminati. Il Governo di Assad non ha mai discriminato i cristiani che vivevano in armonia con le persone di altre confessioni” ha affermato Suor Guadalupe,  ieri sera, a Madrid, dove è intervenuta, nella Chiesa di San Juan de la Cruz, davanti ad almeno 300 persone. “La Siria prima della guerra era un paese prospero, dove non c’era insicurezza, disoccupazione. Assad non è un santo, ma il suo popolo lo appoggia. Perché noi dovremmo imporre la nostra democrazia ai siriani?”, ha dichiarato la missionaria. Ed ha aggiunto: “Già dai primi giorni dell’inizio delle manifestazioni, la gente mi parlava di persone che provenivano da altri paesi, lo si notava dall’accento, venuti in Siria per provocare disordini.” Suor Guadalupe ha spiegato che da subito si è manifestata la presenza dei gruppi terroristi fondamentalisti che non chiedevano affatto democrazia. “In Siria non c’è una guerra civile, non c’è una rivoluzione, ma una guerra fomentata dall’estero”. La missionaria argentina ha stigmatizzato il comportamento dei mezzi di informazione: “I media hanno avviato in Siria una campagna mediatica affermando che i siriani erano desiderosi della democrazia, che volevano rovesciare il loro Presidente. Le manifestazioni a favore del governo le propagandavano come contro”, ha ribadito. La religiosa ha ricordato il dramma dell’assedio di Aleppo da parte dei terroristi che hanno bloccato l’accesso ai beni di prima necessità comportando terribili sofferenze per i cittadini di Aleppo. E non solo. Da subito si sono manifestate le persecuzioni contro i cristiani: “Hanno ucciso bambini, molte persone sono state crocifisse. Tutto questo prima che arrivasse l’Isis. Per questo dico che l’opposizione moderata non esiste.” Sulla questione dei profughi siriani, Suor Guadalupe, ha sottolineato come ci sia stata “una speculazione, senza badare alle cause del problema”. La missionaria ha sottolineato che “i cittadini di Aleppo, nonostante le sofferenze provocate dagli attacchi indiscriminati dai terroristi, hanno continuato a vivere, in maniera eroica, continuando a sorridere, trovando una grande forza nella Fede.” Suor Guadalupe ha concluso con un appello: “Dobbiamo batterci affinché non si cancelli la presenza dei cristiani in Medioriente, non solo con aiuti materiali, ma con la conoscenza, con la diffusione delle informazioni.”
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

"CHIAMATELA PURE POPULISMO, MA A SALVARE LA COSTITUZIONE E' STATA LA LOTTA DI CLASSE" 

di Giorgio Cremaschi Dilagano le analisi sul referendum, in particolare in rapporto alle differenti collocazioni politiche degli elettori, ma a me il dato che pare più evidente è la ripartizione...
Notizia del:

Referendum, Luigi de Magistris: «Questa è una vittoria popolare»

Il Sindaco di Napoli evidenzia come il risultato sia anche frutto di un oggettivo rigetto delle persone verso le politiche neoliberiste

  All’indomani della strepitosa vittoria del fronte del No nel referendum costituzionale, il Sindaco...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Cina e Russia pongono il Veto sulla risoluzione dell'ONU per Aleppo

Russia e Cina hanno posto il veto alla bozza di risoluzione al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) sulla situazione nella città di Aleppo nel nord della Siria.

La risoluzione in questione è stata sostenuta da 11 membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite,...
Notizia del:     Fonte: Yahoo News

Snowden: Negli Stati Uniti la Giustizia non è uguale per tutti

L'Ex Funzionario della NSA Edward Snowden ha ribadito che nel suo paese la giustizia è uguale per tutti.

"Abbiamo un sistema di giustizia negli Stati Uniti di due livelli, le persone con buoni agganci nel governo...
Notizia del:     Fonte: https://wikileaks.org

WikiLeaks rivela i legami tra la famiglia Erdogan e l'ISIS

WikiLeaks ha rivelato il contenuto di migliaia di email del politico e uomo d'affari Berat Albayrak, genero del presidente della Turchia.

Oggi, gli attivisti di Wikileaks hanno pubblicato sul loro archivio Berat's Box le email che documentano...
Notizia del:     Fonte: Diario Registrado

L'avvocato Parrilli denuncia che l'Argentina come ai tempi della dittatura «viola i diritti umani»

Dopo circa un anno continua la carcerazione arbitraria dell'attivista e parlamentare Milagro Sala

  Ormai è quasi un anno che l’attivista e parlamentare argentina Milagro Sala è incarcerata...
Notizia del:

Dal Renzismo al Razzismo: Chicco Testa e il tweet post-referendum contro Napoli, Bari e Cagliari

Da LegaAmbiente alle lobby del nucleare, da membro del CNEL a sostenitore agguerrito per la vittoria del SI qe quindi per la sua abolizione. Chicco Testa è stato sempre un personaggio molto poliedrico....
Notizia del:

Due medici russi morti ad Aleppo. Cremlino: "Responsabili non solo i terroristi ma anche i loro sponsor come Usa, Regno Unito e Francia"

Due medici russi sono morti nel bombardamento del nuovo ospedale da campo aperto oggi stesso, 5 dicembre, nella città siriana di Aleppo. Lo ha annunciato il Ministero della Difesa russo secondo...
Notizia del:

Russia: ucciso in Daghestan il terrorista super ricercato “l'emiro Kadarsky”

di Danilo della Valle L'organizzatore degli attentati terroristici di Volgograd e Pyatigorsk, il responsabile delle uccisioni di poliziotti e imam, è rimasto ucciso insieme a quattro suoi...
Notizia del:

Venezuela: ancora fake news del mainstream su guarimbas e 'prigionieri politici'

Il ‘Corriere della Sera’ ci racconta della protesta in Piazza San Pietro di Lilian Tintori e Mitzy de Ledesma. Si tratta delle mogli di Leopoldo Lopez e Antonio Ledezma, due politici venzuelani incarcerati per il ruolo avuto nelle tristemente note guarimbas, le proteste violente che insanguinarono le strade del Venezuela nel 2014. Per il ‘Corriere della Sera’ si tratta semplicemente di due «prigionieri politici»

di Fabrizio Verde   Ancora una volta dobbiamo tornare ad occuparci di come il mainstream italiano racconta...
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: I24news

I "ribelli moderati" chiedono l'intervento di Israele per rovesciare Assad

Una fazione dei sedicenti "ribelli moderati"in Siria ha chiesto l'aiuto del regime israeliano per rovesciare il legittimo governo di Bashar al-Assad.

Il gruppo "Fronte di salvezza nazionale" ha invitato un video al regime di Tel Aviv affinché intervenga...
Notizia del:     Fonte: Al MAsdar News - SoutFront

VIDEO e MAPPA. L'Esercito siriano avanza, un altro passo verso la liberazione di Aleppo

Come riporta Al Masdar News, oggi, l'Esercito arabo siriano - fortemente sostenuto da Harakat al-Nujba (combattenti iracheni) e Hezbollah - ha imposto il pieno controllo sul quartiere di Sheikh Saeed,...
Notizia del:     Fonte: Sana.Sy

I bambini siriani scrivono una lettera all'ONU per protestare contro gli attacchi dei "ribelli" alle scuole

Un gruppi di bambini insieme ai loro supervisori ha inviato una lettera, a nome di tutti i loro coetanei siriani, alle Nazioni Unite per protestare contro gli attacchi da parte delle organizzazioni terroristiche, denominate "ribelli moderati", contro le scuole.

I bambini, nella loro missiva, in particolare, hanno chiesto che l'organizzazione internazionale attui le risoluzioni...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Siria: "Con Fidel Castro perdiamo un grande e fedele amico"

Nel porgere l'ultimo saluto del governo e del popolo siriano al defunto leader rivoluzionario cubano, il Comandante Fidel Castro, Damasco ha ribadito che perde un "grande e fedele" amico.

Il funzionario del Ministro degli Esteri e Espatriati siriano, Ayman Sousan ha offerto le condoglianze per la morte...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Aggiornamento completo sulla battaglia ad Aleppo Est. Con i recenti progressi, l'Esercito siriano restituisce l'acqua ad 1 milione di persone

L'Esercito arabo siriano ha fatto diversi progressi all'interno dei quartieri orientali di Aleppo, oggi, conquistando circa il 40-45 per cento dell'ultima tasca jihadista ad est della città. Inoltre, con la liberazione della stazione di pompaggio dell'acqua Suleiman Al-Halabi, riprenderà l'erogazione dell'acqua per 1 milione di persone.

Come riporta Al Masdar News, guidato dalle Tiger Forces, l'Esercito arabo siriano è riuscito a liberare...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar NEws

VIDEO. Oltre 3.000 i civili sono riusciti a fuggire da Aleppo est verso le zone controllate dal governo siriano

Secondo Al Masdar News, più di 3.000 civili da Aleppo Est sono riusciti a fuggire dai ribelli jihadisti, ieri, in seguito alla liberazione di diversi quartieri da parte dell'Esercito siriano...
Notizia del:

Iran, Siria, Palestina e Hezbollah rendono omaggio a Fidel Castro: "Esempio della lotta dei popoli oppressi contro l'imperialismo"

Dal Mediterraneo orientale arrivano messaggi di cordoglio per la morte del Comandante Fidel Castro, da sempre sostenitore della causa palestinese e della lotta dei popoli nella regione contro l'aggressione statunitense.

Cuba guidata da Fidel Castro e il Mediterraneo orientale hanno sempre avuto relazioni ottimali, improntate al principio...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa