/ 300 giorni di guerra contro lo Yemen: La distruzione di un paese ...

300 giorni di guerra contro lo Yemen: La distruzione di un paese in cifre

300 giorni di guerra contro lo Yemen: La distruzione di un paese in cifre
 

Il bilancio dei 300 giorni di guerra contro lo Yemen condotta dalla coalizione capeggiata dall'Arabia Saudita è spaventoso, in primis, in termini umanitari: 8000 morti, di cui 1996 bambini e 1519 donne e 16.000 feriti. E non solo...

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Più di 8.000 yemeniti sono stati uccisi, tra cui 1996 bambini e 1519 donne e quasi 16.000 sono stati feriti, secondo il coordinatore dell'alleanza contro i crimini commessi dai sauditi, Ali al-Assemi, dettagliata in una conferenza stampa a Sana'a.
 
Inoltre, ci sono 1,2 milioni di sfollati e 325,137 mila case danneggiate.
 
Secondo l'infografica distribuita, sono anche state totalmente o parzialmente distrutte 615 moschee, 238 strutture sanitarie, 569 tra scuole e istituti, e 16 postazioni dei media.
 
In termini di infrastrutture, gli attacchi della coalizione saudita hanno colpito: 19 aeroporti, 10 porti, ponti 512, 125 centrali elettriche, 167stazioni di comunicazione, 164 reti idrauliche.
 
Per quanto riguarda il settore della produzione, il bilancio della distruzione è il seguente: 970 edifici pubblici, 546 depositi di approvvigionamento, 353 tra centri commerciali e mercati, 409 camion di prodotti alimentari, 175 navi cisterna, 238 stazioni di servizio, 59 siti archeologici, 119 siti turistici, 190 industrie, 42 centri sportivi, 7 depositi di grano, 125 centri di ricovero.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Manar
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Italia Saudita. Sempre in ginocchio davanti ai petrodollari

Alfano incontra a Roma il suo omologo saudita

di Marinella Correggia   L’Arabia saudita può bombardare funerali, mercati, scuole e ospedali...
Notizia del:     Fonte: http://reliefweb.int

L'ONU avverte: più di 17 milioni di yemeniti non possono alimentarsi per le conseguenze dell'aggressione dell'Arabia Saudita

L'ONU stima che il numero di yemeniti che non possono alimentarsi per la 'terribile situazione umanitaria' causata dall'aggressione dell'Arabia Saudita supera i 17 milioni.

"Stiamo assistendo a una carenza di cibo e ad un aumento dei prezzi di cibo, carburante e instabilità...
Notizia del:     Fonte: kp.ru

Cosa potrebbe accadere se Trump attaccasse l'Iran?

Esperti e analisti hanno analizzato le possibili conseguenze di un attacco degli USA all'Iran.

Dopo l'insediamento alla Casa Bianca, Donald Trump, ha descritto l'Iran come lo "stato numero del...
Notizia del:     Fonte: Al Arabiya

Erdogan: Continueremo l'addestramento dei 'ribelli' contro Assad

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha confermato che Ankara continuerà l'addestramento dei "ribelli" in lotta contro il presidente siriano Bashar al-Assad.

"La Turchia, così come è stato discusso con i funzionari sauditi e europei continuerà...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Yemen, decine di migliaia in marcia contro la brutale offensiva dell'Arabia Saudita

Migliaia di yemeniti di nuovo in piazza a Sana'a per condannare la criminale campagna militare saudita contro il suo paese.

Una marcia svoltasi sotto lo slogan di "fedeltà ai martiri" ha riunito decine di migliaia di yemeniti...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia critica il silenzio dell'Occidente di fronte alla catastrofe in atto nello Yemen

Gennady Gatilov, vice ministro degli Esteri russo ha avvertito sulla situazione catastrofica e la crisi umanitaria nello Yemen, lamentando il silenzio dell'occidente

"Tragici eventi stanno accadendo nello Yemen (...) Vi è un conflitto interno e una catastrofe umanitaria...
Notizia del:     Fonte: UPI

Perché gli Stati Uniti perdono le guerre che provocano?

Dalla fine della seconda guerra mondiale nel 1945, l'esercito degli Stati Uniti è stato impegnato in numerose guerre dove è uscito perdente, per determinati motivi.

Utilizzando la fine della seconda guerra mondiale come punto di partenza, gli Stati Uniti hanno partecipato a guerre...
Notizia del:     Fonte: The Huffington Post

Giornalista USA sulle guerre del suo Paese: "La fossa comune che chiamiamo danni collaterali"

Quanti bambini sono stati finora sepolti nella fossa comune che chiamiamo danni collaterali?". È la domanda che ha posto il giornalista e scrittore statunitense Robert Kholer.

Quando un giornalista di Fox News ha definito "assassino" il presidente russo, Valdimir Putin, Donald...
Notizia del:     Fonte: Fox News

Gli USA inviano cacciatorpediniere nelle acque yemenite per proteggere le imbarcazioni da guerra saudite

La US Navy ha schierato un cacciatorpediniere nei pressi dello stretto di Bab-el-Mandeb per pattugliare la costa yemenita.

Come hanno dichiarato, oggi, fonti della Difesa a Fox News, la nave da guerra USS Cole, ha già raggiunto...
Notizia del:     Fonte: Press.tv

Peter Ford, ex Ambasciatore della Gran Bretagna in Siria: L'alleanza tra Iran e Russia ha impedito all'ISIS la conquista di Damasco

L'ex ambasciatore britannico a Damasco, Peter Ford, elogiando l'alleanza contro l'ISIS tra Iran e Russi, ha evidenziato che la Siria crollerebbe se venisse rimosso Assad.

Ford, che era ambasciatore del Regno Unito in Siria dal 2003-2006, ha ricordato che le relazioni tra Damasco e...
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: Al MAsdar- Walla

I Jet da combattimento israeliani hanno attaccato le postazioni dell'esercito siriano e di Hezbollah in Siria

L'aviazione israeliana ha bombardato, ieri notte, le posizioni dell'esercito siriano e di Hezbollah vicino al confine con il Libano.

Un aereo da guerra israeliano ha lanciato missili contro obiettivi dell'esercito siriano e combattenti del...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Siria, le città di Kafraya e Al-Fua, assediate dai "ribelli" sostenuti dell'Occidente, sull'orlo della catastrofe umanitaria

Gli abitanti delle città siriane di Al-Fua e Kafraya affrontano una situazione umanitaria critica, a causa dell'assedio asfissiante imposto loro dai sedicenti "ribelli" appoggiati dall'occidente.

Il blocco è stato attuato dalle organizzazioni terroristiche, alcune delle quali definite dai governi...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Report Guerra in Siria, ultimo aggiornamento

Nel corso degli ultimi due mesi, il conflitto siriano ha visto drastici cambiamenti su diversi fronti, comprese le zone dove non si combatteva da anni.

Ultimo report della guerra in Siria realizzato da Al Masdar-News.   Damasco   Tra i maggiori cambiamenti...
Notizia del:     Fonte: Europe 1

VIDEO. Assad: L'Occidente paga il prezzo di aver appoggiato Al-Qaeda

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha ribadito che l'Occidente sta pagando il prezzo per aver sostenuto il gruppo terroristico di Al-Qaeda in Siria.

"L'Occidente ha fornito sostegno ai gruppi armati in Siria, affermando che queste bande sono 'moderate'...
Notizia del:     Fonte: Webdo

I tunisini che combattono con l'Esercito siriano nel sogno dell'Unità araba socialista

Non solo combattenti per l'ISIS in Siria. Ecco i tunisini che combattono con l'Esercito siriano contro i gruppi terroristici.

Tuttavia, non si molto su questi tunisini che hanno aderito al gruppo della 'Guardia nazionale araba"...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Hezbollah su Trump: L'arrivo di uno 'stupido' alla Casa Bianca non ci preoccupa

Il Segretario generale di Hezbollah, Hassan Nasrallah ha assicurato che no teme l'arrivo di un presidente "stupido" alla Casa Bianca come Donald Trump.

Come ha riportato il canale iraniano in lingua spagnola, 'HispanTV', il leader del Movimento di resistenza...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Assad: "Il mio compito non è chiedere di accogliere i rifugiati siriani, ma di ristabilire la sicurezza per farli tornare in Siria"

Il Presidente siriano Bashar Al-Assad ha dichiarato, in un'intervista con il sito Yahoo News, che la sua responsabilità non è quella di chiedere a qualsiasi presidente di consentire l'ingresso dei siriani nel loro paese per accoglierli come rifugiati, ma ripristinare la stabilità per farli tornare in Siria.

Rispondendo a una domanda circa la decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di impedire il flusso...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa