/ FOTO. L'Esercito Siriano libera la roccaforte dei terroristi di A...

FOTO. L'Esercito Siriano libera la roccaforte dei terroristi di Al-Rabi'yah al confine con la Turchia

FOTO. L'Esercito Siriano libera la roccaforte dei terroristi di Al-Rabi'yah al confine con la Turchia
 

Al confine tra la Turchia e la Siria, nel Governatorato di Latakia, l'esercito siriano, questa mattina, ottiene un altro grande successo espugnando un'altra roccaforte in mano ai terroristi ad Al-Rabi'yah. Salma liberata lo scorso 12 gennaio, così come Al-Rabi'yah, erano ritenute delle roccaforti dei terroristi inespugnabili, vista anche la vicinanza con la Turchia che offriva ogni tipo di supporto alle bande armate.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
La cattura della roccaforte dei terroristi di Al-Rabi'yah è arrivata dopo molto tempo per l'esercito arabo siriano (ASA) ed i loro alleati; tuttavia, si è finalmente giunto a compimento per le forze governative che alzato la bandiera della Repubblica araba siriana nella piazza della città dopo una breve battaglia questa mattina nel nord di Latakia.

Secondo una fonte militare che segue l'offensiva dei soldati che hanno catturato Al-Rabi'yah questa mattina, la 103a brigata della Guardia Repubblicana dell'esercito arabo siriano ha condotto l'operazione primaria per liberare la città dai terroristi di Al-Nusra Jabhat (Gruppo siriano Al-Qaeda) e il Free Syrian Army (FSA).

Accanto alla 103a brigata hanno combattuto: Liwaa Suqour Al-Sahra (Brigata Flachi del Deserto), Forze di Difesa Nazionale (NDF) e la Resistenza siriana; queste milizie hanno giocato un ruolo fondamentale nella conquista di Al-Rabi'yah questa mattina e in tutte le operazioni militari nella campagna a nord di Latakia.
Oltre a liberare Al-Rabi'yah, 103a brigata dell'esercito arabo siriano ed i suoi alleati hanno imposto il pieno controllo sui villaggi di Al-Rawda, Darvishan, e Touros a Jabal Al-turkmeno (Monti turkmeni).

Con la perdita di Al-Rabi'yah oggi, i terroristi sono in guai seri nel nord di Latakia.
L'ultima roccaforte delle bande armate nel nord di Latakia è Kinsibba, che si trova nel terzo punto più alto a Jabal Al-Akràd (Montagne curde).
 
Di seguito le prime foto della liberazione di Al-Rabi'yah fornite dal portale di informazione Al-Masdar

1


1

1

2

3

4
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Masdar
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Warning: mysql_fetch_array(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /web/htdocs/www.lantidiplomatico.it/home/dettnews.php on line 290
Nessuna notizia trovata
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: Sana. Sy

Nasrallah: La battaglia di Aleppo è cruciale per il destino della Siria

Il segretario generale di Hezbollah, Hassan Nasrallah, ha dichiarato che la partecipazione della Resistenza nella lotta contro il terrorismo in Siria è a difesa del Libano e del suo popolo e che non si può scollegare il futuro e il destino del Libano da ciò che è accadendo in Siria.

Il leader libanese ha fatto queste osservazioni in un discorso televisivo per celebrare il quarantesimo giorno...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria chiede 5 miliardi di dollari di risarcimento a Erdogan per furti e danni a beni e proprietà ad Aleppo

Il ministero della Giustizia siriano ha presentato una denuncia contro il Presidente turco per furti e danni alle infrastrutture nel paese arabo.

L'agenzia di stampa ufficiale siriana Sana ha riferito che il Dipartimento degli affari siriani di Stato...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Israele spiega perché la potenza militare di Hezbollah è superiore a quella di molti paesi

Il regime israeliano ha spiegato i motivi per i quali ritiene la potenza militare del Movimento della Resistenza Islamica in Libano, Hezbollah, maggiore rispetto a molti paesi avanzati.

Dieci anni dopo l'ultima offensiva israeliana contro il Libano e Hezbollah nel 2006 combattenti impegnati...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Una società francese ha pagato le tasse all'ISIS per proteggere i suoi affari in Siria

Alcuni documenti svelati dal quotidiano francese "Le Monde" hanno portato alla luce che una società di materiali da costruzione francese ha pagato le tasse all'ISIS per "proteggere" i suoi affari in Siria.

I documenti pubblicati dal quotidiano francese Le Monde, ieri, hanno svelato che gli amministratori di questa società,...
Notizia del:     Fonte: Al MAsdar

L'Esercito siriano riprende l'offensiva ad ovest di Raqqa

Il 555° Reggimento della 4a Divisione meccanizzata dell'esercito arabo siriano, sostenuto dai falchi del deserto, Marines siriani, e Forze di difesa nazionale (NDF), hanno continuato la loro offensiva...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

Il punto della situazione sulla guerra in Siria: Mappa e report completo

I mesi di maggio e giugno hanno dimostrato di essere fra o più sanguinosi in questi cinque anni di guerra in Siria. Oltre a una maggiore spargimento di sangue sul campo di battaglia, maggio e giugno hanno visto un aumento degli attacchi terroristici. In particolare, gli attentati suicidi nelle roccaforti del governo siriano a Tartous e Jableh hanno portato la guerra in una zona della Siria che era stata toccata relativamente poco dalla violenza.

Di Renato Velez - Al Masdar A seguire i progressi e le perdite dei vari attori della guerra in Siria.   Al...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

In una guerra futura, Hezbollah potrebbe colpire Israele con 1200 razzi al giorno

Di fronte alla possibilità di una nuova guerra con Hezbollah, Israele si troverebbe ad affrontare la più grande raffica quotidiana di missili che abbia mai affrontato.

Yitzhak Gershon, generale in pensione delle forze di guerra israeliane (IDF), ha allertato sul numero giornaliero...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa