/ Il Libano ha smantellato una rete di spionaggio israeliana via In...

Il Libano ha smantellato una rete di spionaggio israeliana via Internet

Il Libano ha smantellato una rete di spionaggio israeliana via Internet
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Il Ministro delle Comunicazioni del Libano, Boutros Harb, ha dichiarato che le aziende israeliane hanno fornito servizi Internet illegali nel paese, che ha permesso ai servizi di intelligence israeliani di spiare i libanesi.
 
Harb ha spiegato in una conferenza stampa che "l'unico autorizzato a creare comunicazioni internazionali e su Internet è il Ministero delle Telecomunicazioni".
 
Le dichiarazioni di Harb sono giunte dopo una squadra del Ministero delle Telecomunicazioni ha scoperto, lunedì scorso, il dispositivo spia israeliano nei pressi di una base militare nel sud del Libano. Il team ha confermato che l'attrezzatura era vecchia, ma era servita ad Israele per spiare l'esercito libanese.
 
"Questo è un crimine contro il Libano e le sue istituzioni pubbliche, la sovranità e i diritti dei cittadini. Questo aggressione attenta contro la sicurezza nazionale ed economica del paese e la sicurezza personale di ogni cittadino. Perseguiremo con dure pene chiunque stabilisca o usi reti di comunicazione internazionali e siti che violano questa politica ", ha annunciato Harb, aggiungendo che i dispositivi sono stati confiscati.
 
Il ministro libanese ha insistito sull'aspetto della sicurezza di questa violenza sionista. "Siamo di fronte un incidente molto pericoloso che minaccia la sicurezza nazionale. Queste aziende israeliane sono coinvolte nella fornitura di alcune stazioni illegali, che hanno fornito i servizi Internet a siti sensibili e ufficiali del Libano", ha spiegato.

 
Una stessa rete fu scoperto nel 2009 a Baruk, Monte Libano. Tuttavia, Harb ha precisato che gli errori del passato non devono essere ripetuti. Le sentenze fdi condanna furono miti e non  interessarono i proprietari della rete illegale. Questa situazione ha portato questi ultimi a continuare le loro attività illegali con altre reti illegali e in più regioni.
 
Hassan Fadlallah, Hezbollah: Una rete più pericolosa di quanto si possa immaginare
 
Il membro del blocco parlamentare "Appoggio alla Resistenza", Hezbollah, il deputato Hassan Fadlallah, ha affermato che il Parlamento libanese si farà carico del dossier delle reti internazionali illegali scoperti di recente in Libano.
Parlando durante una visita al Presidente del Parlamento Nabih Berri, Fadlallah ha detto che il Paese "deve affrontare una rete parallela a quello dello Stato e questa è aperto all'intelligence israeliana. Siamo di fronte ad una rete più potente di quanto possiamo immaginare".
"Il Parlamento è disposto a combattere la corruzione ed a proteggere la sicurezza nazionale. Inviteremo i ministri delle Finanze, Comunicazioni, Interno e Difesa a spiegare l'incidente. La prossima riunione della Commissione delle comunicazioni, in programma per lunedì prossimo, indagherà sulle perdite finanziarie e sui danni per la sicurezza a causa dell'esistenza di questa rete illegale".
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Manar
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

E ci risiamo con le minacce... USA: "L'Iran deve scegliere tra il mercato mondiale e il sostegno a Hezbollah

Gli Stati Uniti insistono che l'Iran deve smettere di sostenere Hezbollah se vuole svolgere un ruolo attivo e positivo nel mercato mondiale. Gli stessi avvertimenti che gli USA fecero alla Siria prima dell'inizio della crisi nel 2011.

"Chiediamo all'Iran di smettere di farlo perché non è nel loro interesse", ha dichiarato...
Notizia del:     Fonte: nrg.co

Il capo dei servizi segreti di Israele ha ribadito che Tel Aviv non vuole la sconfitta dell'ISIS in Siria

Herzl Halevi si è mostrato preoccupato per le perdite subite dal gruppo terroristico negli ultimi tre mesi ed ha sottolineato che la sua sconfitta potrebbe mettere Israele in una "posizione difficile".

Il capo dell'intelligence militare israeliana, Herzl Halevi, ha ribadito che il suo Paese non vuole che lo...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Israele spiega perché la potenza militare di Hezbollah è superiore a quella di molti paesi

Il regime israeliano ha spiegato i motivi per i quali ritiene la potenza militare del Movimento della Resistenza Islamica in Libano, Hezbollah, maggiore rispetto a molti paesi avanzati.

Dieci anni dopo l'ultima offensiva israeliana contro il Libano e Hezbollah nel 2006 combattenti impegnati...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Come Israele beneficia degli attacchi in Giordania

Un'autobomba ha colpito martedì scorso l'esercito giordano in una regione di confine con la Siria, uccidendo sei soldati e ferendone altri 6. Anche se l'attacco non è stato rivendicato, i media hanno accusato l'ISIS di essere l'autore. Ecco però quali saranno i benefici per Israele.

In risposta all'attacco, la Giordania ha dichiarato le "zone militari chiuse" lungo i confini con...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Arabia Saudita affida ad Israele il controllo della sicurezza dei suoi confini con lo Yemen

Secondo un documento trapelato, l'Arabia Saudita ha già consegnato il controllo la sicurezza dei suoi confini meridionali con lo Yemen al regime israeliano.

Un documento pubblicato dal sito web di notizie iraniano in lingua araba, Al-Alam, mostra che il vice principe...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

In una guerra futura, Hezbollah potrebbe colpire Israele con 1200 razzi al giorno

Di fronte alla possibilità di una nuova guerra con Hezbollah, Israele si troverebbe ad affrontare la più grande raffica quotidiana di missili che abbia mai affrontato.

Yitzhak Gershon, generale in pensione delle forze di guerra israeliane (IDF), ha allertato sul numero giornaliero...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Israele spiega perché la sconfitta dell'ISIS non è utile ai suoi interessi

Il capo della direzione militare dei servizi segreti israeliani, il generale Herzi Halevy, ha dichiarato i motivi per i quali la sconfitta dell'ISIS non porterà benefici ad Israele.

"La sconfitta dell'ISIS in Siria e in Iraq non servirebbe gli interessi di Israele, in quanto ciò...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

"Le sanzioni ed i ricatti degli Stati Uniti non fermeranno gli obiettivi di Hezbollah"

Il blocco parlamentare libanese Fedeltà alla Resistenza ha sottolineato che i ricatti e le sanzioni degli Stati Uniti ad Hezbollah non potranno mai danneggiare la volontà, né gli obiettivi di questo movimento.

"L'imposizione di sanzioni finanziarie ed i ricatti degli Stati Uniti violano la sovranità libanese...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Gli Stati Uniti sanzionano gli ospedali libanesi dove sono curati i combattenti di Hezbollah feriti in Siria

Gli Stati Uniti metteranno sanzioni nella loro lista gli ospedali e centri sanitari appartenenti agli Hezbollah libanesi, feriti nei combattenti in Siria nella lotta contro il terrorismo. E gli ospedali israeliani che prendono in cura i terroristi di Al Nosra, ramo di Al Qaeda in Siria, che combattono in Siria, quando verranno sanzionati?

Più di 3.000 persone, istituzioni, scuole e ospedali in Libano con collegamenti con il Movimento di Resistenza...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Netanyahu chiede alla Russia di non attaccare i jet da combattimento israeliani in Siria e Libano

Il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu, ha chiesto al presidente russo, Vladimir Putin, di garantire il volo libero degli aerei da guerra israeliani nei cieli di Siria e Libano.

La richiesta di Israele è venuta alla luce durante l'incontro di Netanyahu con il presidente russo tenutosi...
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Opposizione turca: Ankara invia armi all'ISIS in Siria attraverso le ambulanze

Il governo turco invia armi all'ISIS attraverso le ambulanze dall'inizio della crisi in Siria, ha dichiarato un esponente dell'opposizione turca.

Il portavoce del Partito Popolare Democratico (HDP), Ayhan Bilgen ha dichiarato, ieri, televisione siriana che...
Notizia del:     Fonte: Sana. Sy

Nasrallah: La battaglia di Aleppo è cruciale per il destino della Siria

Il segretario generale di Hezbollah, Hassan Nasrallah, ha dichiarato che la partecipazione della Resistenza nella lotta contro il terrorismo in Siria è a difesa del Libano e del suo popolo e che non si può scollegare il futuro e il destino del Libano da ciò che è accadendo in Siria.

Il leader libanese ha fatto queste osservazioni in un discorso televisivo per celebrare il quarantesimo giorno...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria chiede 5 miliardi di dollari di risarcimento a Erdogan per furti e danni a beni e proprietà ad Aleppo

Il ministero della Giustizia siriano ha presentato una denuncia contro il Presidente turco per furti e danni alle infrastrutture nel paese arabo.

L'agenzia di stampa ufficiale siriana Sana ha riferito che il Dipartimento degli affari siriani di Stato...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Israele spiega perché la potenza militare di Hezbollah è superiore a quella di molti paesi

Il regime israeliano ha spiegato i motivi per i quali ritiene la potenza militare del Movimento della Resistenza Islamica in Libano, Hezbollah, maggiore rispetto a molti paesi avanzati.

Dieci anni dopo l'ultima offensiva israeliana contro il Libano e Hezbollah nel 2006 combattenti impegnati...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Una società francese ha pagato le tasse all'ISIS per proteggere i suoi affari in Siria

Alcuni documenti svelati dal quotidiano francese "Le Monde" hanno portato alla luce che una società di materiali da costruzione francese ha pagato le tasse all'ISIS per "proteggere" i suoi affari in Siria.

I documenti pubblicati dal quotidiano francese Le Monde, ieri, hanno svelato che gli amministratori di questa società,...
Notizia del:     Fonte: Al MAsdar

L'Esercito siriano riprende l'offensiva ad ovest di Raqqa

Il 555° Reggimento della 4a Divisione meccanizzata dell'esercito arabo siriano, sostenuto dai falchi del deserto, Marines siriani, e Forze di difesa nazionale (NDF), hanno continuato la loro offensiva...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

Il punto della situazione sulla guerra in Siria: Mappa e report completo

I mesi di maggio e giugno hanno dimostrato di essere fra o più sanguinosi in questi cinque anni di guerra in Siria. Oltre a una maggiore spargimento di sangue sul campo di battaglia, maggio e giugno hanno visto un aumento degli attacchi terroristici. In particolare, gli attentati suicidi nelle roccaforti del governo siriano a Tartous e Jableh hanno portato la guerra in una zona della Siria che era stata toccata relativamente poco dalla violenza.

Di Renato Velez - Al Masdar A seguire i progressi e le perdite dei vari attori della guerra in Siria.   Al...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa