/ Doppio drammatico suicidio in Grecia per il taglio alle pensioni....

Doppio drammatico suicidio in Grecia per il taglio alle pensioni. E il dramma continua...

Doppio drammatico suicidio in Grecia per il taglio alle pensioni. E il dramma continua...
 

"Una notifica giudiziaria" sull'unico introito familiare ha portato una mamma pensionata e il figlio al gesto estremo

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Il dramma umanitario in Grecia continua a un livello che purtroppo non scuote minimamente le fredde coscienze delle burocrazie di Berlino, Francoforte e Bruxelles. Una donna di 67 anni e suo figlio di 27 anni si sono suicidati, lanciandosi dal quinto piano del loro palazzo: la mamma è morta sul colpo, il figlio due ore dopo in ospedale. La tragedia è avvenuta a Chalkida, nell'isola di Euboia nella Grecia orientale. Lo riporta KTG.
 
La comunità locale è sotto shock, anche se tutti sapevano che la famiglia stesse combattendo con gravi problemi economici. I media locali riportano che la madre riceveva una pensione di disabilità e che era stata tagliata ed era costretta a rivolgegrsi costantemente ai centri di accoglienza del comune. “Non era in grado di pagare l'affitto negli ultimi 3 anni e mezzo", lo riporta LamiaReport.gr, che scrive anche come “il padrone di casa conoscesse dei problemi finanziari della famiglia e li ha aiutati finanziaramente”. Sempre secondo i media locali, i poliziotti che sono entrati nell'appartamento hanno trovato “una notifica giudiziaria, probabilmente in relazione con il taglio della pensione”, l&# 39;unico reddito della famiglia. 
 
Secondo le ultime notizie, la famiglia ha cercato di rientrare in possesso della pensione di disabilità, ma le autorità jhanno rigettato la richiesta. Nel tragitto verso l'ospedale, il giovane ha ripetutamente detto ai paramedici: “eravamo disperati” e i vicini parlano di una donna “molto orgogliosa”. Si tratta dell'ennesimo caso, in un paese in cui il tasso di suicidi è aumentato del 43% dallo scoppio della crisi.
 
Il dramma umanitario prosegue nella Grecia sotto commissariamento della Troika. Un commissariamento che prosegue per altri quattro mesi, dopo la firma di venerdì scorso dell'Accordo ponte da parte del nuovo governo di Syriza. L'unica speranza per il futuro della popolazione greca è che Tsipras utilizzi questo tempo, come ha ricordato anche Jacques Sapir, per preparare il paese a rompere questo cappio al collo sul futuro del paese. L'alternativa per Atene è assistere in modo impotente allo stillicidio della sua popolazione.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Erdogan: "Distruggeremo l'esercito terrorista formato dagli Usa in Siria"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha definito un "esercito terrorista" le forze militari curdo-arabe alleate degli Stati Uniti nel nord della Siria. In un discorso ad Ankara, ripreso lunedì...
Notizia del:

Emmanuel Macron, l’"Europeista" che vuole mettere l'Ue al servizio della Francia

Indagine sull'incontenibile attivismo dell'Inquilino dell'Eliseo...

di Federico Nero  Qualche giorno fa Macron ha concluso il suo viaggio in Cina. Il baldanzoso presidente...
Notizia del:

Il Papa in Cile tra proteste, povertà e l'incontro con i Mapuche

La visita di Papa Bergoglio doveva essere un tranquillo ritorno nella “sua” America Latina, invece il viaggio in Cile e Perù rischia di essere tra i più difficili ed insidiosi.

di Patrizia Larese – 15 gennaio 2018   Il Cile accoglie il Papa nel suo viaggio in America Latina...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia promette rappresaglie contro gli Stati Uniti per la creazione di una guardia di frontiera in Siria

Indignato per l'addestramento di 30.000 miliziani arabo-curdi sul confine turco-siriano da parte degli Stati Uniti, il capo del Comitato di difesa della Camera bassa (Duma) del parlamento russo, l'ammiraglio Vladimir Shamanov, promette misure di rappresaglia a questo proposito.

"[Tale comportamento della cosiddetta coalizione guidata dagli USA] è un affronto diretto [con gli...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Lavrov: Trump cerca di rovesciare Assad come pretendeva Obama

Per il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, la posizione del presidente statunitense, Donald Trump in Siria è simile a quella del suo predecessore Barack Obama: entrambi cercano di rovesciare il legittimo presidente siriano, Bashar al-Assad.

"Non ci sono differenze drastiche tra [gli approcci] dell'amministrazione Obama e quella di Trump. Purtroppo,...
Notizia del:     Fonte: Fars News

La Turchia sostiene i gruppi terroristici nella battaglia contro l'esercito siriano a Idlib

La protesta turca alle operazioni dell'esercito siriano a Idlib indica il suo sostegno ai gruppi terroristici che combattono l'esercito, specialmente il Fronte al-Nusra (Tahrir al-Sham Hay'at), ha dichiarato oggi un esperto militare.

Il generale Yahya Suleiman, esperto di strategia militare, ha fatto riferimento alla recente offensiva del Fronte...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Gli Stati Uniti addestrano 30.000 miliziani da schierare come nuove forze di frontiera in Siria

La nuova forza sarà schierata sui confini turco e iracheno e sul fiume Eufrate.

La coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti sta lavorando con i militanti curdi e arabi in Siria per...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa