/ Una grande crisi finanziaria è imminente. L'avvertimento di otto ...

Una grande crisi finanziaria è imminente. L'avvertimento di otto esperti

Una grande crisi finanziaria è imminente. L'avvertimento di otto esperti
 

“Guardate i dati e vi renderete conto che le nostre preoccupazioni attuali non sono esagerazioni"

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 
Ci sarà un crollo finanziario negli Stati Uniti entro la fine del 2015?  Sempre più stimati esperti finanziari stanno avvertendo che siamo proprio sull'orlo di un'altra grande crisi economica. Naturalmente questo non significa che accadrà. Gli esperti hanno sbagliato in passato ma alcuni indizi sembrano suggerire che una nuova crisi finanziaria potrebbe essere alle porte.
 
I seguenti sono otto esperti finanziari che stanno avvertendo che una grande crisi finanziaria è imminente ...
 
# 1 Durante un'intervista recente, Doug Casey ha affermato che stiamo andando verso "una catastrofe di proporzioni storiche" ...
 
"Con questi governi stupidi che stampano trilioni e trilioni di nuove unità di valuta", afferma Casey, " andiamo verso a una catastrofe di proporzioni storiche  "
 
Doug Casey è un investitore di grande successo a capo della Casey Research
 
"Non terrei capitale significativo nelle banche", ha detto. "La maggior parte delle banche del mondo sono in bancarotta."

# 2 Bill Fleckenstein avverte che i mercati degli Stati Uniti potrebbe affrontare delle 'calamità' nei prossimi mesi ...
 
Bill Fleckenstein ha correttamente previsto la crisi finanziaria nel 2007,  
 
# 3 Richard Russell ritiene che la crisi che sta arrivando "farà a pezzi il sistema economico attuale" ...
 
Dal mio punto di vista, questo è il periodo più strano che ho vissuto dal 1940.  
 
# 4 Larry Edelson è "sicuro al 100%" che avremo una crisi finanziaria globale "entro i prossimi mesi" ...
 
" Il 7 ottobre 2015, il prima superciclo economico dal 1929 innescherà una crisi finanziaria globale di proporzioni epiche . Porterà l&#
39;Europa, il Giappone e gli Stati Uniti in ginocchio, e quasi un miliardo di esseri umani sulle montagne russe per i prossimi cinque anni. Una corsa che nessuna generazione ha mai visto. Sono sicuro al 100% che colpirà nei prossimi mesi . "
 
# 5 John Hussman avverte che le condizioni di mercato che stiamo osservando in questo momento si sono verificate solo in pochi momenti chiave in tutta la nostra storia ...
 
“Guardate i dati e vi renderete conto che le nostre preoccupazioni attuali non sono esagerazioni. Semplicemente non abbiamo osservato le condizioni di mercato che osserviamo oggi, tranne che in una manciata di casi nella storia del mercato, e le cose sono andare piuttosto male”
 
# 6 Nel corso di una recente apparizione sulla CNBC, Marc Faber ha suggerito che il mercato azionario degli Stati Uniti potrebbe presto perderà fino al 40 per cento ...
 
# 7 Henry Blodget suggerisce che il mercato azionario americano potrebbero presto perdere fino al 50 per cento ...
 
# 8 Egon von Greyerz ha recentemente detto che stiamo andando verso “una storica distruzione della ricchezza" ...
 
“ci sono più aree problematiche al mondo che situazioni stabili. Nessuna nazione importante in Occidente può rimborsare i propri debiti. Lo stesso vale per il Giappone e la maggior parte dei mercati emergenti. L'Europa è un esperimento fallito. La Cina è una bolla enorme, in termini di mercati azionari,mercati immobiliari e sistema bancario ombra. Gli Stati Uniti sono il paese più indebitato del mondo e hanno vissuto al di sopra dei propri mezzi per oltre 50 anni.
 
Così vedremo l’esplosione di due bombe gemelle: una del debito da 200 trilioni di dollari e una di derivati da 1,5 quadrilioni che porterà ad una storica distruzione della ricchezza, con i mercati in calo di almeno 75-95 per cento. Il commercio mondiale si contrarrà drammaticamente e vedremo un enorme disagio in tutto il mondo .
 
Hanno ragione? Lo sapremo presto.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: RT

Il Fronte al-Nusra riunisce 6.000 combattenti per minare il processo di riconciliazione in Siria

Il ministro della difesa russo Sergei Shoigu ha riferito che la Russia potrebbe bombardare le fazioni armate in Siria che non hanno aderito alla cessazione delle ostilità.

  Il Fronte al-Nusra ha formato un gruppo di 6.000 combattenti per bloccare le attività dell'esercito...
Notizia del:     Fonte: RT

Bombe a grappolo britanniche uccidono bambini nello Yemen

Migliaia di resti munizioni inesplose di bombe a grappolo sono state trovate in tre governatorati dello Yemen da parte degli attivisti di Amnesty International.

Una gruppo di lavoro di Amnesty International ha trovato e documentato nello Yemen l'uso di bombe a grappolo...
Notizia del:

I sauditi hanno trasformato il Kosovo nel principale centro di reclutamento in Europa per l'islam radicale. Dal New York Times

Dove l'Occidente bombarda o interviene militarmente, cresce il fondamentalismo islamico. Marcello Foa

Commentando in un post Facebook un'inchiesta pubblicata dal New York Times, How Kosovo Was Turned Into Fertile...
Notizia del:

Sanzioni alla Siria e Unione europea: più complicato del previsto?

E le sanzioni dell’Unione Europea alla Siria? Il 23 maggio avrebbero dovute essere rinnovate dal Consiglio dell’Unione Europea. Ma nelle Conclusioni  del Consiglio – tranne...
Notizia del:

Il programma di Hillary Clinton per la promozione del fracking in tutto il mondo

  Lo scorso aprile, appena prima delle primarie a New York, la campagna di Hillary Clinton ha mandato in onda uno spot che lodava il suo lavoro come segretario di stato nell'aver costretto...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Putin scrive ad Assad dopo gli attacchi di Latakia: Continueremo a combattere la minaccia terroristica

Il presidente russo Vladimir Putin ha ribadito la sua volontà di continuare la lotta contro il terrorismo in una lettera per inviare le condoglianze al suo omologo siriano, Bashar al-Assad, dopo...
Notizia del:

La strana democrazia a stelle e strisce: il 53% della popolazione si dichiara "contro" Hillary e Trump

Secondo un sondaggio del Washington Post e di Abc News, la maggioranza netta (il 53%) della popolazione nord-americana si dichiara "contro" sia Hillary Clinton sia il magnate repubblicano...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa