/ I politici in California potrebbero per legge dover indossare i l...

I politici in California potrebbero per legge dover indossare i loghi delle multinazionali che li finanziano

I politici in California potrebbero per legge dover indossare i loghi delle multinazionali che li finanziano
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
La politica in quello che qualcuno ritiene ancora il paese più libero e democratico al mondo, gli Stati Uniti d'America, è fatta da personaggi tenuti sotto scacco da lobbisti e multinazionali varie. E' noto. Come è noto che il Congresso degli Usa sia più o meno una grande cloaca di profitti pronta ad adempiere le esigenze di chi è in grado di finanziare la vittoria elettorale dei singoli membri.
 
Quel che è meno noto è che dalla California arriva una proposta di legge potenzialmente rivoluzionaria. Se approvata costringerà i legislatori locali a indossare il logo dei loro dieci principali donatori. Più o meno come i giubbotti dei piloti di corsa con le varie pubblicità sempre esibite.

La prossima settimana, infatti, una proposta di legge potenziale presentata presso l'Ufficio del procuratore generale nel mese di ottobre riceverà il titolo e la sintesi per il 2016, con i suoi sostenitori che potranno iniziare a raccogliere le firme al fine di garantire il suo posto ufficiale la scheda elettorale. "Immaginate questo: un senatore della California sta parlando allo Stato e propone un disegno di legge che ha appena elaborato che darà alle compagnie petrolifere enormi vantaggi fiscali. Ora immaginate che nella giacca sia costretto ad indossare i loghi di Chevron, Shell, BP e - alcuni dei suoi primi dieci finanziatori.
La nostra legge porterà a questo e porrà un freno alla corruzione sempre più dilagante, esponendo i contributi che questi politici prendono in cambio di favori. Esponendo questi politici per quello che realmente sono: corrotti"
. Dichiara John Cox, promotore della proposta di legge, imprenditore, politico e da lungo tempo sostenitore di una riforma della legislatura della California, piena di scandali e corruzione. 

Anche se l'idea può sembrare quasi comica, Cox è molto determinato a farla divenire una realtà: "Si tratta di un'iniziativa molto seria. Non è uno scherzo. Abbiamo un sistema che permette alle persone che vogliono qualcosa dal fondo governativo di finanziare le campagne elettorali delle persone che poi prendono le decisioni. Quanto è stupido questo sistema? "

Cox, in particolare, fa notare che tutto questo fiume di "denaro verso la politica proviene da aziende ricche e da interessi che vogliono ingraziarsi i funzionari eletti. E 'assolutamente legale secondo le nostre leggi, ma così sono in grado di esercitare il potere totale sul nostro Stato. E' il momento che la gente inizi a prendere i provvedimenti nelle proprie mani per mantenere la corruzione degli oligarchi fuori dalla nostra politica”, ha concluso Cox.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Fulvio Scaglione: "Sanzioni alla Siria. L'Unione Europea perde l'ennesima occasione per darsi una dignità"

di Fulvio Scaglione* - Avvenire (29 maggio 2016) Com’era purtroppo prevedibile, l’Unione Europea ha perso l’ennesima occasione per darsi una fisionomia e una dignità...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'ex leader della coalizione nazionale siriana, accusato di "estorsione" e "molestie sessuali"

Un attivista siriana ha riferito di molestie sessuali di ex leader della sedicente coalizione nazionale siriana (CNS), Ahmad al-Yarba, quando ho lavorato per lui come la sua segretaria.

Attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, Smoudi Lina che vive attualmente a Parigi- ha accusato...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Il governo turco toglierà la custodia dei figli ad una giornalista che ha rivelato i legami di Ankara con l'ISIS in Siria

Il governo turco toglierà la custodia dei figli della giornalista Arzu Yildiz, che ha rivelato il ruolo di Ankara nella fornitura di armi ai gruppi terroristici attivi in Siria.

"Nessuno riuscirà a togliermi i miei figli ... neanche il Sultano (riferendosi al presidente turco...
Notizia del:

L'Arcivescovo di Aleppo Boutros Marayati: "Se la guerra in Siria continua è perché qualcuno non vuole che finisca"

"Se le armi tacessero, e se le sanzioni fossero tolte, nessuno di qui penserebbe a scappare per andare a vivere sotto la neve"

Aleppo (Agenzia Fides) – La proroga di un anno delle sanzioni contro la Siria di Assad, disposta ieri...
Notizia del:

La battaglia contro le sanzioni alla Siria dell'Unione Europea non finisce qui.

COMUNICATO DEL COMITATO ITALIANO CONTRO LE SANZIONI ALLA SIRIA   Come prevedibile, il 27 maggio 2016, Il Consiglio dell’Unione Europea ha prorogato le sanzioni alla Siria. Sanzioni...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Putin: La Siria non diventerà una seconda Libia o Somalia

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che Mosca non permetterà che la Siria diventi una seconda Libia o Somalia, dove l'interferenza occidentale ha portato entrambi i paesi in una sanguinosa guerra civile.

Parlando, ieri, in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo greco, Alexis Tsipras ad Atene, Putin ha...
Notizia del:

P. C. Roberts: "Il capitalismo è entrato nella fase del saccheggio . Il risultato sarà la devastazione."

Il trattamento riservato alla Grecia: l’UE e il FMI sono ormai diventati dei semplici strumenti di saccheggio nelle mani dei ricchissimi del pianeta

di Paul Craig Roberts - Counterpunch   Essendo riusciti ad usare l’UE per conquistare il...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa