/ "Trova le differenze". Una vignetta pubblicata dalla guida religi...

"Trova le differenze". Una vignetta pubblicata dalla guida religiosa dell'Iran equipara Arabia Saudita all'Isis

Trova le differenze. Una vignetta pubblicata dalla guida religiosa dell'Iran equipara Arabia Saudita all'Isis
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

La guida suprema iraniana, l'ayatollah Ali Khamenei, ha rilasciato una vignetta incendiaria che mette a confronto l'Arabia Saudita con lo Stato Islamico, subito dopo che Riad ha eseguito la condanna a morte del leader religioso sciita Sheikh Nimr al-Nimr.
 
 "Trova Le differenze?", recita la vignetta che è stata pubblicata sul sito ufficiale della guida religiosa iraniana sabato.  Khamenei ha anche rilasciato una dichiarazione domenica promettendo una punizione "divina" contro la “centrale elettrica” sunnita Arabia Saudita - rivale regionale dell'Iran.

 
"Lo sceicco Nimr senza dubbio riceverà la grazia di Dio e le mani della vendetta divina sicuramente si abbatteranno sulle persone crudeli che hanno preso la sua vita e questa è una fonte di conforto per noi", ha detto Khamenei.
 
L'esecuzione di Nimr, un personaggio pubblico popolare con i giovani, insieme a quella dei terroristi responsabili di una serie di attentati effettuati tra il 2003 e il 2006, ha provocato indignazione supplementare nel mondo sciita. L'Iran ha convocato l'ambasciatore saudita, e poche ore dopo, una folla ha dato fuoco all'ambasciata saudita a Teheran, cantando "Morte a Al Saud!" 
 
"Questo studioso non aveva invitato la gente ad una rivolta armata, né era coinvolto in trame segrete", ha detto Khamenei. "Lo sceicco Nimr è un martire e lo spargimento di sangue ingiusto è un errore politico dall'Arabia Saudita. Quelli veramente preoccupati per il destino degli esseri umani devono guardare i crimini sauditi ed evitare l'indifferenza nei loro confronti. "
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

CETA. Ecco i nomi dei senatori che lo hanno votato

Una nuova pagina nera per la sovranità italiana

Il Senato della Repubblica approva il CETA. Una nuova pagina nera per la sovranità italiana, soprattutto...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Minacce USA alla Siria, per la Russia "inammissibili". Secondo l'Iran favoriscono l'ISIS

Il Cremlino ha definito 'inaccettabili' le minacce degli Stati Uniti contro la Siria con il pretesto di presunti preparativi per effettuare una 'attacco chimico' da parte di Damasco. L'Iran le ha definite un favore di Washington all'ISIS mentre va verso un'imminente sconfitta.

"Naturalmente, riteniamo inaccettabili le minacce di questo tipo contro il governo legittimo della Siria",...
Notizia del:

Ministro del governo golpista ucraino a Roma si rifiuta di rispondere a un giornalista russo

  Fate questo piccolo e breve esperimento con noi. Pensate a quello che potrebbe accadere se oggi il ministro degli esteri della Bielorussia fosse in visita ufficiale a Roma, incontrasse il nostro...
Notizia del:

VIDEO. Il presidente siriano Assad visita i soldati feriti ad Hama

Il Presidente siriano Assad, insieme alla famiglia, ha fatto visita questo lunedì ai soldati feriti nella provincia di Hama. Presenti anche molti familiari dei martiri della guerra di aggressione...
Notizia del:

Alberto Bagnai e 12 minuti di chiarezza sulla crisi bancarie e sulle soluzioni mancate

  dodici minuti di chiarezza sulla crisi bancarie e sulle soluzioni mancate https://t.co/x9hlzyfIqV — nero (@federiconero) 27 giugno 2017 "Il problema è politico"....
Notizia del:

Perché Saif al Islam Gheddafi è l'unica alternativa credibile per la Libia

Sei anni dopo il rovesciamento e l'assassinio di Muammar Gheddafi, la questione dell'unificazione rimane vitale in Libia. Saif al Islam sembra essere l'unica alternativa credibile per evitare il collasso totale della Libia

In seguito all'uccisione del leader libico Muammar Gheddafi avvenuta il 20 ottobre 2011 per mano di quei...
Notizia del:

La storia di sempre... Gli USA, senza prove, prevedono un "altro" attacco chimico dell'esercito siriano

La Casa Bianca ha pubblicato un documento senza offrire prove, nel quale si sostiene che il governo del presidente siriano Bashar al-Assad sta preparando un nuovo attacco chimico.

Un lupo vide un agnello vicino a un torrente che beveva, e gli venne voglia di mangiarselo con qualche bel pretesto. Standosene...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa