/ Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro "alleato" turco sull...

Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro "alleato" turco sulla Siria

Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro alleato turco sulla Siria
 

Il premier Ahmet Davutoglu: "Ankara continuerà a sostenere gli eroici ribelli che difendono la città di Aleppo dalla pulizia etnica russa".

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Alcune dichiarazioni scioccanti in un'intervista ad Al-Jazeera del primo ministro Ahmet Davutoglu del 23 febbraio scorso. Solita ordinaria follia da parte di un paese membro della NATO che rischia come scritto correttamente da Weiss la scorsa settimana di gettare il mondo nell'apocalisse della Terza guerra mondiale se non viene espulso immediatamente dall'Alleanza Atlantica.

Leggi: S. Weiss: "La NATO espella la Turchia per evitare la terza guerra mondiale"
 
Il premier turco, dopo aver riconosciuto senza nessuna remora che Ankara sostiene i gruppi armati in Siria, ha accusato la Russia di pulizia etnica ad Aleppo, città dove difende i ribelli-terroristi che hanno assediato la città per anni. Anzi, Ankara continuerà a rifornirli.
 
Davutoglu ha elogiato i ribelli che controllano la città di Aleppo, impegnati in una guerra civile contro Damasco, per respingere gli attacchi provenienti da varie forze. "Come potrebbero essere in grado di difendersi se non ci fosse il sostegno turco? ... Se c'è oggi un'opposizione siriana moderata, è grazie al sostegno turco. Se oggi il regime [Assad] non è in grado di controllare tutti i territori [è] grazie alla Turchia e al supporto di alcuni altri paesi ", ha detto.
Sosterrà questi ribelli "moderati" in tutti i modi contro i terroristi come "YPG, Daesh (Stato islamico) e le forze straniere, che stanno invadendo la Siria, come la Russia e l'Iran ", ha proseguito il premier sfidando e pareggiando solo i deliri di Gentiloni.

Davutoglu ha poi dichiarato che lo scopo dell'operazione aerea russa in Siria è "pulizia etnica in ed intorno a Aleppo." E, poi ha accusato Mosca di colpire "tutte le forze anti-regime, tutti i gruppi"

Alla domanda precisa di un'invasione di terra in Siria, il premier turco ha glissato. Ha poi concluso dicendo che il suo paese non ha nessun rimpianto per il Su-24 russo abbattuto. 

Turchia, paese membro della Nato e parte dello Small Group che Gentiloni cita sempre come il referente che dovrebbe dare una soluzione alla crisi siriana. Invece di dire in Parlamento che l'Italia lavorerà per la destituzione di Assad, il governo italiano si faccia carico parte immediatamente una discussione all'interno della NATO per l'espulsione di questo "alleato" totalmente fuori controllo r
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Haaretz

Israele invia armi avanzate in Myanmar per la repressione dei rohingya

Il regime israeliano ha inviato a Myanmar navi avanzate per accelerare la pulizia etnica contro i musulmani di Rohingya, secondo i media israeliani.

Il quotidiano israeliano 'Haaretz' ha rivelato, oggi, in un articolo che il regime israeliano ha venduto...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Hezbollah: Recuperare Kirkuk rappresenta la sconfitta di Israele e degli Stati Uniti

Hezbollah sostiene che il recupero delle aree nell'Iraq settentrionale è una vittoria per la resistenza contro gli Stati Uniti e il regime israeliano.

Il vice capo del Consiglio esecutivo del Movimento della Resistenza Islamica in Libano (Hezbollah), lo sceicco...
Notizia del:     Fonte: Hispantv - Sputnik

Siria: Non riconosciamo Raqqa come una città 'liberata' finché non entrerà il nostro esercito

Il governo di Damasco assicura che riconoscerà Raqqa come una città liberata solo dopo che l'esercito siriano avrà preso il suo controllo.

Il Ministro dell'Informazione siriano Mohamad Ramez Turyuman, ha ricordato che il cambio di gestione della...
Notizia del:     Fonte: RT

Russia: La coalizione guidata dagli Stati Uniti fa "cose strane" in Siria

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha esposto i dubbi sul suo paese per quanto riguarda la nuova politica statunitense in Siria.

Mosca ha dubbi circa le "cose ??strane" che la coalizione guidata dagli Stati Uniti effettua in Siria...
Notizia del:

Referendum in Lombardia e Veneto? Intanto il più grande fondo d'investimento al mondo ha scommesso sul crollo del "sistema Italia"

Il Simplicissimus* Nei giorni scorsi non mi sono occupato per niente dei referendum in Lombardia e Veneto, riedizione in fotocopia del vecchio federalismo finito in ruberie, illusione egoistica...
Notizia del:

Perché quando ad essere accusato di antisemitismo è il regime di Kiev non è una notizia?

a cura di Marx21.it Il Congresso Ebraico Mondiale (WJC) ha condannato energicamente la “vergognosa e deplorevole” decisione delle autorità di Vinnycja di...
Notizia del:

Elezioni Venezuela: ecco i documenti che certificano regolarità del voto. Firmati anche dall'opposizione

Il dirigente chavista Jorge Rodriguez pubblica i verbali di verifica del processo elettorale. Nessun tecnico ha avanzato dubbi o reclami. Oppositori compresi

di Fabrizio Verde   Cadono inesorabilmente, pezzo dopo pezzo, le fallaci accuse di brogli lanciate nei...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa