/ Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro "alleato" turco sull...

Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro "alleato" turco sulla Siria

Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro alleato turco sulla Siria
 

Il premier Ahmet Davutoglu: "Ankara continuerà a sostenere gli eroici ribelli che difendono la città di Aleppo dalla pulizia etnica russa".

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Alcune dichiarazioni scioccanti in un'intervista ad Al-Jazeera del primo ministro Ahmet Davutoglu del 23 febbraio scorso. Solita ordinaria follia da parte di un paese membro della NATO che rischia come scritto correttamente da Weiss la scorsa settimana di gettare il mondo nell'apocalisse della Terza guerra mondiale se non viene espulso immediatamente dall'Alleanza Atlantica.

Leggi: S. Weiss: "La NATO espella la Turchia per evitare la terza guerra mondiale"
 
Il premier turco, dopo aver riconosciuto senza nessuna remora che Ankara sostiene i gruppi armati in Siria, ha accusato la Russia di pulizia etnica ad Aleppo, città dove difende i ribelli-terroristi che hanno assediato la città per anni. Anzi, Ankara continuerà a rifornirli.
 
Davutoglu ha elogiato i ribelli che controllano la città di Aleppo, impegnati in una guerra civile contro Damasco, per respingere gli attacchi provenienti da varie forze. "Come potrebbero essere in grado di difendersi se non ci fosse il sostegno turco? ... Se c'è oggi un'opposizione siriana moderata, è grazie al sostegno turco.
Se oggi il regime [Assad] non è in grado di controllare tutti i territori [è] grazie alla Turchia e al supporto di alcuni altri paesi ", ha detto.
Sosterrà questi ribelli "moderati" in tutti i modi contro i terroristi come "YPG, Daesh (Stato islamico) e le forze straniere, che stanno invadendo la Siria, come la Russia e l'Iran ", ha proseguito il premier sfidando e pareggiando solo i deliri di Gentiloni.

Davutoglu ha poi dichiarato che lo scopo dell'operazione aerea russa in Siria è "pulizia etnica in ed intorno a Aleppo." E, poi ha accusato Mosca di colpire "tutte le forze anti-regime, tutti i gruppi"

Alla domanda precisa di un'invasione di terra in Siria, il premier turco ha glissato. Ha poi concluso dicendo che il suo paese non ha nessun rimpianto per il Su-24 russo abbattuto. 

Turchia, paese membro della Nato e parte dello Small Group che Gentiloni cita sempre come il referente che dovrebbe dare una soluzione alla crisi siriana. Invece di dire in Parlamento che l'Italia lavorerà per la destituzione di Assad, il governo italiano si faccia carico parte immediatamente una discussione all'interno della NATO per l'espulsione di questo "alleato" totalmente fuori controllo r
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Putin: La Siria non diventerà una seconda Libia o Somalia

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che Mosca non permetterà che la Siria diventi una seconda Libia o Somalia, dove l'interferenza occidentale ha portato entrambi i paesi in una sanguinosa guerra civile.

Parlando, ieri, in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo greco, Alexis Tsipras ad Atene, Putin ha...
Notizia del:     Fonte: RT

Russia: "Il Fronte Al-Nusra in Siria riceve ogni giorno armi dalla Turchia"

Il gruppo terroristico di Al-Nusra sta ricevendo spedizioni giornaliere di armi al confine con la Turchia, ha denunciato il Generale russo, Sergei Rudskói.

Il ramo di al Qaeda ha usato la tregua tra le forze governative e i "ribelli moderati" in Siria per riorganizzarsi...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Chomsky: L'attacco inquietante su Hiroshima richiede una seria riconsiderazione e le scuse

Il noto politologo nordamericano Noam Chomsky ha descritto gli attacchi atomici degli Stati Uniti Hiroshima e Nagasaki nel 1945 durante la seconda guerra mondiale, come "il giorno più inquietante" che ricordi.

"Questi eventi richiedono sì, seria riconsiderazione, scuse, e soprattutto una riflessione di quello...
Notizia del:

Sulle tracce del calzolaio Michail Molcanov, partigiano sovietico in Italia.

di Giacomo Marchetti, Maurizio Vezzosi e Anna Roberti   Ancora oggi non esiste un elenco con i nomi di tutti i partigiani stranieri che hanno combattuto in Italia. Spesso, nel caso di...
Notizia del:     Fonte: The Guardian

Dal Regno Unito: la sospensione di Dilma Rousseff è un insulto alla democrazia in Brasile

Abbiamo tradotto e ripreso una bella lettera apparsa sulle colonne del quotidiano britannico 'The Guardian' dove politici del Regno Unito afferenti al Labour Party inglese, allo Scottish National...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Gli Emirati arabi inviano altri mercenari stranieri di una società USA nello Yemen

Il governo degli Emirati Arabi Uniti (UAE) ha firmato un contratto di 529 milioni di dollari con una società di sicurezza privata degli Stati Uniti per inviare altri mercenari nello Yemen. L'accordo,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Deputata afgana: Qatar recluta giovani disoccupati in Afghanistan per i gruppi terroristici

Una deputata afgana ha accusato il Qatar di fornire incentivi finanziari ai giovani senza lavoro del loro paese per unirsi a gruppi terroristici che operano in Afghanistan.

"I commercianti del Qatar che si trovano in Afghanistan arruolano giovani disoccupati nella provincia di...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa