/ Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro "alleato" turco sull...

Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro "alleato" turco sulla Siria

Dichiarazioni di ordinaria follia dal nostro alleato turco sulla Siria
 

Il premier Ahmet Davutoglu: "Ankara continuerà a sostenere gli eroici ribelli che difendono la città di Aleppo dalla pulizia etnica russa".

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Alcune dichiarazioni scioccanti in un'intervista ad Al-Jazeera del primo ministro Ahmet Davutoglu del 23 febbraio scorso. Solita ordinaria follia da parte di un paese membro della NATO che rischia come scritto correttamente da Weiss la scorsa settimana di gettare il mondo nell'apocalisse della Terza guerra mondiale se non viene espulso immediatamente dall'Alleanza Atlantica.

Leggi: S. Weiss: "La NATO espella la Turchia per evitare la terza guerra mondiale"
 
Il premier turco, dopo aver riconosciuto senza nessuna remora che Ankara sostiene i gruppi armati in Siria, ha accusato la Russia di pulizia etnica ad Aleppo, città dove difende i ribelli-terroristi che hanno assediato la città per anni. Anzi, Ankara continuerà a rifornirli.
 
Davutoglu ha elogiato i ribelli che controllano la città di Aleppo, impegnati in una guerra civile contro Damasco, per respingere gli attacchi provenienti da varie forze. "Come potrebbero essere in grado di difendersi se non ci fosse il sostegno turco? ... Se c'è oggi un'opposizione siriana moderata, è grazie al sostegno turco. Se oggi il regime [Assad] non è in grado di controllare tutti i territori [è] grazie alla Turchia e al supporto di alcuni altri paesi ", ha detto.
Sosterrà questi ribelli "moderati" in tutti i modi contro i terroristi come "YPG, Daesh (Stato islamico) e le forze straniere, che stanno invadendo la Siria, come la Russia e l'Iran ", ha proseguito il premier sfidando e pareggiando solo i deliri di Gentiloni.

Davutoglu ha poi dichiarato che lo scopo dell'operazione aerea russa in Siria è "pulizia etnica in ed intorno a Aleppo." E, poi ha accusato Mosca di colpire "tutte le forze anti-regime, tutti i gruppi"

Alla domanda precisa di un'invasione di terra in Siria, il premier turco ha glissato. Ha poi concluso dicendo che il suo paese non ha nessun rimpianto per il Su-24 russo abbattuto. 

Turchia, paese membro della Nato e parte dello Small Group che Gentiloni cita sempre come il referente che dovrebbe dare una soluzione alla crisi siriana. Invece di dire in Parlamento che l'Italia lavorerà per la destituzione di Assad, il governo italiano si faccia carico parte immediatamente una discussione all'interno della NATO per l'espulsione di questo "alleato" totalmente fuori controllo r
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Il Venezuela denuncia la doppia morale dell'Occidente sulla Siria

Il governo venezuelano ha respinto la risoluzione adottata, ieri, dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla situazione nella città siriana di Aleppo e ha criticato la doppia morale dell'Occidente sulla questione.

Il rappresentante permanente del Venezuela presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), Rafael Ramirez,...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

589 denunce di tortura contro lo Shin Bet; Israele non ha indagato nemmeno su un caso

Il regime israeliano non ha lanciato alcuna un'indagine penale per affrontare le 598 denunce di tortura presentate contro il servizio di sicurezza interna Shin Bet.

In un articolo pubblicato, ieri, dal quotidiano israeliano Haaretz si legge che tra il 2001 e il 2008, il regime...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Trump: Keynes contro Hayek

Volendo osservare la questione in termini di dottrine economiche, possiamo affermare che stiamo assistendo a un confronto tra John Maynard Keynes e Friedrich von Hayek. Oppure in termini politico-personali tra Franklin Delano Roosevelt e Ronald Wilson Reagan. Mentre in termini di mezzi di sussistenza, occupazione contro disoccupazione e salari soddisfacenti contro salari spazzatura

di Miguel Angel Ferrer - teleSUR   Come è noto, il termine democrazia non è il più...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Parlamentare USA: "Questa follia deve finire. Dobbiamo smettere di armare i terroristi"

Un membro democratico del Congresso degli Stati Uniti ha introdotto un disegno di legge per porre 'fine alla follia degli Stati Uniti' di armare i gruppi terroristici, in particolare in Siria.

Questo disegnio di legge per fermare la fornitura di armi ai terroristi, denominato, SATA, è stato presentato,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia conferma: L'Esercito siriano controlla il 93% di Aleppo Est

Le truppe siriane già controllano il 93% della parte orientale della città di Aleppo. Lo ha confermato lo Stato Maggiore russo.

"Negli ultimi quattro giorni, il territorio controllato dai ribelli è diminuito di un terzo e l'esercito...
Notizia del:

Aleppo Est. I civili denunciano torture e esecuzioni sommarie dai "ribelli moderati" - Esercito russo

I civili che vengono liberati da Aleppo est raccontano le torture e le esecuzioni da parte di coloro che in occidente si sono definiti come "ribelli moderati". Lo riporta il portavoce dell'esercito...
Notizia del:

L'uomo che previde la fine dell'URSS indica la data del collasso degli Stati Uniti

Nel 2020 gli Stati Uniti subiranno un collasso totale a causa della presidenza di Donald Trump. Lo sostiene il sociologo norvegese Johan Galtung, vincitore nel 1987 del Right Livelihood Award, noto come...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa