/ Un professore di diritto contro Summers: "Il contante è la moneta...

Un professore di diritto contro Summers: "Il contante è la moneta della libertà"

Un professore di diritto contro Summers: Il contante è la moneta della libertà
 

Summer si è espresso a favore dell'eliminazione del contante, in particolare della soppressione della banconota da 100 dollari.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Come vi scrivevamo il mese scorso, "Dopo la BCE che, su impulso della Commissione Ue, starebbe riflettendo sull'opportunità di fermare le emissioni della banconota da 500 euro nel quadro della lotta al finanziamento della criminalità e del terrorismo, un altro "studioso" di Harvard ed ex segretario del Tesoro statunitense, Lawrence H. Summers, si è espresso a favore dell'eliminazione del contante, in particolare della soppressione della banconota da 100 dollari.
 
In un editoriale pubblicato sul Washington Post, nel quale sposa la linea della Commissione europea - la proposta di limitare l'uso del contante citando il ruolo che esso rivestirebbe nel finanziamento del terrorismo internazionale - Summer sostiene che sebbene rimuovere le banconote di grosso taglio dalla circolazione, in Europa quanto negli Usa, “per ora appaia ancora un passo eccessivo”, una moratoria sulla loro emissione “renderebbe il mondo un posto migliore”. 
 
Summers ha esortato i paesi di tutto il mondo ad accettare di fermare l'emissione di banconote di taglio elevato, dicendosi "non sopreso a questo proposito dalla resistenza di paesi come il Lussemburgo, con la sua lunga e insalubre tradizione di dare rifugio a evasori fiscali, riciclatori di denaro e altri promotori del segreto bancario”.  
 
Quello che Summer propone, al contrario di una iniziativa unilaterale europea “sarebbe un accordo globale che cessi l'emissione di banconote dal valore superiore a 50 o 100 dollari. Si tratterebbe dell'iniziativa più importante adottata dal G7 o dal G20 nell'arco di diversi anni”. 

A Summers ha risposto, mezzo stampa, Glenn Harlan Reyonds, un professore di diritto dell&#
39; Università del Tennessee.
In un articolo pubblicato su USA Today, il professore scrive che " mentre l'ex segretario al Tesoro Larry Summers vuole sbarazzarsi della banconota da 100 dollari, penso che abbiamo bisogno di ripristinare le banconoteda 500 e 1000 dollari. E la ragione è che la gente come Larry Summers ha fatto un lavoro orribile". 

I governi vogliono sbarazzarsi di denaro per due motivi. In primo luogo, per avere un maggiore controllo sui cittadini: hanno presentato la progressiva eliminazione del contante in nome della lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata, ma ciò che realmente interessa è fare in modo che nessuno sfugga al loro controllo. In secondo luogo , se siete costretti a mettere i vostri soldi in una banca, possono costringervi a spenderli (e quindi "stimolare" l'economia) sottoponendovi a tassi di interesse negativi, in cui il denaro che si trova nella banca si riduce, fornendo un incentivo a spendere. 

Perché dare a persone come Sanders ancora più controllo su l'economia? Che motivo c'è di pensare che useranno che il controllo abbastanza, o addirittura con competenza? La loro esperienza non è molto impressionante.
 
Il contante ha un sacco di virtù. Una di queste è che permette alle persone di impegnarsi in transazioni volontarie senza la conoscenza o il permesso di chiunque altro. I governi chiamano questo sospetto, ma il resto di noi lo chiama libertà". 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: The Telegraph

Turchia, portati in carcere più di 60 minorenni dopo il fallito colpo di stato

Le autorità turche durante il tentativo di colpo di stato hanno portato in carcere 62 minori, di età compresa tra i 14 ei 17 anni, che studiavano in un'accademia militare a Istanbul.

Il quotidiano britannico The Telegraph, ieri, ha riportato che gli agenti di polizia turchi sono entrati, lo scorso...
Notizia del:     Fonte: RT

Monaco, la Polizia afferma: «Vi sono legami con Breivik»

La Polizia tedesca in una conferenza stampa ha segnalato un «ovvio legame» tra l'autore della strage di Monaco di Baviera e il terrorista norvegese Anders Behring Breivik

da RT Gli eventi a Monaco di Baviera hanno coinciso esattamente con il quinto anniversario del doppio attentato...
Notizia del:     Fonte: VeteransToday

I terroristi dell’ISIS si addestrano nei pressi di un campo militare degli Stati Uniti in Kosovo

Ci sono almeno cinque campi di addestramento dell’ISIS (Daesh, in arabo) in Kosovo, a pochi chilometri dal campo militare degli Stati Uniti di Bondsteel.

Il portale di notizie nordamericano,VeteransToday, citando fonti vicine ai servizi di intelligence del Kosovo,...
Notizia del:

Monaco, terrore al centro commerciale: tutto quello che sappiamo

Ancora avvolte nel mistero restano le motivazioni che hanno spinto il ragazzo a compiere la strage

Sono le 15:50 di un tranquillo venerdì pomeriggio a Monaco di Baviera quando la Polizia riceve una concitata...
Notizia del:     Fonte: RT/BBC

Attacco a Monaco: l'attentatore avrebbe agito da solo. I morti salgono a 10

La Polizia informa che l'attentatore si è suicidato

«Abbiamo trovato un uomo, si è suicidato. Partiamo dal presupposto, che fosse l’unico tiratore»,...
Notizia del:     Fonte: RT

Attentato a Monaco di Baviera: almeno 6 morti e numerosi feriti

Secondo le prime testimonianze l'attacco sarebbe stato portato da più persone con armi da fuoco

Almeno sei persone sono morte in una sparatoria avvenuta in uno dei maggiori centri commerciali di Monaco di...
Notizia del:

Manlio Di Stefano (M5S) a Laura Boldrini sulla Turchia: "Ma perché Erdogan è solo ora un dittatore?"

Dov'erano i moralisti di oggi quando, alle Nazioni Unite, l'Ambasciatore russo Churkin mostrava al mondo le prove di come Ankara addestrasse combattenti terroristi in Siria e del traffico continuo di armi e munizioni nei territori siriani sotto controllo dell'ISIS?"

di Manlio Di Stefano* "L'accordo per i migranti è stato un errore", chiosa da ultimo...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa