/ Delcy Rodriguez attacca il Partito Popolare: «L'organizzazione po...

Delcy Rodriguez attacca il Partito Popolare: «L'organizzazione politica più corrotta della storia spagnola»

Delcy Rodriguez attacca il Partito Popolare: «L'organizzazione politica più corrotta della storia spagnola»
 

L'esponente del governo bolivariano condanna l'appoggio del partito spagnolo all'opposizione violenta venezuelana

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


Il Ministro degli Esteri della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Delcy Rodriguez, ha condannato l'appoggio offerto dal Partito Popolare spagnolo all'opposizione golpista venezuelana che richiede la liberazione di Leopoldo López, il leader di Voluntad Popular che si trova in stato di arresto in quanto responsabile dei fatti violenti del 2014 che lasciarono sul selciato i corpi senza vita di 43 persone. 

All'esterno della sede del governo regionale di Madrid, guidato dal Partito Popolare, campeggia un drappo dove si richiede la liberazione dell'esponente politico venezuelano.

 

Attraverso il proprio profilo Twitter, Delcy Rodriguez ha così commentato: «Il Partito Popolare che appoggia la destra violenta venezuelana è il partito più corrotto nella storia del Regno di Spagna».

 

 

Per poi aggiungere che nel Partito di Mariano Rajoy «vi sono oltre 500 imputati e ulteriori 100 indagati per corruzione. Per noi è un onore essere attaccati da funzionari di questo genere».   

 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: mppre.gob.ve
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: http://www.mppre.gob.ve/

Delcy Rodriguez: «Il Venezuela costituisce una minaccia geopolitica e ideologica per il capitalismo»

Il Venezuela, spiega la dirigente bolivariana, è un paese scomodo per alcuni attori internazionali come gli Stati Uniti. Un paese che ostacola i piani imperiali di Washington. Ma da Caracas, ribadiscono che nonostante tutto, restano «liberi, indipendenti e sovrani»

  Il Venezuela viene quotidianamente attaccato e calunniato. Il suo governo definito corrotto, inetto e dittatoriale....
Notizia del:     Fonte: teleSUR

La Presidente dell'Assemblea Nazionale ecuadoriana denuncia che in America Latina è in atto un nuovo Plan Condor

Il nuovo piano di destabilizzazione dei governi progressisti passa attraverso i parlamenti controllati dalle destre come nel caso del Brasile e del Venezuela

  Gabriela Rivadeneira è una giovane dirigente del partito ecuadoriano Alianza Pais, eletta con oltre...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Hugo Chávez: un protagonista della pace in Colombia

Il leader della Rivoluzione Bolivariana negli anni ha lavorato molto affinché il governo colombiano e le FARC potessero giungere a questo storico accordo

  Uno dei più grandi sostenitori e promotori del processo di pace in Colombia, culminato con la firma...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Colombia: governo e FARC firmano lo storico accordo di pace

L'accordo di pace dovrà essere approvato dal popolo colombiano attraverso un referendum previsto il prossimo 2 di ottobre

  Il governo e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia - Esercito del Popolo (FARC) hanno firmato l’accordo...
Notizia del:     Fonte: RT

Brasile e Venezuela: il doppio standard degli Stati Uniti sull'America Latina

  Il politologo e analista Juan Manuel Karg, dalle colonne di RT, ha attaccato il doppio standard applicato dagli Stati Uniti in America Latina. Infatti gli Usa mentre si sono precipitati nel riconoscere...
Notizia del:

Il Venezuela oggi come il Cile nel 73'. La denuncia del nipote di Salvador Allende

Il nipote del presidente cileno vittima di un golpe fascista nel 1973, denuncia ai microfoni di teleSUR, che in Venezuela vengono applicate le stesse strategie golpiste di allora

  Pablo Sepúlveda Allende è un medico cileno, nipote del presidente Salvador Allende spodestato...
Notizia del:     Fonte: Marx21.it

ONG, il nuovo volto dell’invasione dell’America Latina

  di TeleSur Traduzione di Marx21.it USAID, NED, NDI, IRI… Nomi differenti, il medesimo fine. Per gli Stati Uniti queste organizzazioni “non governative” compiono il lavoro...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Il Venezuela respinge le ingerenze del vicepresidente statunitense Joe Biden

La mossa del vicepresidente Usa ha l'obiettivo di alimentare la violenza e l'estremismo nel paese sudamericano

  Ancora una volta il Venezuela è costretto a chiedere il rispetto della propria sovranità...
Notizia del:     Fonte: Vtv

Lettera aperta di Lula a Maduro: «Costruiamo un mondo senza fame e senza guerre»

L'ex presidente brasiliano invia una lettera aperta al presidente venezuelano Nicolás Maduro

  L’ex presidente brasiliano, Luiz Inácio Lula da Silva, ha inviato una lettera aperta al Presidente...
Notizia del:

L'Iran in America Latina: l'inizio di una nuova era sotto lo sguardo inquieto di Washington

Per sei giorni, tra il 21 e il 27 agosto scorso, il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha visitato Cuba, Nicaragua, Ecuador, Cile, Bolivia e Venezuela. Il giornalista e scrittore Nil Nikandrov analizza i risultati del tour nel suo articolo pubblicato sul sito web della Fondazione di Cultura Strategica.

La visita del ministro degli Esteri iraniano per l'America Latina è stato descritto da molti come...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Al Manar

E Nahed Hattar, giornalista e scrittore giordano ucciso dai terroristi scrisse:"Sono con voi fratelli e compagni del gran Partito di Cristo, Moametto, Marx, Engels, Lenin, Nasser e Assad..."

Un articolo per capire la figura di Nahed Hattar, giornalista e scrittore giordano ucciso dai terroristi ad Amman. E non solo. Ecco perché il mainstream lo ha subito ignorato e non lo ha tramutato in un icona contro il terrorismo.

I media italiani e stranieri annunciando l'omicidio per mano di un gruppo salafita del giornalista e scrittore...
Notizia del:     Fonte: Ria.ru

Mosca: "Le minacce degli Stati Uniti contro la Siria sono un appoggio 'de facto' ai terroristi '

Il numero due della diplomazia russa ha dichiarato che la reazione degli Stati Uniti non cerca di ripristinare la situazione ad Aleppo.

Questa mattina, il vice degli Esteri russo Sergei Ryabkov ha dichiarato che la posizione degli Stati Uniti per...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Evitare che l'Esercito siriano liberi Aleppo: Gli USA studiano la soluzione militare al conflitto in Siria

Secondo quanto riferisce la Reuters, Gli Stati Uniti stanno studiando un piano per bloccare l'offensiva dell'Esercito siriano.

Il governo degli Stati Uniti ha avviato uno studio sulle misure per migliorare il supporto militare per l'opposizione...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Duterte annuncia la fine delle esercitazioni militari congiunte tra Filippine e Stati Uniti

«Rispetterò l’alleanza militare, il patto firmato dai paesi negli anni 50’, ma penso di stabilire nuove alleanze commerciali», ha spiegato Duterte che è intenzionato a orientare la propria politica estera in direzione di Russia e Cina

  Il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha annunciato che il suo paese non effettuerà più...
Notizia del:

VIDEO. Le truppe siriane rimuovono un colpo di mortaio lanciato dai sedicenti "ribelli moderati" sul tetto di una scuola ad Aleppo

FONTE: PRESS TV ** VIDEO. Le truppe siriane rimuovono un colpo di mortaio lanciato dai sedicenti "ribelli moderati" sul tetto di una scuola ad Aleppo Notare la reazione dei bambini della...
Notizia del:

Altri 600 soldati Usa in Iraq: il terzo aumento da aprile

Gli Stati Uniti invieranno altri 600 soldati per addestrare e assistere le forze di sicurezza irachene in vista di un'offensiva anticipata per strappare il controllo di Mosul allo Stato Islamico, ha...
Notizia del:

Obama umiliato. Il Congresso respinge il veto del Presidente sulle cause contro l'Arabia Saudita

Il punto più basso per il peggior presidente della storia degli Stati Uniti d'America?

Il Congresso degli Stati Uniti, prima il Senato e poi la Camera, ha respinto il veto del presidente Obama sul Justice...
 

Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa