/ VIDEO. Esercito turco evacua i terroristi feriti dell'ISIS in Sir...

VIDEO. Esercito turco evacua i terroristi feriti dell'ISIS in Siria

VIDEO. Esercito turco evacua i terroristi feriti dell'ISIS in Siria
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Come se non bastassero quelle che abbiamo avuto fino ad oggi, vengono alla luce nuove prove dei legami dell'esercito turco con i terroristi che operano in Siria. Un video rivela i militari turchi aiutare i terroristi feriti.

La registrazione è stata rilasciata dai gruppi di resistenza curdi e lo ha trasmesso il canale russo Ren TV. 
 
Nelle immagini si vedono nitidamente soldati turchi che ricevono i veicoli con i terroristi feriti e morti al confine della Siria. I militari gli chiedono in modo chiaro e palese lo stato di salute dei terroristi e li lasciano con la promessa che presto sarebbero stati trasportati in ambulanza.
 
Una voce che si sente sullo sfondo dichiara che si tratta di membri del sedicente Stato Islamico. Inoltre, si può chiaramente vedere soldati turchi prenderne atto e dire "devi rimanere qui".
 
Martedì scorso, il Ministero degli Esteri della Russia ha riferito che Ankara "continua a facilitare l'accesso illegale in territorio siriano di jihadisti armati dell'Is e altre organizzazioni terroristiche. Trasportano i terroristi feriti in Turchia, e gruppi armati utilizzano il suo territorio per riposare e riorganizzarsi ". E ancora: "Lo vediamo come un chiaro segnale di sostegno al terrorismo internazionale (da Ankara) e come una violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite," il Ministero degli Esteri russo.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

 MARZO 1999, USA ED EUROPA AGGREDISCONO LA JUGOSLAVIA

  Mentre si dispiega pomposamente il farsesco racconto di un'Unione Europea come garante di pace, conviene riprendere le parole di un lucido commento del Quotidiano del popolo, organo del partito...
Notizia del:

Bertolt Brecht, ”Epistola serba”, in occasione del bombardamento di Belgrado il 6 aprile 1941

 A cura di Enrico Vigna, marzo 2017  …..Per NON dimenticare i bombardamenti NATO sulla Jugoslavia del 1999 Per ricordare e NON dimenticare questo 18° triste anniversario,...
Notizia del:

24 Marzo 1999 - Marzo 2017 : NOI NON DIMENTICHIAMO

 “…la guerra non è una canzone, che si può dimenticare la guerra è una favola funesta, che ogni giorno si manifesta…” ( Milena N. Kosovo, 12 anni...
Notizia del:

Arturo Scotto, il fallimento della "sinistra" europeista

Vedere Arturo Scotto alla manifestazione filo-Unione Europea, circondato dalle bandiere dei fascisti ucraini, è francamente uno spettacolo desolante che la dice lunga sulla deriva di certa "sinistra",...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Yemen, bambini senza futuro a causa dell'aggressione dell'Arabia Saudita

L'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) avverte che il costo umano del conflitto, che si è intensificata due anni fa con l'intervento saudita, è più importante dei danni materiali.

Roa, ha 12 anni, sogna di diventare un insegnante, ma ora non può nemmeno andare a scuola. Con la sua famiglia...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

I curdi delle FDS accolgono positivamente l'Esercito siriano nell'offensiva di Raqqa

Un portavoce dalle "Forze siriane Democratiche" (FDS) ha dichiarato che la sua organizzazione si compiace della partecipazione della partecipazione nelle prossimi operazioni per la liberazione di Raqqa.

In alcune dichiarazioni pubblicate dal quotidiano siriano Al-Watan, e riportate dal sito di informazione 'Al-Masdar-News',...
Notizia del:

Giù le mani dalla INNSE

RICEVIAMO E IMMEDIATAMENTE PUBBLICHIAMO Sappiamo dell'urto che stanno reggendo gli operai della INNSE. Infatti il padrone, attraverso sanzioni e provvedimenti disciplinari, sta accanendosi...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa