/ La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare l...

La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare la liberazione di Palmira

La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare la liberazione di Palmira
 

L'aviazione russa continuerà a bombardare le postazioni dei gruppi terroristici a sostegno dell'esercito siriano nella sua lotta per liberare l'antica città di Palmyra.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
"Voglio sottolineare che la forza aerea della Russia continuerà a bombardare gruppi terroristici ISIS (Daesh, in arabo) e il Fronte Al-Nusra (siriano ramo di Al-Qaeda) nel territorio siriano", ha dichiarato, oggi, il capo della Direzione operativa dello Stato Maggiore russo, Serguei Rudskoi.
 
In particolare, ha aggiunto, gli aerei russi effettueranno tra i 20 ed i 25voli di combattimento quotidiano per sostenere l'offensiva dell'esercito siriano volta a liberare la città di Palmira, nella provincia centrale di Homs.
 
Rudskoy ha anche sottolineato che ci sono tutte le condizioni necessarie per espellere i terroristi, che ha preso il controllo della città nel maggio del 2015.
 
Lunedì scorso, il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato il ritiro del principale contingente militare russo schierato in Siria, che ha partecipato alle operazioni contro obiettivi delle bande terroristiche da fine settembre 2015, dando per compiuta la sua missione di lotta al terrorismo.
 
Allo stesso modo, Rudskoi ha sottolineato che il ritiro del personale militare russo come le "unità militari e l&# 39;aviazione tattica" è stata effettuata in base ad un calendario "appropriato".
 
Rudskoy ha affermato, ieri, che la Russia manterrà la sua presenza militare nel porto di Tartus e nel campo d'aviazione di Hmeimim (a Latakia), allo stesso tempo ha avvertito che "se necessario, la Russia è in grado di aumentare in poche ore il loro contingente  nella regione appropriata alla situazione."
 
Il rappresentante dello Stato maggiore russo ha parlato della liberazione di Palmira, patrimonio Unesco, come uno degli obiettivi che potrebbero essere realizzati a breve termine. "Spero che questa perla della civiltà ritorni al popolo siriano", ha spiegato.
 
Negli ultimi giorni, le unità delle forze speciali dell'esercito siriano sono riuscite a prendere il controllo di nuove aree nei pressi di Palmyra.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Hispantv
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Correo del Orinoco

Si rafforza la vicinanza tra Russia e Venezuela: Pdvsa e Rosneft firmano una serie di accordi di cooperazione

Il presidente di Rosneft, Igor Sechín, si è detto felice di poter arrivare alla conclusione degli accordi con l’azienda venezuelana nel giorno (28 luglio) in cui viene celebrato il 62° anniversario della nascita del Comandante Hugo Chávez, indimenticato leader della Rivoluzione Bolivariana

  Alla presenza del presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela Nicolás Maduro, presso il...
Notizia del:     Fonte: Vzgliad

Chi è intrappolato ad Aleppo?

L'esercito siriano ha dato un ultimatum ai gruppi armati di Aleppo, ma c'è un problema: non è possibile distinguere i terroristi dai cosiddetti “ribelli moderati”.

L'operazione dell'esercito siriano con l'appoggio dell’Air Force russa continua ad avere risultati...
Notizia del:     Fonte: Tass

Aleppo, Russia e Siria avviano un'operazione umanitaria su larga scala

Oggi è partita un'operazione umanitaria congiunta su larga scala tra Russia e governo siriano per aiutare la popolazione civile ad Aleppo.

La Russia e il governo della Siria hanno lanciato, oggi, un'operazione umanitaria su larga scala ad Aleppo,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: Gli USA hanno cambiato la loro posizione e non cercano di cacciare Assad

Il rappresentante russo alle Nazioni Unite, Alexei Borodavkin, ha dichiarato, ieri, che gli Stati Uniti non cercare di cacciare il presidente siriano Bashar al-Assad.

"Senza dubbio la Russia sa che gli Stati Uniti non cercano le dimissioni immediate Asad in Siria", ha...
Notizia del:

TRUMP E IL COMPLOTTO RUSSO!

"Se vince Trump trionfa l'aggressività russa; se l'America si ritira, la Russia avanza!"

Trump sta diventando una vera e propria ossessione. Tanto che sulla rivista 'Foreign Policy' il candidato...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

Aleppo, “ribelli moderati” sotto assedio, l’Esercito siriano avanza e l’aviazione russa li bombarda senza sosta

I ribelli jihadisti di Fatah Halab sono completamente sotto assedio nel settore orientale di Aleppo città, in quanto l’Esercito siriano ha conquistato quello che una volta era il parco dei...
Notizia del:     Fonte: RT

Putin sulla Palestina: «Deve essere integra e indipendente»

Il presidente russo in una lettera indirizzata ai leader della Lega Araba ribadisce l'impegno della Russia nella lotta al terrorismo

  La Russia è pronta a scendere in campo per contribuire alla ricerca di una soluzione riguardo al...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Libano, Ambasciatore britannico: Nessuno può criticare Hezbollah per combattere in Siria

L'ambasciatore britannico in Libano ha dichiarato che non si può fare nessuna colpa al movimento di resistenza libanese Hezbollah per la lotta contro i terroristi nella vicina Siria.

"Data la minaccia dell’ISIS per il Libano, non si può biasimare Hezbollah se è presente...
Notizia del:     Fonte: Wall Street Journal

WSJ: I bombardieri russi hanno distrutto una base militare segreta di Stati Uniti e Regno Unito in Siria

Gli aerei da guerra russi hanno bombardato una base militare segreta degli Stati Uniti e dell Regno Unito, che si trova in Siria. Lo ha rivelato il quotidiano statunitense Wall Street Journal.

L'attacco dell'Aeronautica Militare della Russia contro la base legata CIA, in Siria era parte di una campagna...
Notizia del:     Fonte: RT

In Unione Sovietica già giocavano a Pokémon Go?

Nella vecchia Unione Sovietica era molto popolare un gioco praticato all'aria aperta conosciuto come 'caccia alla volpe' che permetteva ai partecipanti di sviluppare abilità di ricerca attraverso un ricevitore radio, una bussola e una mappa

da RT Nelle reti sociali russe sta circolando una fotografia di un numero della rivista sovietica ‘Ogoniok’...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Marx21.it

Fermiamo la repressione anticomunista in Ucraina!

Dichiarazione del Partito Comunista della Federazione Russa

Traduzione dal russo di Mauro Gemma per Marx21.it Libertà per Alla Aleksandrovskaya! Sul territorio...
Notizia del:

Così l’occidente usa gli stessi strumenti di Goebbels per combattere Putin

di Eugenio Cipolla   L’ultimo dei capolavori che la propaganda occidentale ha confezionato per combattere la tanto odiata russa è un prodotto made in Italy. A lanciarlo nell’affascinante...
Notizia del:

La reazione del mondo arabo alla storicità della candidatura di Hillary

Abbiamo già commentato le parole entusiaste di Laura Boldrini accorsa a Philadelphia a partecipare al trionfo-farsa di Hillary Clinton nella Convention di Philadelhia che di democratico ha davvero...
Notizia del:

Manlio di Stefano (M5S): Il tempo delle ipocrisie è finito. Mercoledì il Pd dovrà decidere se stare con l'Arabia Saudita o con la lotta al terrorismo

di Manlio Di Stefano* "Continueremo ad approfondire le nostre relazioni con i paesi del Golfo rimuovendo gli ostacoli al commercio e proteggendo e promuovendo gli investimenti". "La...
Notizia del:

TERRORISMO E DOPPIA MORALE: IL CASO DELLA CECENIA

Agli attentati terroristici che dal 2001 a oggi insanguinano i principali Paesi occidentali, i governi hanno risposto con la restrizione delle libertà, con maggiori controlli e con una progressiva...
Notizia del:     Fonte: Vzgliad

Chi è intrappolato ad Aleppo?

L'esercito siriano ha dato un ultimatum ai gruppi armati di Aleppo, ma c'è un problema: non è possibile distinguere i terroristi dai cosiddetti “ribelli moderati”.

L'operazione dell'esercito siriano con l'appoggio dell’Air Force russa continua ad avere risultati...
Notizia del:

Il miliardario George Soros: io ho finanziato il colpo di stato in Ucraina

Era il maggio del 2014, tre mesi dopo il colpo di stato di Kiev, e il miliardario americano George Soros ha  rivelato a Fareed Zakaria della CNN di essere responsabile della  creazione di...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa