/ La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare l...

La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare la liberazione di Palmira

La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare la liberazione di Palmira
 

L'aviazione russa continuerà a bombardare le postazioni dei gruppi terroristici a sostegno dell'esercito siriano nella sua lotta per liberare l'antica città di Palmyra.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
"Voglio sottolineare che la forza aerea della Russia continuerà a bombardare gruppi terroristici ISIS (Daesh, in arabo) e il Fronte Al-Nusra (siriano ramo di Al-Qaeda) nel territorio siriano", ha dichiarato, oggi, il capo della Direzione operativa dello Stato Maggiore russo, Serguei Rudskoi.
 
In particolare, ha aggiunto, gli aerei russi effettueranno tra i 20 ed i 25voli di combattimento quotidiano per sostenere l'offensiva dell'esercito siriano volta a liberare la città di Palmira, nella provincia centrale di Homs.
 
Rudskoy ha anche sottolineato che ci sono tutte le condizioni necessarie per espellere i terroristi, che ha preso il controllo della città nel maggio del 2015.
 
Lunedì scorso, il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato il ritiro del principale contingente militare russo schierato in Siria, che ha partecipato alle operazioni contro obiettivi delle bande terroristiche da fine settembre 2015, dando per compiuta la sua missione di lotta al terrorismo.
 
Allo stesso modo, Rudskoi ha sottolineato che il ritiro del personale militare russo come le "unità militari e l&#
39;aviazione tattica" è stata effettuata in base ad un calendario "appropriato".
 
Rudskoy ha affermato, ieri, che la Russia manterrà la sua presenza militare nel porto di Tartus e nel campo d'aviazione di Hmeimim (a Latakia), allo stesso tempo ha avvertito che "se necessario, la Russia è in grado di aumentare in poche ore il loro contingente  nella regione appropriata alla situazione."
 
Il rappresentante dello Stato maggiore russo ha parlato della liberazione di Palmira, patrimonio Unesco, come uno degli obiettivi che potrebbero essere realizzati a breve termine. "Spero che questa perla della civiltà ritorni al popolo siriano", ha spiegato.
 
Negli ultimi giorni, le unità delle forze speciali dell'esercito siriano sono riuscite a prendere il controllo di nuove aree nei pressi di Palmyra.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Hispantv
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Assad: Il Brexit dimostra quanto siano "scollegati dalla realtà" i leader britannici

L'uscita del Regno Unito dell'Unione Europea (UE), dimostra come siano '"scollegati dalla realtà" i leader britannici, ha affermato il Presidente siriano Bashar al-Assad nel corso di un'intervista alla canale tv australiano SBS.

"Quelle persone che mi davano consigli su come affrontare la crisi in Siria, dicendo: 'Assad deve andare...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: La NATO ha installato sistemi anti-missili in Turchia per una minaccia inesistente dalla Siria

Le basi della NATO in Turchia sono dotati di sistemi anti-missile con il pretesto di fermare una minaccia 'inesistente' dalla Siria, ha dichiarato il rappresentante della Russia all'ONU.

"I paesi della NATO alternativamente hanno collocato sistemi Patriot in Turchia per proteggere questo paese...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Teheran, Mosca e Damasco creano un gruppo per monitorare la situazione in Siria

Teheran, Mosca e Damasco hanno creato un gruppo per monitorare la situazione in Siria, ha riferito, oggi, un alto funzionario iraniano.

"Abbiamo creato un gruppo trilaterale al fine di studiare da vicino e meticolosamente la situazione politica...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La CIA ammette: Ora Bashar al-Assad è più forte di un anno fa

La CIA ha riconosciuto che il presidente siriano Bashar al-Assad, è attualmente in una posizione politica migliore rispetto ad un anno fa.

"In relazione a dove stava l'anno scorso sul campo di battaglia, [Al-Asad] è in una posizione...
Notizia del:

Costituito il Coordinamento italiano per l'Ucraina Antifascista

A più di due anni dalla cosiddetta "Rivoluzione del Maidan" l'Ucraina Ë attraversata da una profonda crisi democratica, economica e umanitaria.  Il governo filoeuropeista...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia sollecita Usa e Ue ad abolire le sanzioni contro la Siria

La Russia ha esortato Stati Uniti e l'Unione europea ad abolire le sanzioni contro la Siria per gli effetti gravi sulla situazione umanitaria di molti civili.

"Secondo gli studi della Commissione economica e sociale per l'Asia occidentale dell'Organizzazione...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Opposizione turca: Ankara invia armi all'ISIS in Siria attraverso le ambulanze

Il governo turco invia armi all'ISIS attraverso le ambulanze dall'inizio della crisi in Siria, ha dichiarato un esponente dell'opposizione turca.

Il portavoce del Partito Popolare Democratico (HDP), Ayhan Bilgen ha dichiarato, ieri, televisione siriana che...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

NYT: Armi della CIA per i ribelli siriani vendute al mercato nero

Le armi spedite in Giordania per i ribelli siriani da parte della CIA e dell'Arabia Saudita sono state rubate da agenti dei servizi segreti giordani e vendute al mercato nero. Lo ha rivelato il New York Times.

Alcune delle armi rubate sono state utilizzate in una sparatoria nel novembre scorso, dove morirono due nordamericani...
Notizia del:     Fonte: nrg.co

Il capo dei servizi segreti di Israele ha ribadito che Tel Aviv non vuole la sconfitta dell'ISIS in Siria

Herzl Halevi si è mostrato preoccupato per le perdite subite dal gruppo terroristico negli ultimi tre mesi ed ha sottolineato che la sua sconfitta potrebbe mettere Israele in una "posizione difficile".

Il capo dell'intelligence militare israeliana, Herzl Halevi, ha ribadito che il suo Paese non vuole che lo...
Notizia del:     Fonte: Sana. Sy

Nasrallah: La battaglia di Aleppo è cruciale per il destino della Siria

Il segretario generale di Hezbollah, Hassan Nasrallah, ha dichiarato che la partecipazione della Resistenza nella lotta contro il terrorismo in Siria è a difesa del Libano e del suo popolo e che non si può scollegare il futuro e il destino del Libano da ciò che è accadendo in Siria.

Il leader libanese ha fatto queste osservazioni in un discorso televisivo per celebrare il quarantesimo giorno...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Giornata Mondiale di al Quds, Nasrallah: La causa palestinese deve restare viva e presente

Il Segretario generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah ha dichiarato in un discorso tenuto durante la Giornata mondiale di Al Quds che uno degli obiettivi di questa giornata è che la causa palestinese resti presente e viva e che si concentri di più sulla lotta palestinese.

La Palestina è una terra occupata e usurpata dei suoi legittimi abitanti, e nel corso del tempo non può...
Notizia del:

Il Presidente della Repubblica ceca vuole un referendum su Unione Europea e NATO

  Il presidente della Repubblica ceca, Milos Zeman, ha formalmente chiesto che anche nel suo paese venga indetto un referendum per decidere non solo della futura partecipazione nell'Unione...
Notizia del:

Diana Johnstone racconta Hillary: "Quelli che non le piacciono meritano semplicemente di essere eliminati".

  Diana Johnstone, autrice della biografia politica non autorizzata del probabile prossimo Presidente degli Stati Uniti, Hillary Clinton, ha rilasciato un'intervista molto significativa...
Notizia del:     Fonte: RT

Quando Amnesty International difendeva il terrorista ceceno, mente dell'attentato all'aeroporto di Istanbul

  Colui che si sospetta essere la mente degli attentati all'aeroporto di Istanbul costata la vita a 44 persone, Ahmed Chataev, russo di origine cecena, aveva ricevuto lo status di rifiugiato...
Notizia del:

Il crollo della democrazia occidentale. Paul Craig Roberts

  La democrazia non esiste più in Occidente. Negli Stati Uniti, potenti gruppi di interesse privati, come ad esempio il complesso militare-industriale, Wall Street, la lobby israeliana,...
Notizia del:

Chi saranno vincitori e vinti dopo la giravolta di Erdogan con Mosca e Tel Aviv?Alberto Negri

di Alberto Negri, Il Sole 24 ore*   Guerra all’Isis, questione curda, transizione siriana: chi saranno vincitori e vinti dopo la giravolta di Erdogan con Mosca e Tel Aviv? Nel conflitto...
Notizia del:

Dedicato a tutti coloro che esaltano Altiero Spinelli e i "padri fondatori" del "sogno europeo"

di Mauro Gemma* Chi esalta Altiero Spinelli ha materia per riflettere su un'affermazione del genere. Si parla spesso di "padri fondatori", ma "fondatori" di che? Non sarebbe...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa