/ La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare l...

La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare la liberazione di Palmira

La Russia realizzerà dai 20 ai 25 voli al giorno per appoggiare la liberazione di Palmira
 

L'aviazione russa continuerà a bombardare le postazioni dei gruppi terroristici a sostegno dell'esercito siriano nella sua lotta per liberare l'antica città di Palmyra.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
"Voglio sottolineare che la forza aerea della Russia continuerà a bombardare gruppi terroristici ISIS (Daesh, in arabo) e il Fronte Al-Nusra (siriano ramo di Al-Qaeda) nel territorio siriano", ha dichiarato, oggi, il capo della Direzione operativa dello Stato Maggiore russo, Serguei Rudskoi.
 
In particolare, ha aggiunto, gli aerei russi effettueranno tra i 20 ed i 25voli di combattimento quotidiano per sostenere l'offensiva dell'esercito siriano volta a liberare la città di Palmira, nella provincia centrale di Homs.
 
Rudskoy ha anche sottolineato che ci sono tutte le condizioni necessarie per espellere i terroristi, che ha preso il controllo della città nel maggio del 2015.
 
Lunedì scorso, il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato il ritiro del principale contingente militare russo schierato in Siria, che ha partecipato alle operazioni contro obiettivi delle bande terroristiche da fine settembre 2015, dando per compiuta la sua missione di lotta al terrorismo.
 
Allo stesso modo, Rudskoi ha sottolineato che il ritiro del personale militare russo come le "unità militari e l&# 39;aviazione tattica" è stata effettuata in base ad un calendario "appropriato".
 
Rudskoy ha affermato, ieri, che la Russia manterrà la sua presenza militare nel porto di Tartus e nel campo d'aviazione di Hmeimim (a Latakia), allo stesso tempo ha avvertito che "se necessario, la Russia è in grado di aumentare in poche ore il loro contingente  nella regione appropriata alla situazione."
 
Il rappresentante dello Stato maggiore russo ha parlato della liberazione di Palmira, patrimonio Unesco, come uno degli obiettivi che potrebbero essere realizzati a breve termine. "Spero che questa perla della civiltà ritorni al popolo siriano", ha spiegato.
 
Negli ultimi giorni, le unità delle forze speciali dell'esercito siriano sono riuscite a prendere il controllo di nuove aree nei pressi di Palmyra.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Hispantv
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: CNN

McCain si reca in Siria in segreto e incontra le forze USA

Secondo la CNN, il senatore statunitense John McCain è stato in Siria la scorsa settimana, dove ha visitato le truppe degli Stati Uniti e ha sostenuto la necessita di un'azione militare più aggressiva nel paese arabo.

Questo viaggio segreto è stato confermato, ieri, da Julie Tarallo, portavoce del senatore repubblicano,...
Notizia del:     Fonte: Al MAsdar- Walla

I Jet da combattimento israeliani hanno attaccato le postazioni dell'esercito siriano e di Hezbollah in Siria

L'aviazione israeliana ha bombardato, ieri notte, le posizioni dell'esercito siriano e di Hezbollah vicino al confine con il Libano.

Un aereo da guerra israeliano ha lanciato missili contro obiettivi dell'esercito siriano e combattenti del...
Notizia del:     Fonte: sueddeutsche.de

L'Arabia Saudita intende inviare forze di terra e speciali in Siria

Il ministro degli esteri saudita, Adel al-Jubeir, ha dichiarato che Riyadh potrebbe inviare truppe di terra in Siria per combattere il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo).

In un'intervista esclusiva con il quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, pubblicata ieri, Al-Jubeir ha...
Notizia del:     Fonte: kp.ru

Cosa potrebbe accadere se Trump attaccasse l'Iran?

Esperti e analisti hanno analizzato le possibili conseguenze di un attacco degli USA all'Iran.

Dopo l'insediamento alla Casa Bianca, Donald Trump, ha descritto l'Iran come lo "stato numero del...
Notizia del:     Fonte: Ynetnews

'I missili da crociera di Hezbollah cambieranno le regole del gioco'

Secondo la stampa israeliana, Hezbollah possiede missili da crociera supersonica anti-nave che cambieranno le regole del gioco nella regione.

Alti funzionari di diverse agenzie di intelligence occidentali, fonti considerate "altamente affidabili"...
Notizia del:     Fonte: Bloomberg

I cittadini di quattro paesi della NATO preferiscono essere protetti dalla Russia in caso di minaccia

Allo stesso tempo i russi, secondo un sondaggio, hanno scelto la Cina come un alleato in caso di minaccia e, rispettivamente, i cinesi preferiscono come alleato la Russia.

I cittadini di quattro nazioni della NATO preferirebbero un'alleanza militare con la Russia se il loro fosse...
Notizia del:     Fonte: cbsnews

Donald Trump conferma di voler creare "zone sicure" in Siria

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ieri, ha dichiarato che il suo paese creerà "zone sicure" in Siria e in altri paesi del Medio Oriente.

"I paesi (arabi) Golfo dovrebbero pagare per le aree sicure in Siria dove la gente possa rimanere per evitare...
Notizia del:     Fonte: Al Arabiya

Erdogan: Continueremo l'addestramento dei 'ribelli' contro Assad

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha confermato che Ankara continuerà l'addestramento dei "ribelli" in lotta contro il presidente siriano Bashar al-Assad.

"La Turchia, così come è stato discusso con i funzionari sauditi e europei continuerà...
Notizia del:     Fonte: Wall Street Journal

Alto tradimento? L'intelligence Usa oscura informazioni a Trump

Secondo quanto riporta il ‘Wall Street Journal’ i servizi segreti a stelle e strisce avrebbero deciso di non condividere tutte le informazioni in loro possesso con Donald Trump

  Grande è la confusione sotto al cielo statunitense. Cresce la sfiducia reciproca tra i servizi di...
Notizia del:     Fonte: Foreign Policy

Gli USA hanno usato proiettili all'uranio impoverito in Siria

Secondo quanto riporta la rivista 'Foreign Policy', gli Stati Uniti hanno utilizzato uranio impoverito in territorio siriano, un materiale tossico che provoca il cancro e malformazioni nei neonati.

Il portavoce del Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM), Generale Josh Jacques, ha dichiarato, oggi, alla...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Italia Saudita. Sempre in ginocchio davanti ai petrodollari

Alfano incontra a Roma il suo omologo saudita

di Marinella Correggia   L’Arabia saudita può bombardare funerali, mercati, scuole e ospedali...
Notizia del:

Roberta Lombardi - "Caso Alitalia, a pagare non siano ancora i lavoratori"

di Roberta Lombardi* Punto e a capo. Siamo un’altra volta punto a capo. E ad ogni nuovo stop e ripartenza a rimetterci siamo sempre tutti noi, nessuno escluso. Caso Alitalia, febbraio 2017....
Notizia del:     Fonte: http://panap.net

Studio: Gli insediamenti israeliani in Cisgiordania avvelenano i palestinesi

Una recente ricerca ha rivelato che le colonie israeliane illegali inquinano le terre palestinesi in Cisgiordania con pesticidi pericolosi.

Una ricerca congiunta condotta da organizzazioni non governative 'Gruppo arabo per la protezione della natura'...
Notizia del:     Fonte: CNN

McCain si reca in Siria in segreto e incontra le forze USA

Secondo la CNN, il senatore statunitense John McCain è stato in Siria la scorsa settimana, dove ha visitato le truppe degli Stati Uniti e ha sostenuto la necessita di un'azione militare più aggressiva nel paese arabo.

Questo viaggio segreto è stato confermato, ieri, da Julie Tarallo, portavoce del senatore repubblicano,...
Notizia del:     Fonte: http://reliefweb.int

L'ONU avverte: più di 17 milioni di yemeniti non possono alimentarsi per le conseguenze dell'aggressione dell'Arabia Saudita

L'ONU stima che il numero di yemeniti che non possono alimentarsi per la 'terribile situazione umanitaria' causata dall'aggressione dell'Arabia Saudita supera i 17 milioni.

"Stiamo assistendo a una carenza di cibo e ad un aumento dei prezzi di cibo, carburante e instabilità...
Notizia del:

Venezuela, Maduro annuncia un nuovo corso per il Chavismo

"Oggi questi scenari sono stati modificati dal carattere non convenzionale della guerra globale."

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha affermato ai dirigenti del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV)...
Notizia del:

Giornalista Usa: "Il nostro ruolo è controllare esattamente quello che la gente pensa"

Nel corso di una vivace discussione incentrata sui timori che il presidente Trump stia "cercando di minare i media", il giornalista della MSNBC Mika Brzezinski si lascia sfuggire finalmente...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa