/ Kiev: anziani antifascisti mettono in fuga i neonazisti della Azo...

Kiev: anziani antifascisti mettono in fuga i neonazisti della Azov

Kiev: anziani antifascisti mettono in fuga i neonazisti della Azov
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


di Fabrizio Poggi per Contropiano

Come recita quel bizzarro adagio britannico: “le cronache riferite dai giornali sono tutte veritiere, tranne quelle che raccontano dei fatti cui hai assistito direttamente”. Quantomeno, le cronache non sono sempre complete.

Orbene, lo scorso 17 marzo, a Kiev, nel 25° anniversario del referendum che in Urss aveva visto la schiacciante vittoria del Sì al mantenimento dell’Unione Sovietica, un meeting della coalizione “Opposizione di sinistra” (cui partecipavano in maggioranza persone anziane) a favore di quei risultati poi disattesi dalla dirigenza eltsiniano-gorbacioviana, era stato attaccato alla maniera fascista da “attivisti civili” del battaglione neonazista Azov. Nel corso dell’assalto, che la polizia si era ben guardata dall’ostacolare, un anziano era stato colpito alla testa; ma l’autoambulanza, avvertita dai manifestanti, aveva preso tutto il tempo possibile prima di arrivare sul posto. E lo stesso 17 marzo, gli “azovisti” si erano affrettati a tessere le lodi di se stessi, per aver “disperso un meeting dei separatisti”, come vengono definiti in Ucraina non solo milizie e civili del Donbass, ma tutti coloro che manifestano la pur minima resistenza e opposizione al potere golpista.

Sin qui la cronaca. Oggi l’agenzia Novorosinform pubblica alcuni video dell’accaduto, che testimoniano come, ancora una volta, i fascisti si siano comportati da par loro: vero che i neonazisti di Azov hanno attaccato il meeting; vero che hanno pestato diversi anziani. Ma i baldi giovani di Azov, che nell’occasione non avevano rispettato la regola fascista del 10 contro 1, sono stati respinti a suon di legnate e messi in fuga da anziani pensionati per nulla intimoriti dalla provocazione.

In questo i neonazisti ucraini non si differenziano dallo “stile” fascista classico: “prodi” e baldanzosi quando hanno le spalle protette dalla forza dello stato; pavidi e pronti alla fuga quando gli assaliti non si lasciano intimorire. Come a Scandicci nel marzo o a Sarzana nel luglio 1921, oppure a Parma nell’agosto 1922; così oggi in Ucraina, quando le armi (o i bastoni) sono pari, i fascisti se la danno a gambe.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Contropiano.org
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

"L'Ucraina libera e europea, al contrario di Russia e Bielorussia". Quando le menzogne sono a prova di Nobel

di Fabrizio Poggi  Quando due anni fa il Nobel per la letteratura andò alla bielorussa Svetlana Aleksievic,  tra le decine di commenti apparsi sul sito web di Komsomolskaja pravda,...
Notizia del:

Oltre 5 mila agenti per scortare il Pride di Kiev assediato dai neonazisti

Diversi feriti ed arresti. L'estrema destra brucia in piazza le bandiere arcobaleno

di Omar Minniti Circa 5.500 poliziotti della giunta golpista di Poroshenko hanno dovuto scortare i 3 mila...
Notizia del:

Il drammatico sondaggio sull'Ucraina che allarma non poco le cancellerie occidentali

Secondo ‘Rating’: 85% degli ucraini è convinto di vivere in un paese nel caos. L'ennesimo fallimento occidentale

di Eugenio Cipolla   C’è un sondaggio, arrivato stamattina sulle scrivanie delle maggiori...
Notizia del:

L’Ucraina ha approvato la legge per entrare nella NATO

La legge prevede che i principi fondamentali della politica estera ucraina d’ora in poi saranno quelli di approfondire la cooperazione con la NATO, al fine di ottenere il via libero per l’ingresso nell’organizzazione

di Eugenio Cipolla   Il pericolo di nuove tensioni si per abbattere sul già fragile equilibrio...
Notizia del:

Nuovi bombardamenti sui civili a Lugansk: le ultime dalla guerra in Europa (che l'Europa ti censura)

di Fabrizio Poggi - Contropiano    Poche ore fa è iniziata una forte offensiva ucraina contro la Repubblica popolare di Lugansk, con bombardamenti di quartieri civili nelle...
Notizia del:

Polonia ed Ucraina ad un passo dalla rottura. Eredi di Solidarnosc contro banderisti

Mai negli ultimi decenni i rapporti tra i due paesi hanno raggiunto un livello così basso. Da alleati contro Mosca a vicini di casa che si provocano a vicenda

di Omar Minniti Finisce la breve luna di miele tra Varsavia e gli ultranazionalisti ucraini. A farla sbocciare,...
Notizia del:

Squadracce neonaziste nel consiglio regionale di Leopoli: la via all'integrazione dell'Ucraina nella UE

di Fabrizio Poggi  Sembra che uno degli slogan di majdan, quello sulla “autodeterminazione del popolo”, abbia insegnato a risolvere per vie di fatto le lungaggini dovute alle dispute...
Notizia del:

Il drammatico appello dei comunisti ucraini: "Basta terrore"

  di Unione Leninista Comunista della Gioventù dell'Ucraina | da kprf.ru Traduzione dal russo di Mauro Gemma Arresti, torture e condanne dei militanti comunisti...
Notizia del:

Biglietto da visita dell'Ucraina golpista per la UE

di Fabrizio Poggi Uno studente universitario di L'vov è stato condannato a due anni e mezzo di galera senza confisca dei beni (la pena potrà essere sospesa dopo un anno di buona...
Notizia del:

L’Ucraina ha bloccato l’accesso ai social media russi. Cosa dice la “democratica” Europa?

Immaginate se un giorno gli esponenti dell’opposizione russa si svegliassero e scoprissero che Google non fosse più attivo e le loro pagine Facebook e i loro account Twitter non fossero...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: AdnKronos/Dpa

CETA: i socialisti spagnoli cambiano idea. Voteranno no

Finora il Psoe aveva votato a favore del Ceta sia all'Europarlamento che al parlamento di Madrid

A sorpresa il partito socialista spagnolo (Psoe) ha deciso di ritirare il suo appoggio al Ceta, il trattato...
Notizia del:

Tornano i sovietici! Il Corriere della Sera esagera con la russofobia...

Altra grande perla del giornalismo italiano: il Corriere della Sera cita fantomatiche «fonti sovietiche»

di Danilo Della Valle Era un po' la speranza nascosta di tutti gli oppressi della Terra, ieri il nostalgico...
Notizia del:

L'ONU si dichiara "preoccupata" per il sostegno di Israele ai gruppi terroristi in Siria

di Stefano Mauro - Contropiano Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha recentemente espresso le sue preoccupazioni riguardo ai contatti tra i militari dell’esercito...
Notizia del:

L’ex presidente Kuchma:”E' l’UE che ha messo in ginocchio l'Ucraina"

    L’Unione Europea? Ha messo in ginocchio l’Ucraina, considerandola come un appendice dove rifornirsi di materie prime. E’ un attacco veemente quello scagliato oggi da Leonid...
Notizia del:

Gentiloni, doppi standard e ipocrisia. Chi è l’italo-venezuelano ricercato numero uno per aver bruciato vivo un giovane chavista?

Chi è l’italo-venezuelano ricercato numero uno per aver bruciato vivo un giovane chavista? Enzo Franchini Oliveros è amministratore e azionista della ditta immobiliare che ha avuto...
Notizia del:

"La guerra deve essere portata in Iran prima che arrivi qui". Chi è Mohammed bin Salman, il nuovo erede al trono saudita

di Alberto Negri* - Il Sole 24 Ore Descritto come dinamico ma impulsivo, il nuovo erede al trono saudita punta a ribaltare i rapporti di forza con l’Iran. Gli iraniani, che hanno accusato...
Notizia del:

Macron non vede un successore legittimo ad Assad

Il presidente francese Emmanuel Macron, ritiene che oggi non v'è alcuna valida alternativa al presidente siriano Bashar al-Assad, per evitare che il paese diventi uno Stato fallito.

 "La nuova prospettiva che ho avuto su questo tema è che non ho dichiarato che la rimozione di...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa