/ Crozza: "Il loro è terrorismo, il nostro sono politiche umanitari...

Crozza: "Il loro è terrorismo, il nostro sono politiche umanitarie. Io preferisco chiamarle politiche monetarie"

Crozza: Il loro è terrorismo, il nostro sono politiche umanitarie. Io preferisco chiamarle politiche monetarie
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Intervenendo alla copertina della trasmissione di martedì, Maurizio Crozza ha espresso alcuni concetti che sembrano scontati, ma in Italia deve essere un comico a fare informazione. Si tratta di pochi minuti che valgono molto di più delle migliaia di inutili articoli e "approfondimenti" che il gregge mediatico ha offerto al paese finora sugli attentati di Bruxelles.

“Oggi hanno attaccato loro, perché in guerra si fa un po’ per uno. Noi attacchiamo coi droni, loro coi trolley. Loro fanno attacchi terroristici, noi facciamo raid. Come un insetticida. La parola ‘raid’ è più elegante. Siamo così eleganti che sembrerebbe che i raid anti-Isis di Francia-Usa-Gran Bretagna, dal 2014 a oggi, abbiamo provocato in Siria e Iraq 1000 morti civili. Ma la politica questo non ce lo dice. La politica non ci spiega che, se porti via tutte le materie prime dai continenti e poi chiami tutto “esportare la democrazia”, prima o poi se ne accorgono anche loro che l’import-export è un ‘cicinin’ sbilanciato. Eppure c’è qualcuno che i nostri raid continua a chiamarli ‘politiche umanitarie’. Io preferisco chiamarli ‘politiche monetarie’“

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Gli Stati Uniti costruiscono una base aerea a Kobane

Gli Stati Uniti costruiscono una nuova base militare in un ex fabbrica di cemento ad est della città siriana di Kobanê, nella provincia settentrionale di Aleppo.

"Qualche mese fa, gli Stati Uniti d'America hanno iniziato a costruire varie strutture, tra cui un aeroporto...
Notizia del:

"Fiat brava gente": così gli Agnelli hanno rapinato l'Italia lungo un intero secolo

Hanno deciso di abbandonarla definitivamente anche come sede legale e fiscale, dopo che, scrive correttamente Giorgio Cremaschi oggi, non resta più nulla da spolpare e poi è sempre meglio...
Notizia del:

«Yanukovich fu costretto a prendere quel denaro». Kiev non restituirà i 3 miliardi di dollari alla Russia

di Eugenio Cipolla   La disputa tra Russia e Ucraina sul prestito di 3 miliardi di dollarim concesso nel 2013 da Mosca a Viktor Yanukovich, rischia di trascinarsi avanti ancora per molto...
Notizia del:     Fonte: Ansa

Lotta al terrorismo: Trump apre ad alleanza con la Russia

Il candidato alla presidenza per il Partito Repubblicano chiede durante un comizio: «Non sarebbe bello se andassimo con la Russia?»

In materia di lotta al terrorismo parole di estremo buon senso arrivano dal tanto vituperato Donald Trump. Il...
Notizia del:

Madame Albright: "Hillary è la donna giusta per sconfiggere Putin"

La donna responsabile della distruzione della ex Jugoslavia: "Io so cosa succede quando si dà ai russi una luce verde"

Madeleine Albright, il primo segretario di Stato donna nella storia degli Stati Uniti e tristemente nota per...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Yemen, mercenari sauditi commettono un massacro a Taiz

In un attacco dei mercenari dell’Arabia Saudita, nella provincia di Taiz, nel sud-ovest dello Yemen, sono stati uccisi 20 civili yemeniti.

"I mercenari dell'Arabia Saudita hanno attaccato una moschea nel villaggio di Al-Sarari ed hanno ucciso...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: Gli USA hanno cambiato la loro posizione e non cercano di cacciare Assad

Il rappresentante russo alle Nazioni Unite, Alexei Borodavkin, ha dichiarato, ieri, che gli Stati Uniti non cercare di cacciare il presidente siriano Bashar al-Assad.

"Senza dubbio la Russia sa che gli Stati Uniti non cercano le dimissioni immediate Asad in Siria", ha...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa