/ Opposizione turca: il partito di governo AKP segue l'ideologia de...

Opposizione turca: il partito di governo AKP segue l'ideologia della Germania nazista

Opposizione turca: il partito di governo AKP segue l'ideologia della Germania nazista
 

Il leader del Partito turco (HDP) Selahattin Demirtas, ha dichiarato che l'ideologia dell'AKP è uguale a quella del nazismo.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

"Oggi, l'AKP è diventato un partito fascista (...) non è un partito popolare che cerca di mettere in atto il principio di 'una sola lingua, una sola nazione', questo lo rende per un partito fascista", ha dichiarato Demirtas.
 
Nelle dure critiche mosse contro il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, l'esponente dell'opposizione turca ha denunciato il governo fascista di Ankara e il suo sostegno per la promozione di una tale ideologia in tutta la Turchia.
 
"La Turchia non è un paese dove può essere applicato il fascismo. Se lo slogan 'una lingua, una nazione' pretendono di imporre la prevalenza della lingua turca e della razza turca, allora quale sarà il futuro della lingua curda e della comunità?" è la domanda che si posto Demirtas.
 
In realtà, il leader dell'opposizione turca ritiene che tutte le accuse e le critiche di Ankara contro HDP sono state fatte perché questo partito non crede, come l'AKP, nelle ideologie fasciste.
 
Secondo Demirtas, tutti i conflitti provocati dalla Turchia di oggi sono radicati in questi principi e convinzioni del governo di Ankara: "Credetemi, l'AKP è responsabile per qualsiasi esplosione o attacco ovunque in Turchia", ha dichiarato.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Hispantv
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Erdogan: Stabiliremo una no-fly zone nel nord della Siria

Il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, ha dichiarato che ha in programma di stabilire una no-fly zone nel nord della Siria.

"Questo è il nostro obiettivo: vogliamo stabilire una no-fly zone in una zona di 95 a 45 chilometri,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

I terroristi di Ahrar al-Sham si uniscono all'intervento militare turco in Siria

Il gruppo chiamato Ahrar al-Sham ufficialmente ha aderito all'intervento militare in corso della Turchia nel nord della Siria.

Il gruppo terroristico Ahrar al-Sham attraverso un decreto religioso (fatwa) ha chiesto ai suoi membri di sostenere...
Notizia del:     Fonte: Al MAsdar

Al-Watan: I Curdi chiedono l'aiuto di Siria e Russia contro gli attacchi della Turchia

Il quotidiano siriano Al-Watan ha riferito che le forze curdo-siriane YPG hanno chiesto aiuto al governo siriano e alla Russia per fermare le incursioni della Turchia nel paese. Fino ad oggi, i gruppi...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Turchia e Stati Uniti hanno in programma di lanciare la loro primo operazione congiunta in Siria

L'esercito turco, insieme ai suoi alleati ribelli e ad un gruppo di forze speciali degli Stati Uniti preparano un'operazione militare in Siria con il pretesto dio combattere l'ISIS.

L'obiettivo dell'operazione, ha riportato ieri il quotidiano statunitense The Wall Street Journal, è...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

"I servizi segreti turchi favoriscono il trasporto delle armi dei terroristi dell'ISIS in Siria"

Un ex alto ufficiale turco ha spiegato e rivelato come il governo di Ankara ha appoggiato i terroristi che combattono in Siria.

"Il MIT (Servizi segreti della Turchia) trasportano apertamente le armi e materiali esplosivi in ??Siria in...
Notizia del:     Fonte: AP

Gruppi curdi in Iran addestrati da consiglieri USA e UE

Un gruppo ribelle curdo in Iran ha ricevuto addestramento militare, armi ed esplosivi da consulenti europei e statunitensi. Lo ha dichiarato il comandante del Partito delle Libertà del Kurdistan, all'Associated Press.

Il gruppo, chiamato il Partito della Libertà del Kurdistan, è una delle numerose fazioni ribelli...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria non resterà con le braccia incrociate di fronte all'invasione turca

La consigliera del presidente siriano, Bashar al-Assad, ha avvertito che Damasco non rimarrà indifferente a una possibile invasione dell'esercito turco.

In una intervista concessa, ieri, con la televisione iraniana, in arabo, Al-Alam, Bouthaina Shaaban, consulente...
Notizia del:

Mostra del Cinema di Venezia: i Curdi, l’Isis e una Coppa di veleno

  Si celebrerà alla Mostra del Cinema di Venezia la beatificazione di Karim Franceschi, già osannato dai media mainstream con interviste condotte da  Maître à penser...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

"L'appoggio degli Stati Uniti ai curdi ha aperto nuovi conflitti in Siria"

Alcuni analisti statunitensi ritengono che la strategia di Washington in Siria ha aperto la strada per la nascita di nuovi conflitti nel paese arabo.

In un articolo pubblicato sul siti web statunitense, "The Intercept", si sottolinea come l'iniziativa...
Notizia del:

Washington Post: Le forze appoggiate dagli Stati Uniti in Siria hanno dimenticato l'ISIS e combattono tra di loro.

In un articolo pubblicato, ieri, dal Washington Post, si evidenzia che gli scontri si sono intensificati tra i cosiddetti ribelli siriani e le forze democratiche della Siria (SDF).  Quando i ribelli...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: la vera barbarie è quella che gli Stati Uniti hanno fatto in Iraq e Libia

La portavoce del Ministero degli affari esteri russi ha definito come 'barbarie vera e propria' le azioni degli Stati Uniti Iraq e Libia.

In risposta alle dichiarazioni dell'inviato degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, Samantha Power, che ha definito...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Le monarchie del Golfo potrebbero fornire ai "ribelli moderati" in Siria missili anti aerei per abbattere i jet russi

Le monarchie del Golfo potrebbero fornire missili anti-aerei portatili ai 'ribelli siriani' per abbattere gli aerei russi in Siria

L'agenzia di stampa britannica Reuters, citando un funzionario degli Stati Uniti, a condizione di anonimato,...
Notizia del:

'Il referendum di ottobre si terrà a dicembre: la deregulation morale è il fondamento del liberismo'

di Francesco Erspamer* Il referendum di ottobre si terrà a dicembre. Il governo le ha provate tutte: minacce, vuote promesse agli elettori e concreti regali ai politici e alle celebrity...
Notizia del:

Il documento desecretato a maggio della DIA che vi spiega tutto quello che dovete sapere sulla guerra in Siria

DI Pepe Escobar - RUSSIA TODAY Traduzione per comedonchisciotte.org a cura di VALENTINO FANCELLO Dimenticate i meeting senza fine tra Sergei Lavrov e John Kerry; dimenticate l’intervento...
Notizia del:     Fonte: ksta.de

Siria, comandante del gruppo terrorista Al Nosra rivela l'appoggio ricevuto da Stati Uniti, Arabia Saudita, Qatar e Israele

Nel corso di un'intervista ad un giornale tedesco, un comandante del gruppo terrorista Al-Nusra, ha rivelato l'appoggio ricevuto da Stati Uniti, Qatar, Arabia Saudita, Israele in Siria.

Il sostegno di cui gode Al-Nusra (rinominato Fath al-Sham) da parte degli Stati Uniti, Israele, Arabia Saudita,...
Notizia del:

RUSSIA: "LA VOLONTA' DEGLI USA DI RIMODELLARE IL MEDIO ORIENTE ALL'ORIGINE DELLE SOFFERENZE DELLA SIRIA"

Al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, la Russia ha accusato formalmente gli Stati Uniti di essere i responsabili del conflitto che sta distruggendo la Siria, e di non aver adempiuto ai propri...
Notizia del:

Manlio Di Stefano (M5S): «Dal futuro della Siria passa il futuro del mondo»

«Strano mondo il nostro, dove chi ha armato e addestrato i cosiddetti 'ribelli moderati' per destabilizzare il governo del Presidente Bashar al-Assad, insieme a chi ha bombardato senza alcun mandato la Libia di Gheddafi per opportunità commerciali, creando 20 anni di caos in Medio Oriente, si permette di ergersi a moralizzatore»

di Manlio Di Stefano   Stati Uniti d'America e Nazioni Unite, con in testa la Francia, accusano...
 

Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa