/ Le morti nel mondo dell'alta finanza si allargano anche alla Cina

Le morti nel mondo dell'alta finanza si allargano anche alla Cina

Le morti nel mondo dell'alta finanza si allargano anche alla Cina
 

Le crescenti pressioni sul sistema bancario cinese sembrano aver mietuto la prima vittima

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fino ad ora, la terribile scia di morti nel mondo dell'alta finanza sembrava interessare solo dirigenti finanziari statunitensi ed europei. Tuttavia, come riporta Caixin, le crescenti pressioni sul sistema bancario cinese sembrano aver mietuto la prima vittima. 
 
Li Jianhua, direttore del Banking Regulatory Commission cinese (CBRC), è morto la scorsa mattina a causa di "un improvviso attacco di cuore" – a meno di 49 anni .  
 
La morte di Li Jianhua porta a 13 il numero di morti nel mondo dell’alta finanza internazionale dopo quelle di:
 
Karl Slym,51 anni amministratore delegato Tata Motors è stato trovato morto al quarto piano dell’hotel Shangri-La a Bangkok il 27 gennaio.
 
Gabriel Magee, 39 anni, dipendente di JP Morgan, è morto dopo essere caduto dal tetto del quartier generale di JP Morgan europea a Londra il 27 gennaio.
 
Mike Dueker, 50 anni, capo economista di una banca di investimento statunitense è stato trovato morto nei pressi del ponte di Tacoma nello Stato di Washington.
 
Richard Talley, 57 anni, fondatore dell’American Title Services in Centennial, in Colorado, è stato trovato morto all’inizio di questo mese dopo essersi apparentemente sparato con una pistola sparachiodi.
 
Tim Dickenson, responsabile della comunicazione della società Swiss Re AG con sede nel Regno Unito è morto il mese scorso, ma le circostanze della sua morte sono ancora sconosciute.
 
Ryan Henry Crane, un dirigente di 37 anni della JP Morgan è morto in un presunto suicidio solo poche settimane fa. Nessun dettaglio è stato rilasciato sulla sua morte.
 
Li Junjie, 33 anni, banchiere di Hong Kong saltato dalla sede della JP Morgan nel quartier generale a Hong Kong questa settimana.
 
James Stuart Jr, ex Ceo della National Bank of Commerce,  trovato morto a cottsdale, Ariz., il 19 febbraio.
 
Edmund Reilly, 47 anni, trader della Vertical Group si è gettato sotto un treno della linea LIRR
 
Kenneth Bellando, 28 anni, trader a Levy Capital, ex investment banking analyst a JPMorgan.
 
William Broeksmit, un ex dirigente di Deutsche Bank trovato morto nella sua casa dopo un apparente suicidio a South Kensington il 26 gennaio.
 
Jan Peter Schmittmann, 57 anni, ex amministratore delegato della banca olandese ABN Amro  
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Reuters-Hispantv

Dopo Siria e Somalia il mese degli O/Errori degli Stati Uniti si conclude con l'uccisione di 15 civili in Afghanistan

Per concludere "degnamente" un mese di atrocità, dopo aver ucciso più di 80 soldati siriani a Deir Ezzor, 22 soldati somali, 8 poliziotti afghani, oggi, un drone statunitense ha ucciso almeno 15 civili in Afghanistan.

Tentando di giustificare la sua ultima atrocità, Washington ha spiegato che il drone dell'aviazione...
Notizia del:

Video. Bambina di 15 anni arrestata con violenza e spray al peperoncino per aver urtato una macchina con la bici. In quale regime secondo voi?

Maryland, regime degli Stati Uniti in azione. La vittima di una bambina di 15 anni, afro-americana chiaramente. Arrestata domenica dalla polizia di Hagerstown Police per non cooperare con i...
Notizia del:

Samir Amin: 'La questione curda, ieri ed oggi'

di Samir Amin*  da samiramin1931.blogspot.it Traduzione di Lorenzo Battisti per Marx21.it Il caos politico che domina la scena in Medio Oriente si esprime tra l'altro, nell'emergere...
Notizia del:

Jill Stein: l'alternativa tra Trump e Clinton esiste (anche se non ve lo dicono)

"La Clinton e Trump sono i candidati più detestabili e inaffidabili della storia americana e persino i loro sostenitori non li amano […] La gente vuole altre possibilità di...
Notizia del:     Fonte: Govorit Moskva

Russia: "Risponderemo a tutte le accuse degli Stati Uniti"

"Risponderemo a tutto quello che dicono gli statunitensi", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zajárova, riferendosi alle ultime accuse e insinuazioni circa l'operazione in Siria.

La Russia non lascerà senza risposta la serie di recenti dichiarazioni circa la sua azione militare in Siria,...
Notizia del:

Deutsche Bank, troppo grande (il buco) per non far fallire tutta la zona euro

Ha giocato d'azzardo e ha perso: Deutsche Bank voleva conquistare Londra e Wall Street, ora si parla invece di aiuti pubblici.

In un articolo di Dei Zeit tradotto da Voci della Germania viene riassunta la situazione disastrosa di Deutsche...
Notizia del:

Il populismo de il Manifesto: 'L'uscita dall'euro sarebbe un disastro e il default'. La lettera di risposta pubblicata dal Giornale

Da il Manifesto on-line Intervenendo sul manifesto del 23 settembre Giorgio Lunghini fornisce “qualche cifra sugli effetti dell’abbandono della moneta unica”....
 

Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa