/ "Gli Usa sono responsabili per l'epidemia di ebola in Africa occi...

"Gli Usa sono responsabili per l'epidemia di ebola in Africa occidentale". Cyril Broderick, scienziato liberiano

Gli Usa sono responsabili per l'epidemia di ebola in Africa occidentale. Cyril Broderick, scienziato liberiano
 

Il precedente degli esperimenti condotti dagli Stati Uniti in Guatemala

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Il dottor Cyril Broderick, uno scienziato liberiano e un ex professore di Patologia Vegetale presso l'Università della Liberia sostiene che l'Occidente, in particolare gli Stati Uniti, è responsabile per l'epidemia di Ebola che sta martoriando l’Africa occidentale, scrive Timothy Alexander Guzman. Il dottor Broderick afferma quanto segue in un articolo esclusivo pubblicato sul Daily Observer con sede a Monrovia, Liberia:
 
“Il Dipartimento della Difesa statunitense (DoD) sta finanziando studi sugli effetti dell’ebola sull'uomo, studi iniziati poche settimane prima dello scoppio dell’epidemia di Ebola in Guinea e Sierra Leone. Il DoD ha concluso un contratto del valore di 140 milioni dollari di dollari con la Tekmira, una società farmaceutica canadese, per condurre ricerche sull’Ebola. Questo lavoro di ricerca comprendeva l'iniezione del virus Ebola inesseri umani sani. Quindi, il DoD è elencato come collaboratore in uno studio clinico sull’ebola dal nome "First in Human” (NCT02041715, iniziato nel gennaio 2014 poco prima che l’epidemia di Ebola venisse dichiarata in Africa occidentale a marzo.
 
E' possibile che il Dipartimento della Difesa statunitense (DOD) e altri paesi occidentali siano direttamente responsabili di aver infettato gli africani con il virus ebola? Il dottor Broderick sostiene che il governo degli Stati Uniti ha un laboratorio di ricerca situato in una città chiamata Kenema in Sierra Leone, che è anche la città conosciuta per essere “l’epicentro del focolaio di Ebola in Africa occidentale." È una coincidenza? Il dottor Broderick è un teorico della cospirazione?  
 
Il governo degli Stati Uniti ha testato gli effetti di malattie mortali sugli esseri umani per lungo tempo, prosegue Guzman. Un esempio è il Guatemala. Tra il 1946 e il 1948, il governo del presidente Harry S. Truman, in collaborazione con il presidente guatemalteco Juan José Arévalo e funzionari della sanità, hanno deliberatamente infettato più di 1500 soldati, prostitute, carcerati e pazienti con disturbi mentali con sifilide e altre malattie sessualmente trasmissibili come la gonorrea. La cosa peggiore è che nessuno dei soggetti infettati con le malattie ha mai dato un consenso informato. Il Boston Globe ha pubblicato la scoperta fatta dalla storica della medicina e professoressa al Wellesley College, Susan M. Reverby nel 2010:  
 
“Spulciando i file in un archivio della Pennsylvania, un professore del Wellesley College ha fatto una scoperta tremenda: scienziati del governo degli Stati Uniti nel 1940 hanno deliberatamente infettato centinaia di guatemaltechi con sifilide e gonorrea in esperimenti condotti senza l'autorizzazione dei soggetti. La storica della medicina, Susan M. Reverby, ha avuto accesso ai documenti quattro o cinque anni fa, mentre conduceva delle ricerche sul famigerato studio Tuskegee sulla sifilife e poi ha condiviso le sue scoperte con i funzionari del governo degli Stati Uniti.
 
La ricerca non è stata pubblicamente divulgata fino quando il presidente Obama e due segretari di Gabinetto si sono scusati con il governo e la popolazione del Guatemala e si sono impegnati a non ripetere gli errori del passato - un periodo in cui non era raro che i medici conducessero esperimenti su pazienti senza il loro consenso". 
 
Lo studio in Guatemala, spiega Guzman, è stato condotto da John Cutler, un medico del servizio sanitario statunitense che ha partecipato anche ai controversi esperimenti del Tuskegee sulla sifilide, che hanno avuto inizio nel 1930. I ricercatori hanno voluto studiare gli effetti della penicillina sugli individui affetti. da sifilide. Anche la prevenzione e il trattamento della sifilide e altre malattie veneree sono stati inclusi nella sperimentazione. Anche se sono stati trattati con antibiotici, più di 83 persone sono morte secondo quanto riportato dalla BBC nel 2011 a seguito di una dichiarazione rilasciata dal dottor Amy Gutmann, capo della Commissione presidenziale per lo studio delle questioni bioetiche:
 
La Commissione ha detto che circa 5.500 guatemaltechi sono stati coinvolti in tutte le ricerche che hanno avuto luogo tra il 1946 e il 1948 Di questi, circa 1.300 sono stati deliberatamente infettati con la sifilide, la gonorrea o altre malattie sessualmente trasmissibili. E di quel gruppo solo circa 700 hanno ricevuto una sorta di trattamento. Secondo i documenti che la Commissione ha esaminato, almeno 83 dei 5.500 soggetti sono morti entro la fine del 1953.
 
La reazione di Washington alla notizia è una farsa. Le scuse fatte al governo di Guatemala sono state presentate per il bene delle pubbliche relazioni. Washington sa delle sperimentazioni umane condotte in passato da laboratori finanziati dal governo. Il governo americano è colpevole di condurre numerosi esperimenti medici sulle persone, non solo in Guatemala, ma in altri paesi e sul proprio territorio. 
 
Come il Boston Globe accenna, lo studio Tuskegee sulla sifilide è stato condotto tra il 1932 e il 1972 dallo US Public Health Service per studiare la "naturale evoluzione" della sifilide non trattata nella popolazione afro-americana. Lo US Public Health Service e l'Istituto Tuskegee hanno collaborato nel 1932 e arruolato 600 mezzadri poveri da Macon County, in Alabama, per studiare l'infezione da sifilide. Tuttavia, è stato documentato che almeno 400 di questi hanno contratto la malattia (non sono mai stati informati di avere la sifilide), mentre i restanti 200 no. Hanno ricevuto cure mediche gratuite, cibo e anche un’assicurazione per una sepoltura per la partecipazione allo studio. I documenti hanno rivelato che i pazienti avevano altre patologie oltre la sifilide. Gli scienziati del Tuskegee hanno continuato a studiare i partecipanti senza curare le loro malattie e hanno ottenuto informazioni necessarie da parte dei partecipanti circa la penicillina, che si è rivelata efficace nel trattamento della sifilide e di altre malattie veneree. Ai soggetti sembrava di star ricevendo assistenza sanitaria gratuita da parte del governo degli Stati Uniti mentre in realtà erano delle cavie. Washington è pienamente consapevole delle sue sperimentazioni umane. Secondo il Boston Globe, anche il governo del Guatemala sapeva degli esperimenti sulla sifilide.   
 
Il governo americano ha ammesso la sua colpa, con 62 anni di ritardo, chiosa Guzman. Il governo americano è stato coinvolto nel bioterrorismo; il Guatemala è un esempio calzante.  
 
Dopo il calvario del Guatemala con il governo degli Stati Uniti che ha deliberatamente infettato le persone con la sifilide, le nazioni dell'Africa occidentale dovrebbero essere estremamente scettiche circa le azioni del governo statunitense nel contrastare l’ebola. Il professor Francis Boyle dell’Università dell’Illinois, nel commentare per RIA Novisti le azioni dell'amministrazione Obama in Africa occidentale ha dichiarato quanto segue:
 
“Perché l'amministrazione Obama inviato truppe in Liberia quando non hanno una formazione per fornire cure mediche a morire gli africani? Come ha fatto l’Ebola ad arrivare in Africa occidentale dall’area a circa 3.500 km di distanza dove è stata identificata nel 1976?"
 
Questa è una buona domanda per Washington, ma il pubblico otterrebbe qualche risposta? Non tanto presto, sia avvia a concludere Guzman, dato che ci sono voluti più di 62 anni per quelli sulla sifilide. Gli esperimenti in Guatemala sono stato svelati al pubblico non dal governo degli Stati Uniti, ma da uno storico della medicina. 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Cuba, l'isola ferita solidale con il popolo spagnolo colpito dal terrorismo

I cubani solidarizzano con il popolo spagnolo, e gli altri che negli ultimi tempi hanno sofferto le conseguenze delle azioni terroristiche, perché sanno cosa vuol dire perdere i propri cari

di Arthur González (Traduzione di Francesco Monterisi*)   Rabbia ed impotenza si uniscono...
Notizia del:

Già pronto il piano USA per l'invasione del Venezuela?

Per realizzare l’«opzione militare» minacciata da Trump potrebbe essere adottata, pur in un diverso contesto, la stessa strategia messa in atto in Libia e in Siria

  di Manlio Dinucci* il manifesto, 22 agosto 2017 I riflettori politico-mediatici, focalizzati...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria denuncia i massacri dei civili e danni per 2,5 miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi aerei USA

Dopo le continue denuncie all'ONU sulle morti dei civili, il governo siriano lamenta anche danni per miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi della Coalizione guidata dagli USA che illegalmente opera nel paese arabo.

In una lettera inviata al Segretario generale delle Nazioni Unite e al presidente del Consiglio di sicurezza...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Iran tornerà ad arricchire l'uranio al 20% se gli Stati Uniti non rispetteranno l'accordo sul nucleare

L'Iran è in grado di avviare entro cinque giorni il processo di arricchimento dell'uranio del 20% presso la centrale nucleare Fordow se gli USA non rispetteranno l'accordo sul nuclerare.

Il capo dell'Organizzazione dell'energia atomica iraniana (AEOI), Ali Akbar Salehi, ha dichiarato che...
Notizia del:     Fonte: ilsole24ore.com

La lotta al jihadismo a dovrebbero fare anche i nostri alleati arabi, compratori di armi e partner d’affari, che manovrano questi movimenti. Ecco un’altra ragione che alimenterà ancora a lungo il jihadismo

È in Afghanistan che è caduto il vero Muro, dieci anni prima di quello di Berlino, quando la vittoria dei mujaheddin, alleati dell’Occidente, sull’Armata Rossa è stata resa possibile dai petrodollari dell’Arabia che impone l’ortodossia del wahabismo, ideologia fondante del regno dei Saud

di Alberto Negri - Il Sole 24 Ore   L’Isis può perdere la partita in Iraq e in Siria, ma...
Notizia del:

Respingere le minacce di Trump contro il Venezuela

Dichiarazione del Centro Brasiliano di Solidarietà ai Popoli e Lotta per la Pace

  da cebrapaz.org.br Traduzione di Marx21.it Vari movimenti sociali e governi hanno condannato...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Assad: "Abbiamo contrastato il progetto occidentale, ma la battaglia deve continuare fino alla vittoria"

Nel corso di una conferenza organizzata dal Ministero degli esteri, il Presidente siriano, Bashar al Assad ha dichiarato che "l'Occidente ora vive un conflitto esistenziale ogni volta che percepisce che uno Stato vuole prendere parte al suo ruolo."

"Abbiamo pagato un prezzo molto alto in questa guerra, ma siamo stati in grado di contrastare il progetto...
Notizia del:

Il fattore Cuba: guerra psicologica e guerra asimmetrica contro il Venezuela

Viviamo una dittatura mediatica globale. Che dobbiamo combattere in un nuovo scenario di guerra asimmetrica

di José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación - Cubainformazione   La presunta...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Bolivia: Evo Morales ricorda la sanguinaria dittatura di Hugo Banzer

«Il dittatore Banzer, con la complicità di MNR ed FSB, aprì la strada all’era dei governi di fatto diretti dalla Central Intelligence Agency (CIA) e organizzati nel Plan Condor», ha affermato il presidente boliviano

  Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha ricordato la sanguinaria dittatura di Hugo Banzer Suárez,...
Notizia del:

I veri sconfitti in Venezuela: i media

di Leopoldo Santos Ramirez - La Jornada   L'industria dei media, degli USA, si sta muovendo tra le contraddizioni della politica interna USA e della politica internazionale senza adempiere...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Cuba, l'isola ferita solidale con il popolo spagnolo colpito dal terrorismo

I cubani solidarizzano con il popolo spagnolo, e gli altri che negli ultimi tempi hanno sofferto le conseguenze delle azioni terroristiche, perché sanno cosa vuol dire perdere i propri cari

di Arthur González (Traduzione di Francesco Monterisi*)   Rabbia ed impotenza si uniscono...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria denuncia i massacri dei civili e danni per 2,5 miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi aerei USA

Dopo le continue denuncie all'ONU sulle morti dei civili, il governo siriano lamenta anche danni per miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi della Coalizione guidata dagli USA che illegalmente opera nel paese arabo.

In una lettera inviata al Segretario generale delle Nazioni Unite e al presidente del Consiglio di sicurezza...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Iran tornerà ad arricchire l'uranio al 20% se gli Stati Uniti non rispetteranno l'accordo sul nucleare

L'Iran è in grado di avviare entro cinque giorni il processo di arricchimento dell'uranio del 20% presso la centrale nucleare Fordow se gli USA non rispetteranno l'accordo sul nuclerare.

Il capo dell'Organizzazione dell'energia atomica iraniana (AEOI), Ali Akbar Salehi, ha dichiarato che...
Notizia del:

Una minaccia attraversa il mondo

Una minaccia attraversa il mondo, le élite mondiali hanno deciso di dare battaglia non solo per le risorse naturali dei paesi, ma anche per l’imposizione totalitaria della propria visione culturale

di Elias Jaua Milano - Ciudad CCS   C’è uno schema ricorrente nelle cosiddette ‘resistenze’...
Notizia del:

Evo Morales: «Gli Stati Uniti dotarono di armi chimiche Saddam per la guerra contro l'Iran»

Il presidente boliviano denuncia la «doppia morale dell'impero»

  Attraverso il proprio profilo Twitter, il presidente dello Stato Plurinazionale di Bolivia, Evo Morales,...
Notizia del:

Ucraina: schiavitù per i lavoratori e bombe per il Donbass

Questi non sono che i frutti di quella majdan Nezaležnosti, piazza Indipendenza, che il 24 agosto si appresta a celebrare il 26° anniversario della nezaležnosti

di Fabrizio Poggi - Contropiano   Oltre alla guerra nel Donbass, alla crisi economica che ha ridotto...
Notizia del:     Fonte: http://globovision.com/

Venezuela: l'oppositore Capriles avrebbe ricevuto ingenti finanziamenti dalla multinazionale Odebrecht

A rivelarlo è l’emittente televisiva Globovision, notoriamente vicina all’opposizione venezuelana

  Guai giudiziari in arrivo per Henrique Capriles. L’ex candidato presidenziale, sconfitto da Maduro,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa