/ "Con questi media, la democrazia occidentale si trasformerà prest...

"Con questi media, la democrazia occidentale si trasformerà presto in un reality televisivo". Marcello Foa

Con questi media, la democrazia occidentale si trasformerà presto in un reality televisivo. Marcello Foa
 

"Quello che è accaduto in Ucraina è emblematico della deriva di questo processo in corso"...

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Intervenendo alla conferenza organizzata da Pandora Tv di Giulietto Chiesa alla Sala del Refrettorio della Biblioteca della Camera dal titolo Global Warning, Marcello Foa ha sostenuto come non sia più possibile ragionare con le vecchie distinzioni – destra-sinistra o liberali-socialisti – ma siamo in un'epoca in cui l'alternativa è tra chi vuole difendere la democrazia e per questo si impegna a capire cosa sta accadendo nel mondo e chi, al contrario, si accontenta di accettare una versione che chiaramente non rappresenta la realtà. “E' un'epoca strana in cui io e Giulietto Chiesa possiamo partecipare allo stesso convegno”.
 
La responsabilità principale è, prosegue Foa, dei media, strumento non solo di informazione, ma, oggi, di gestione del mondo. Questo ruolo che hanno assunto storicamente solo in tempi di guerra, ora lo hanno anche in tempi di pace. E questo è possibile attraverso tre elementi che Foa ricorda: la presenza di spin doctors nelle grandi istituzioni della politica e dell'economia; le modalità attraverso cui lavorano i media, in particolare la necessità di “coprire i buchi”, allineandosi spesso ai servizi dei telegiornali che dettano la linea anche di tutti i giornali; l'uso accurato di tecniche sviluppate di psicologia e sociologia per condizionare le masse e far scattare una serie di luoghi comuni (frame) che poi diventano verità assolute per l'opinione pubblica.
 
Quello che è accaduto in Ucraina è emblematico della deriva di questo processo in corso: si sono legittimati gruppi neonazisti, anti-democratici e paramilitari che sono arrivati ad imporre l&# 39;elezione di cittadini stanieri nel governo e un Ministero della “Verità” con il pretesto di imporre altri obiettivi di politica estera americana. Da Milosevic ad oggi, afferma Foa, sono stati sistematicamente strumentalizzate le rivolte di piazza per legittimare una serie di colpi di stato che avevano secondi fini. “Ci hanno provato in Libia, hanno fallito e quindi hanno mandato gli aerei. Ci hanno provato anche in Siria, hanno fallito e quindi hanno mandato gli aerei ed ora l'Isis....”. In Ucraina hanno utilizzato l'unico momento in cui sapevano che una reazione russa sarebbe stata impossibile: i giochi invernali di Sochi, quando Putin aveva gli occhi del mondo addosso.

E per questo i media rappresentano oggi strumenti di guerra non convenzionali, che sono di fatto uno dei principali elementi della politica estera americana. Il filtro con cui si guarda il mondo va cambiato perché ha fini diversi e il dovere di una stampa libera, ricorda Foa, è proprio questo, comprendere dove sta procedendo il mondo e rindirizzare il filtro verso l'opinione pubblica. Se questo non accadrà, conclude, la democrazia, “già ormai solo perlopiù formale e non sostanziale”, diverrà una specie di reality televisivo con l'apparenza di opinioni diverse, ma nella realtà quelle persone che discutono non hanno alcun potere sostanziale e sono tutte dirette come marionette da altre forze esterne.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Referendum in Lombardia e Veneto? Intanto il più grande fondo d'investimento al mondo ha scommesso sul crollo del "sistema Italia"

Il Simplicissimus* Nei giorni scorsi non mi sono occupato per niente dei referendum in Lombardia e Veneto, riedizione in fotocopia del vecchio federalismo finito in ruberie, illusione egoistica...
Notizia del:

Perché quando ad essere accusato di antisemitismo è il regime di Kiev non è una notizia?

a cura di Marx21.it Il Congresso Ebraico Mondiale (WJC) ha condannato energicamente la “vergognosa e deplorevole” decisione delle autorità di Vinnycja di...
Notizia del:

Elezioni Venezuela: ecco i documenti che certificano regolarità del voto. Firmati anche dall'opposizione

Il dirigente chavista Jorge Rodriguez pubblica i verbali di verifica del processo elettorale. Nessun tecnico ha avanzato dubbi o reclami. Oppositori compresi

di Fabrizio Verde   Cadono inesorabilmente, pezzo dopo pezzo, le fallaci accuse di brogli lanciate nei...
Notizia del:

VIDEO. La studentessa alla ministra Fedeli: 4 meravigliosi minuti sull'istruzione da diffondere

Parlano spesso di una "generazione persa" per descrivere i giovani di oggi. Preoccupandosi poco delle loro difficoltà in una società che li annichilisce, li annulla, spesso si sparano...
Notizia del:

Nicola II, un "santo" nella Russia di oggi?

Esce oggi nelle sale il discusso film "Matilde", sulla storia della ballerina polacca presunta amante dello zar Nicola II. Nel paese scoppia la polemica

di Fabrizio Poggi* - Contropiano In programma per stasera al teatro Mariinskij di Pietroburgo la prima del...
Notizia del:

Alberto Negri - Utopie suicide: la secessione senza piano B porta al disastro economico

  di Alberto Negri* - Il Sole 24 Ore   Statalisti e secessionisti, dalla Catalogna al Kurdistan iracheno, turco, siriano, non hanno un piano B per uscire dal vicolo cieco in cui si sono...
Notizia del:

Il Partito comunista spagnolo: "Contro il taglio di libertà in Catalogna, un appello a tutte le forze progressiste di Spagna"

  da pce.es Traduzione di Marx21.it Ricercare una via di uscita all'attuale situazione che vada a beneficio della classe lavoratrice e degli strati popolari Stiamo assistendo...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa