/ "Le impronte digitali chiare della Cia nel colpo di stato in Ucra...

"Le impronte digitali chiare della Cia nel colpo di stato in Ucraina". Oliver Stone

Le impronte digitali chiare della Cia nel colpo di stato in Ucraina. Oliver Stone
 

"La retorica occidentale della Russia in Crimea è una nuova perversione della storia come le armi di distruzione di massa in Iraq"

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
Il colpo di stato avvenuto a Kiev nel febbraio del 2013 è "terribilmente simile" ad altre operazioni della Cia in altri paesi, orchestrate per cambiare l'ordine costituito come in Iran, Cile e Venezuela. Lo ha dichiarato Oliver Stone, dopo aver intervistato per ore il presidente destituito Viktor Yanukovich a Mosca.
 
In un suo post Facebook, il grande regista americano ha scritto: “I dettagli seguiranno nel documentario, ma sembra chiaro che i cosiddetti 'cecchini' che hanno ucciso 14 poliziotti - feriti alti 85 – e 45 manifestanti, erano agitatori terzi. Molti testimoni, incluso Yanukovych ed ufficiali di polizia, ritengono che questi elementi stranieri sono stati introdotti nela paese da fazioni filo-occidentali, con le impronte digitali sulla Cia sul tutto”.
 
Il regista ha anche aggiunto che gli eventi di Kiev, che hanno portato al collasso del governo ucraino e l'imposizione di un nuovo governo ostile alla Russia, sono molto simili a quelli occorsi in altri paesi, attraverso quella che ha definito “la tecnica americana di soft power chiamata ‘Regime Change 101’.” Storicamente sono avvenuti contro il primo ministro iraniano Mohammad Mosaddegh nel 1953, il Presidente cileno Salvador Allende nel  1973, e contro il presidente venezuelano Chavez nel 2002. “I manifestanti a favore e contro Chavez furono colpiti da misteriosi cecchini”, sottolinea Stone.

“Una storia sporca, ma nella tragedia della fase successiva al colpo di stato, l'occidente ha mantenuto la retorica dominante della “Russia in Crimea” mentre la vera narrativa sono gli 'Usa in Ucraina'. La verità non viene raccontata dall'occidente. E' una perversione surreale della storia che si sta ripetendno un'altra volta, come è avvenuto con Bush e le arme di distruzione di massa in Iraq. Ma sono convinto che alla fine la verità alla fine uscirà, in tempo, spero, per fermare questa follia in corso”, conclude Stone. 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Video. Bambina di 15 anni arrestata con violenza e spray al peperoncino per aver urtato una macchina con la bici. In quale regime secondo voi?

Maryland, regime degli Stati Uniti in azione. La vittima di una bambina di 15 anni, afro-americana chiaramente. Arrestata domenica dalla polizia di Hagerstown Police per non cooperare con i...
Notizia del:

Samir Amin: 'La questione curda, ieri ed oggi'

di Samir Amin*  da samiramin1931.blogspot.it Traduzione di Lorenzo Battisti per Marx21.it Il caos politico che domina la scena in Medio Oriente si esprime tra l'altro, nell'emergere...
Notizia del:

Jill Stein: l'alternativa tra Trump e Clinton esiste (anche se non ve lo dicono)

"La Clinton e Trump sono i candidati più detestabili e inaffidabili della storia americana e persino i loro sostenitori non li amano […] La gente vuole altre possibilità di...
Notizia del:     Fonte: Govorit Moskva

Russia: "Risponderemo a tutte le accuse degli Stati Uniti"

"Risponderemo a tutto quello che dicono gli statunitensi", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zajárova, riferendosi alle ultime accuse e insinuazioni circa l'operazione in Siria.

La Russia non lascerà senza risposta la serie di recenti dichiarazioni circa la sua azione militare in Siria,...
Notizia del:

Deutsche Bank, troppo grande (il buco) per non far fallire tutta la zona euro

Ha giocato d'azzardo e ha perso: Deutsche Bank voleva conquistare Londra e Wall Street, ora si parla invece di aiuti pubblici.

In un articolo di Dei Zeit tradotto da Voci della Germania viene riassunta la situazione disastrosa di Deutsche...
Notizia del:

Il populismo de il Manifesto: 'L'uscita dall'euro sarebbe un disastro e il default'. La lettera di risposta pubblicata dal Giornale

Da il Manifesto on-line Intervenendo sul manifesto del 23 settembre Giorgio Lunghini fornisce “qualche cifra sugli effetti dell’abbandono della moneta unica”....
Notizia del:

VIDEO. OHIO, LA POLIZIA USA SPACCA IL PARABREZZA CON LA FACCIA DI UN ARRESTATO (AFRO)

In quale regime del mondo potete vedere mai una scena come questa? Siamo nell'Ohio e un poliziotto ammanetta un uomo con tale forza da rompere il parabrezza e frantumare lo specchio. Invece di...
 

Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa