/ Dal partito della Merkel: "La Grecia non è più necessaria all'eur...

Dal partito della Merkel: "La Grecia non è più necessaria all'euro. Non vi salveremo più"

Dal partito della Merkel: La Grecia non è più necessaria all'euro. Non vi salveremo più
 

Intanto il direttore di un famoso istituto di ricerca economica di Monaco, l’IFO, afferma: “La Grecia valuti l’uscita dall’euro”

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

di Francesca Morandi

E’ iniziata nei giorni scorsi la campagna elettorale per le elezioni anticipate in Grecia che si terranno il prossimo 25 gennaio. Mentre i sondaggi danno in testa, con il 28,1% delle intenzioni di voto, la sinistra radicale di Syriza, contraria alle politiche di austerità dell’UE, seguita dal partito Nd del premier uscente Antonis Samaras  al 25,1%, dalla Germania giungono le controverse dichiarazioni di un politico tedesco, Michael Fuchs, membro di lunga data della CDU, partito della cancelliera Angela Merkel.
 
“Nessuno politico europeo è obbligato a salvare la Grecia in quanto il Paese non è più di importanza sistemica alla moneta unica”, ha detto Michael Fuchs in un’intervista pubblicata sul quotidiano Rheinische Post, aggiungendo che i politici greci non potranno più “ricattare” i loro partner dell’Eurozona.  “Se Alexis Tsipras, leader del partito Syriza pensa di poter fermare le politiche di austerità e le riforme, allora la Troika dovrà tagliare i crediti concessi alla Grecia”.  
 
Parole che suonano come un avvertimento ai greci euroscettici e ai sostenitori di Syriza che non intende rispettare i tagli al debito pubblico previsti dal piano di salvataggio europeo che il partito di Tsipras vuole ridiscutere con Bruxelles, sebbene non intenda uscire dall’euro.  
 
A suggerire alla Grecia di uscire dalla moneta unica è stato invece Hans-Werner Sinn, direttore di un influente istituto di studi economici di Monaco, l’IFO Institute, intervistato dal giornale Tagesspiegel. Secondo Hans-Werner Sinn “tagli al debito (greco) sarebbero necessari in maniera continuata, a meno che il Paese non uscisse dall’euro, riguadagnando la propria competitività attraverso la svalutazione”.  
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: AFP -Hispantv

Inviato del Papa in visita ad Aleppo: "La Siria canterà presto vittoria sul terrorismo e rimarrà culla delle religioni e delle civiltà"

L'inviato del Papa in Siria, il cardinale Mario Zenari, ha visitato la Grande Moschea della città di Aleppo.

L'inviato del Vaticano in Siria ha portato un messaggio di affetto di Papa Francesco e ha espresso la speranza...
Notizia del:     Fonte: http://parstoday.com/

Filippo VI a Riad, Spagna complice di atrocita' saudite in Yemen

Il 14 gennaio il sovrano spagnolo Felipe VI si è recato in visita in Arabia Saudita accompagnato da una delegazione commerciale e politica di alto rango ed ha incontrato il re saudita Salman

da ParsToday   In questo viaggio di tre giorni in Arabia saudita, effettuato, su invito del re Salman...
Notizia del:     Fonte: http://vocidallestero.it/

Craig Roberts: la dichiarazione di guerra di Trump all'establishment

Se si può dire la verità, il Presidente Trump ha dichiarato guerra a se stesso, una guerra per lui molto più pericolosa che se avesse dichiarato guerra alla Russia o alla Cina

  di Paul Craig Roberts - vocidallestero.it Il breve discorso inaugurale del presidente Trump è...
Notizia del:     Fonte: www.mediapart.fr

Da Aleppo un appello ad Hollande del volontario Pierre Le Corf: "La Francia tolga l'embargo alla Siria e la smetta di appoggiare i terroristi"

Pierre Le Corf è un giovane attivista bretone e da diverso tempo è testimone diretto della sofferenza della popolazione di Aleppo e delle campagne mediatiche che accusano di ogni crimine il governo siriano. In una lettera, Le Corf ha invitato il Presidente della Repubblica francese, François Hollande a smetterla di appoggiare chi ha distrutto la Siria e di togliere l'embargo che acuisce le sofferenze del popolo siriano.

Il link del testo della lettera in lingua originale     Da Aleppo, Lettera aperta a François...
Notizia del:

Alberto Negri - Trump e la trappola del Medio Oriente.

di Alberto Negri* - Il Sole 24 Ore   La trappola del Medio Oriente, dove da un secolo si decidono le sorti di intere nazioni e di qualche impero, è pronta a scattare anche per Trump....
Notizia del:     Fonte: RT

Trump: Da ciarlatano a tiranno, il volto volgare dell'impero del male

Oggi, il volto più volgare, grottesco, ignorante, misogino, razzista, xenofobo e selvaggiamente capitalista sfruttatore dell’impero statunitense assume il controllo della Casa Bianca

di Eva Golinger - RT   Bom bom bom bom ba bom bom ba bom! Questa mattina mi sono svegliata con la musica...
Notizia del:

"Non ci sarà nessun Trump che vi farà ripulire la faccia di quello che avete fatto, da Occhetto in poi"

È peculiare che i demosinistri qui facciano ironia e alzino il sopracciglio su Trump. Ma c'è una spiegazione semplice e psichiatrica. I demosinistri qui son gli stessi che hanno...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa