/ Haaretz: "L'Arabia Saudita sta spingendo Israele verso la guerra ...

Haaretz: "L'Arabia Saudita sta spingendo Israele verso la guerra contro l'Iran?"

Haaretz: L'Arabia Saudita sta spingendo Israele verso la guerra contro l'Iran?
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

L'Arabia Saudita spinge Israele verso la guerra. Questo il senso di un articolo pubblicato a firma Shapiro su Haaretz.

"Un articolo di Haaretz, quotidiano isareliano, afferma che i sauditi vorrebbero spingere Israele verso un conflitto con gli Hezbollah libanesi e l'Iran. In questi senso vanno lette le mosse seguite alle dimissioni del premier libanese Saad Hariri. Secondo Haaretz Israele deve evitare di farsi ingaggiare in una guerra definita "prematura".", commenta Alberto Negri su Facebook.



Conclude Shapiro: "Israele dovrà poter prendere la sua propria decisione quando sarà il tempo giusto per quel combattimento. Quando il momento della verità arriverà, gli alleati di Israele, con gli Stati Uniti in testa, dovrebbero dare il pieno sostegno. Un atto di agressione dell'Iran e degli Hezbollah potrebbe essere quel momento, dato che le loro intenzioni maligne sono perfettamente chiare. Ma i leader d'Israele dovrebbero tenere bene a mente di non lasciarsi trascinare in confronti prematuri dalle manovre dei loro alleati che siedono a Riad." Come potete vedere dalle parole di Shapiro per Tel Aviv la guerra contro Iran e Hezbollah è un'opzione reale e il regime medioevale di Riad viene descritto tranquillamente come "alleato". 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Il Venezuela risponde alle nuove sanzioni dell'UE. "E' la prova inconfutabile della sua indegna subordinazione a Trump"

Il governo venezuelano ha respinto, attraverso un comunicato pubblicato questo lunedì, le sanzioni imposte a sette suoi alti funzionari da parte dell'Unione Europea (UE). Le sanzioni sono...
Notizia del:

"Ci vuole un bel coraggio a chiamare missioni di pace gli avamposti delle conquiste neo-liberali"

di Mauro Armanino* - il Fatto Quotidiano Ci vuole davvero un bel coraggio. Chiamate missioni militari di pace gli avamposti delle conquiste neoliberali camuffate da buon samaritano. Arriviamo...
Notizia del:     Fonte: RT

Mosca: "Gli Stati Uniti stanno elaborando un piano B per cambiare il governo in Siria e la Russia lo neutralizzerà"

Mosca avverte sul tentativo dell'occidente, con un 'Piano B' di rovesciare il governo siriano ma allo stesso tempo ribadisce che lo neutralizzerà.

"Gli Stati Uniti hanno dato il via alla creazione di autorità alternative in una parte significativa...
Notizia del:     Fonte: TASS

La Turchia invade Afrin, ma la Francia all'ONU discuterà di Idlib e Damasco, dove l'esercito siriano affronta i gruppi jihadisti

Mentre la Turchia attacca i curdi sul territorio siriano, Parigi non considera questa operazione militare così importante da metterla al centro della riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Piuttosto si parlerà della 'situazione umanitaria' a Idlib e di Damasco dove l'esercito siriano sta conducendo un'offensiva contro i gruppi jihadisti.

La Francia, nell'ambito di una riunione a porte chiuse del Consiglio di sicurezza dell'ONU che si terrà...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

'Il 97% dell'acqua di Gaza ha la stessa qualità di quella delle fogne'

Un rapporto dell'Autorità palestinese sull'acqua nella Striscia di Gaza. assediata da Israele, avverte che fino al 97% dell'acqua potabile nell'enclave costiera non è adatta al consumo umano a causa dell'inquinamento provocato da acque reflue non trattate e a causa di un alto livello di salinità.

Ahmed Yaqubi, idrologo, consulente per l'Autorità palestinese nella Striscia di Gaza, ha presentato...
Notizia del:

Alberto Negri: "I grandi perché dei bambini: perchè la Turchia è ancora nella Nato?"

di Alberto Negri* Perché ci sono diverse basi Nato, tra cui quella di Incirlik. Perché ci sono i missili puntati su Russia e Iran. Perché la stessa Turchia usa la sua membership...
Notizia del:

Egitto, Al Sisi verso il secondo mandato. Quali prospettive per il Mediterraneo?

Ha ufficializzato la propria candidatura ad un secondo mandato il capo di Stato uscente egiziano Abd al-Fattah Al Sisi, in carica dal 2014.  Lo ha annunciato durante una conferenza di tre giorni...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa