/ L'eredità della Rivoluzione d'Ottobre permane nonostante la disso...

L'eredità della Rivoluzione d'Ottobre permane nonostante la dissoluzione dell'Unione Sovietica

L'eredità della Rivoluzione d'Ottobre permane nonostante la dissoluzione dell'Unione Sovietica
 

Dopo più di 20 anni dalla dissoluzione dell'Unione Sovietica, il socialismo con caratteristiche cinesi è entrato in una nuova era, segno dello spirito permanente della Rivoluzione d'Ottobre

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


da Global Times
 

Martedì segna il centenario della Rivoluzione d’Ottobre. Il giorno speciale ricorda al popolo come questo grande evento che ha avuto luogo 100 anni fa abbia avuto ripercussioni sul mondo intero.

 

La Rivoluzione d’Ottobre ha cambiato il mondo in modo profondo. Ha portato la teoria del marxismo-leninismo in Cina, facendo sì che un terzo della popolazione mondiale vivesse sotto il socialismo per qualche tempo. Poiché la rivoluzione è spesso valutata in connessione con l'Unione Sovietica, la sua valutazione diventa molto complicata con i numerosi fattori politici coinvolti.

 

Anche se oggi non è facile valutare oggettivamente la Rivoluzione d'ottobre, non si può trascurare un certo numero di fatti.

 

In primo luogo, la Rivoluzione d’Ottobre si è svolta in un paese meno sviluppato rispetto all’Europa, ma ha segnato uno spartiacque che ha portato a una serie di cambiamenti in tutto il mondo. 

 

In secondo luogo, la Rivoluzione d'Ottobre diede vita alla prima nazione socialista guidata dal marxismo, una novità all'epoca. In tempi oscuri, quando il capitalismo diviene imperialismo, l'Unione Sovietica ha offerto una scelta politica rivoluzionaria. Attraverso alti e bassi ha prodotto incredibili risultati. Il Partito Comunista dell'Unione Sovietica ha trasformato una Russia arretrata in un potenza mondiale moderna che ha contribuito in maniera decisiva alla sconfitta dell'Asse Roma-Berlino-Tokyo nella Seconda Guerra Mondiale e ha promosso lo sviluppo tecnologico.

 

In terzo luogo, l'Unione Sovietica è stata sfiancata dalla Guerra Fredda. Mentre la sua governance andava in sofferenza, i Bolscevichi cominciarono a vacillare nella loro fede. Guardando indietro, le difficoltà dell'Unione Sovietica allora non erano fondamentali e potevano essere risolte con le riforme. Ma ha scelto di rinunciare all'infinito. Un paese così grande sapeva solo da dove proveniva, ma non sapeva dove andare. La confusione politica e l'indebolimento della leadership del partito hanno poi portato al crollo dell'Unione Sovietica.

 

Quarto, sebbene l'esperimento socialista dell'Unione Sovietica sia fallito, la sua eredità politica ha pervaso il mondo intero. Negli scontri con l'Unione Sovietica, l'Occidente era costretto ad assimilare alcuni concetti socialisti come il rispetto dei lavoratori. Il senso della crisi ha spinto i capitalisti occidentali a reprimersi e migliorare il welfare del lavoro.

 

Quinto, il pensiero socialista non nasce in Russia, ma è ricchezza spirituale creata dall'umanità. La dissoluzione dell'Unione Sovietica non significava che gli ideali socialisti fossero svaniti. Dopo più di 20 anni dalla dissoluzione dell'Unione Sovietica, il socialismo con caratteristiche cinesi è entrato in una nuova era, segno dello spirito permanente della Rivoluzione d'Ottobre.

 

Negli ultimi 100 anni dalla Rivoluzione di Ottobre, il mondo ha vissuto alti e bassi. La civiltà umana si trova ad un elevato stadio di maturità. Per la maggior parte del tempo nel XX secolo, il confronto è stato ovunque e la concorrenza internazionale è stata cruciale. Abbiamo capito che è necessario evitare un confronto estremo. Con le lezioni di due guerre mondiali e la guerra fredda, ovviamente il rapporto tra i principali paesi oggi è più razionale di quello tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica in passato.

 

Il socialismo con caratteristiche cinesi può essere chiamato socialismo 2.0. Dopo che il marxismo-leninismo giunse in Cina, fu sinizzato, poi modernizzato e accostato sempre più alla realtà della Cina così come al mondo che cambia.

 

Il tentativo dei media occidentali di valutare la Rivoluzione d’Ottobre non ha portato a risultati equilibrati. La Storia racconterà una storia più credibile rispetto all'opinione occidentale. La storia ci dice che la soggettività si consuma e che i fatti resteranno.

 

(Traduzione dall’inglese de l’AntiDiplomatico)

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: TASS

Netanyahu a Putin: Israele non permetterà all'Iran di guadagnare terreno in Siria

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha detto al presidente russo Vladimir Putin durante la loro conversazione telefonica che Israele non accetterà i tentativi dell'Iran di ottenere un punto d'appoggio in Siria.

"Una conversazione ha avuto luogo [tra Netanyahu e Putin ndt] ed è durata circa mezz'ora. Hanno...
Notizia del:

'Incontro di Assad e Putin mostra il fallimento della politica di Israele'

L'ex primo ministro israeliano, Ehud Barak ha affermato che la visita del presidente siriano Bashar al-Assad in Russia dimostra la sconfitta della politica israeliana.

L'ex primo ministro israeliano Ehud Barak, in una serie di messaggi pubblicati ieri sul suo account del social...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

Israele riconosce che Assad ha vinto la guerra contro i terroristi

Il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, riconosce che la Siria ha vinto la lotta contro il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) e allo stesso tempo chiede al suo governo lo stanziamento di altri fondi per le forze armate per la presenza di Iran e Hezbollah nel paese arabo.

Il presidente siriano "(Bashar) al-Assad haterminato la lotta, perché ora controlla il 90 per cento...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Hezbollah celebra la sconfitta dell'ISIS in Siria, nonostante i sabotaggi degli USA

Il segretario generale di Hezbollah Seyed Hassan Nasrallah ha celebrato la fine dell'ISIS in Siria nonostante il sostegno degli Stati Uniti a questo gruppo terroristico.

Durante un discorso televisivo, Nasrallah, questa sera, ha fatto riferimento alla recente liberazione della città...
Notizia del:     Fonte: The Jerusalem Post

Israele minaccia: Non permetteremo che la Siria diventi un avamposto dell'Iran

Il regime israeliano assicura di mantenere la completa libertà di azione in Siria e prende in considerazione solo gli interessi della propria sicurezza.

"Abbiamo assoluta libertà di azione e le uniche considerazioni che ci guidano sono le considerazioni...
Notizia del:

L’assalto alle “fake news” è un attacco ai media alternativi

“Etichettare le notizie che non ti piacciono come “notizie false” è la forma più sciatta di critica ai media”, afferma Jim Naureckas

  di Dave Lindorff - Voci dall'Estero   Sono giorni difficili in cui essere un giornalista...
Notizia del:

Mugabe deposto. Cosa avviene in Zimbabwe?

Il novantatreenne leader africano si troverebbe al momento sotto custodia dell’esercito insieme alla moglie. Questo è quanto emerge dalle notizie, ancora confuse e frammentarie, provenienti da Harare

  Dopo ben 37 anni ininterrotti al potere i militari hanno deposto il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe....
Notizia del:     Fonte: SANA

Damasco: La presenza delle truppe USA in Siria è un atto di aggressione

La Siria denuncia la presenza di forze statunitensi nel suo territorio senza autorizzazione del governo di Damasco, un'aggressione che viola la sovranità nazionale.

"La presenza delle forze Usa o altra presenza militare in Siria senza il consenso del governo siriano è...
Notizia del:

Farage invita l'UE a investigare sulle attività di Soros: «Questa è la vera collusione politica internazionale»

L’ex leader del partito UKIP ha voluto evidenziare la doppia morale vigente a Bruxelles

  Nigel Farage afferma che mentre la Russia viene accusata di finanziare la campagna ‘Leave’...
Notizia del:

Difesa comune europea: l'UE vuole portare i popoli alla guerra contro la Russia

di Giorgio Cremaschi In politica progetti disastrosi e criminali a volte nascono come idee di finto buonsenso. La firma del trattato di difesa europea da parte di 23 paesi, non tutti i 27 stati...
Le più recenti da L'Analisi
Notizia del:

"Potere al popolo". Impediamo che il morto afferri il vivo

di Dante Barontini* - Contropiano   L’assemblea di ieri a Roma ha mostrato le grandi potenzialità di ciò che si muove fuori dai circuiti della politica servile, quella mainstream,...
Notizia del:

Minniti scippa i soldi all’Africa, andrà davanti al Tribunale Permanente dei popoli

di Giordano Savini - Contropiano Mentre donne, bambini e uomini vengono torturati o lasciati morire nelle carceri libiche, annegano nel Mediterraneo, o raggiungono le coste italiane già senza...
Notizia del:

Alberto Negri - Guerra "sporca" al terrorismo: ecco dove vanno i jihadisti

"Che fine hanno fatto i 4mila jihadisti di Raqqa?"

di Alberto Negri* - Il Sole 24 Ore  Il dopo-guerra della lotta al terrorismo è ancora più...
Notizia del:

50 giorni senza governo: c'è del marcio in Germania!

C’è del marcio in Germania. Sono passati più di 50 giorni dalle elezioni che hanno consegnato (così ci hanno raccontato) la vittoria all’invincibile Angela Merkel. La verità...
Notizia del:

Manlio Dinucci - Il mito della Nato denuclearizzata

    di Manlio Dinucci - Il manifesto, 14 novembre 2017 «La Nato è stata tradizionalmente flessibile di fronte ai desideri dei suoi membri, e aperta a dissociazioni da specifiche...
Notizia del:

La “capocciata” di Ostia e la scoperta di Pulcinella dei "narcofascisti"

di Federico Rucco - Contropiano  In queste settimane, c’è una singolare – e tardiva – scoperta dei legami tra gli ambienti neofascisti e la malavita. La “capocciata”...
Notizia del:

"La crisi dell'euro è finita". Siete proprio sicuri?

di Carlo Conti - Contropiano Tutta va bene, madama la marchesa… A patto di stare a sentire soltanto i Tg o leggere gli editoriali di Repubblica. Se invece si prova a guardare ai dati e agli...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa