/ Noam Chomsky: "L'Isis è niente di più che una società off-shore d...

Noam Chomsky: "L'Isis è niente di più che una società off-shore dell’Arabia Saudita"

Noam Chomsky: L'Isis è niente di più che una società off-shore dell’Arabia Saudita
 

"Un Iran con il nucleare sarebbe solo un deterrente contro l’aggressività di Israele nella regione. È questo che gli Stati uniti non vogliono"

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 
In un'intervista rilasciata recentemente a Giuseppe Acconcia su il Manifesto, il grande intellettuale americano Noam Chomsky commenta così la questione del nucleare iraniano: “L’Iran è un grande paese, e come la Cina, aspetta per avere un’influenza nella regione. Ma l’Arabia Sau­dita non vuole mai e poi mai un antagonista, un deterrente. Anche se l’Iran avesse l’atomica, quale sarebbe la preoccupazione per gli Stati uniti? Si tratterebbe solamente di un deterrente. Nessuno pensa che mai e poi mai l’Iran potrà fare uso dell’arma nucleare, perché il paese sarebbe vaporizzato all’istante e gli ayatollah di certo non vogliono suicidarsi. Un Iran con il nucleare sarebbe solo un deterrente contro l’aggressività di Israele nella regione. È questo che gli Stati uniti non vogliono".
 
E sulla politica americana in Medio Oriente, Chomsky definisce i repubblicani “un partito fascista, ma “lo stesso Barack Obama è terribile, ma meno dei repubblicani. Il principale errore di Obama è la sua campagna con i droni”. Se a farla, prosegue Chomsky, fosse stato l'Iran contro gli ufficiali citati negli articoli della stampa Usa, come reagirebbero gli Stati uniti? “La guerra dei droni è la più grande operazione terroristica mai esistita” e non fa altro che far aumentare il numero dei Jihadisti.
“Quando hanno iniziato, al-Qaeda era solo nelle zone tribali di Afghanistan e Pakistan ora è in tutto il mondo. Ma di questo non si può parlare nei media occidentali”.
 
Infine sull'Isis, Chomsky lo definisce “una mostruosità”, ma non “è niente di più che una società off-shore dell’Arabia Saudita che propaga una versione estremista, wahabita, dell’Islam. Da Riad arrivano tonnellate soldi e l’ideologia per diffondere fondamentalismo nel mondo arabo”. Il meassaggio conclusivo: qeuesta situazione “è la conseguenza diretta dei devastanti attacchi degli Stati Uniti in Iraq del 2003 e degli attacchi della Nato in Libia del 2011 che hanno esasperato il conflitto sunniti-sciiti diffondendolo in tutta la regione.I bombardamenti della Nato hanno fatto aumentare il numero delle vittime di dieci volte, hanno distrutto la Libia. In Yemen ora Arabia Saudita ed Emirati stanno uccidendo una grande quantità di persone nei campi pprofughi. Ma anche questa guerra è destinata a fallire e non può comportare altro che diffusione di jihadismo”.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: La NATO ha installato sistemi anti-missili in Turchia per una minaccia inesistente dalla Siria

Le basi della NATO in Turchia sono dotati di sistemi anti-missile con il pretesto di fermare una minaccia 'inesistente' dalla Siria, ha dichiarato il rappresentante della Russia all'ONU.

"I paesi della NATO alternativamente hanno collocato sistemi Patriot in Turchia per proteggere questo paese...
Notizia del:

Deriva intellettuale: «Per le élite è tempo di sollevarsi contro le masse ignoranti»

Il blog Zero Hedge riprende un articolo che ben riflette lo spirito dei tempi dove le scelte dei popoli liberi sono vissute con molta sofferenza dalle élite dominanti

Il noto blog Zero Hedge ha ospitato un articolo interessante - per capire la deriva di certi ‘intellettuali’...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La CIA ammette: Ora Bashar al-Assad è più forte di un anno fa

La CIA ha riconosciuto che il presidente siriano Bashar al-Assad, è attualmente in una posizione politica migliore rispetto ad un anno fa.

"In relazione a dove stava l'anno scorso sul campo di battaglia, [Al-Asad] è in una posizione...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

VIDEO. L'aviazione irachena distrugge 127 veicoli dell'ISIS in fuga da Falluja ed elimina 750 terroristi... ma è tutto merito degli USA

Questa mattina un coro unanime del mainstream ha annunciato che l'aviazione USA ha distrutto 40 veicoli dell'ISIS e ucciso 250 terroristi, definendolo come il più grande attacco mai attuato contro il califfato. "Peccato" che cifre e autori dell'attacco siano differenti.

Questa è la versione di quotidiano a caso che cita il Pentagono. Il ministero della Difesa iracheno non...
Notizia del:

PARLAMENTO UE: IL LIBERALE E "SOGNATORE EUROPEISTA" VERHOFSTADT CHIAMA FARAGE “SACCO DI MERDA”

Questo video mostra chiaramente il livello di bassezza morale e volgarità di chi siede al parlamento UE. Il belga il belga Guy Verhofstadt, presidente del gruppo Alleanza dei Democratici e...
Notizia del:

C'è un mondo oltre la Brexit

La visita di Putin a Pechino per confermare la partnership fra Russia e Cina

Mentre i media occidentali erano troppo impegnati a coprire gli effetti della Brexit, una delegazione di imprenditori...
Notizia del:

Marco Zanni (M5S): "Lo scarica barile di Monti a Draghi merita l'Oscar del ridicolo"

di Marco Zanni* Lo scarica barile di Monti a Draghi su chi ha voluto il Fiscal compact su La7 stamattina vince l'Oscar del ridicolo della settimana.   Quando tutto questo sarà...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa