/ Per Donald Trump gli Usa dovrebbero impadronirsi del petrolio del...

Per Donald Trump gli Usa dovrebbero impadronirsi del petrolio dell'Iraq

Per Donald Trump gli Usa dovrebbero impadronirsi del petrolio dell'Iraq
 

Evidentemente per l'aspirante candidato repubblicano alla presidenza Usa invadere illegalmente e distruggere un paese non è sufficiente..

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Domenica 25 ottobre, l'aspirante candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato intervistato dalla CNN e gli è stato chiesto dell'Iraq. "Se lasciamo il paese, dobbiamo prendere il petrolio". Trump è poi ritornato sul concetto in un'altra intervista: "Ho detto quello che dobbiamo fare quando ce ne andremo, ma questo non significa che dobbiamo lasciare il paese".
 
In altre parole, Trump  ha detto gli Stati Uniti dovrebbero continuare l'occupazione dell'Iraq e controllare completamente le risorse petrolifere del paese. Ma ha aggiunto che "non abbiamo ottenuto nulla" in Iraq. Trump non si era mai espresso pubblicamente sull'invasione fino al 2004. Solo a invasione avvenuta aveva detto che era un casino ed era stata condotta in maniera incompetente.
 
Questa nuova valutazione di Trump sull'invasione dell'Iraq ha innescato delle domande circa il deteriorarsi della situazione in Iraq dopo la caduta di Saddam Hussein. Trump  sostiene infatti che if (!window.AdButler){(function(){var s = document.createElement("script"); s.async = true; s.type = "text/javascript";s.src = 'http://ab167151.adbutler-luxon.com/app.js';var n = document.getElementsByTagName("script")[0]; n.parentNode.insertBefore(s, n);}());} 8243139643">"il mondo sarebbe migliore con Saddam Hussein" al potere in Iraq.  "Al cento per cento". "Stanno molto peggio oggi che sotto Saddam Hussein ". E, in effetti, nessuna persona ragionevole può dubitare della verità di questa affermazione. Il recente rapporto "Gallup 2015 Global Emotions" che raccoglie le opinioni di mille cittadini di ciascuno dei 148 paesi ha rilevato che "gli iracheni sono una delle popolazioni più tristi e arrabbiate del mondo". 
 
Quindi, riassume Eric Zuesse in un articolo sul blog ZeroHedge, Trump pensa che gli Stati Uniti hanno distrutto le vite del popolo iracheno, ma che "noi" (nessuno gli  ha chiesto chi o cosa) dovremmo prendere il loro "petrolio quando ce ne andremo" (andrebbe a Exxon, i Koch, il governo degli Stati Uniti che ha invaso l'Iraq - a chi, e in che modo?) - ma che gli occupanti americani non dovrebbero lasciare l'Iraq, che l'esercito degli Stati Uniti dovrebbe invece continuare ad occupare il paese.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah denuncia la guerra mediatica degli USA contro Hezbollah

Il Segretario Generale del Movimento di Resistenza libanese, Hezbollah, Seyed Hassan Nasrallah, ha denunciato la 'guerra mediatica' che gli USA fomentano in Libano e in tutto il Medio Oriente.

In un discorso televisivo, Il Segretario Generale di Hezbollah, Seyed Hassan Nasrallah ha respinto le accuse...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Dopo l'attacco turco, nonostante le divergenze, l'esercito siriano permette ai curdi di inviare rinforzi ad Afrin

Dopo l'attacco turco al confine con la Siria, nonostante le divergenze con il PYD, l'esercito siriano ha permesso ai curdi il passaggio dei rinforzi da Aleppo ad Afrin.

Come ha riferito il portale di notizie, 'Al Masdar News', nonostante i disaccordi politici tra il governo...
Notizia del:

Guerra alle Fake news, ovvero libertà di censura

Riceviamo da un nostro lettore e pubblichiamo molto volentieri di Lorenzo Ferrazzano É di questi giorni la notizia, riportata da tutti i giornali, che Mark Zuckerberg, AD di Facebook,...
Notizia del:

Frasi shock di Tillerson riprese dal WP. "I morti in Corea del nord dimostrano che le sanzioni stanno funzionando"

"Gli indici di fame e di morte in Corea del Nord sono un segno che la strategia di diplomazia degli Stati Uniti sta funzionando". Lo ha detto il segretario di Stato, Rex Tillerson, in una conversazione...
Notizia del:

Usa, ordigno finto in aeroporto per un reality show. Arrestati i membri della troupe

Secondo quello che riporta oggi l'emittente nordamericana ABC, una troupe televisiva è stata arrestata nella giornata di ieri nel tentativo di far passare materiale sospetto con "tutto...
Notizia del:

Elezioni presidenziali in Russia. Pavel Grudinin e il “socialismo scandinavo” del candidato del PCFR

di Fabrizio Poggi*   Due settimane dopo le elezioni parlamentari italiane, si svolgeranno in Russia quelle presidenziali. Diversi osservatori sostengono che la data del 18 marzo non sia stata...
Notizia del:

Colombia, il paese dove gli omicidi politici non fanno mai notizia

di Geraldina Colotti* Giovedi, è stato ammazzato a Cordoba (in Colombia) il dirigente contadino Plinio Pulgarin, esponente del movimento Marcha Patriotica. Nei giorni precedenti erano...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa