/ Francia: 52 attacchi al giorno contro la Jugoslavia nel 1999, 6 c...

Francia: 52 attacchi al giorno contro la Jugoslavia nel 1999, 6 contro l’Isis

Francia: 52 attacchi al giorno contro la Jugoslavia nel 1999, 6 contro l’Isis
 

Durante l'aggressione della NATO nel 1999 contro la Yugoslavia, paese che aveva fatto nulla di male alla Francia, l’Air Force francese ha condotto una media di 52 missioni al giorno. Il dato contrasta con i 6 al giorno che i francesi effettuano nella lotta in corso contro lo Stato islamico.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
In un articolo intitolato 'Dieci raid aerei sulla Siria in tre mesi' sulle pagine del quotidiano francese, "L'Opinion ", l'analista francese Jean-Dominique Merchet rivela che alla vigilia di Pasqua, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, generale francese Pierre de Villiers, si è incontrato con i soldati francesi a bordo della fregata Courbet prima di visitare la base aerea francese in Giordania.
 
Dopo questa visita, il generale ha dichuarato che in tre mesi l'Aeronautica francese aveva condotto dieci missioni contro i terroristi in Siria. Secondo l’editorialista questo scarso risultato dimostra che il centro della lotta contro lo stato islamico è al di là del confine: in Iraq.
 
Nonostante gli attacchi aerei in Siria, l&# 39;offensiva francese nel paese guidato da Bashar al Assad ha raccolto scarsi risultati a causa della carenza di obiettivi, ha sottolineato l’editorialista.
 
I bombardamenti francesi hanno avuto inizio il 27 settembre, dopo diversi voli di ricognizione partiti l'8 marzo. Dal settembre 2014 fino al 23 dicembre di quest'anno e, quando la Francia ha avviato l’operazione Chammal, l'Air Force francese ha realizzato 2.701 missioni contro obiettivi in ​​Iraq e Siria.
 
Questi dati certificano il reale contributo delle Forze aeree francesi nella lotta contro lo Stato islamico: una media di sei missioni al giorno. Dati che contrastano con le 52 missioni giornaliere  nel 1999 durante la guerra contro la Yugoslavia, che mai aveva aggredito Parigi.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Dopo averlo addestrato, gli Stati Uniti offrono 3 milioni di dollari per la cattura di un tagiko, divenuto terrorista dell'ISIS

Gli Stati Uniti offrono tre milioni di dollari di ricompensa per chi fornisce informazioni utili alla cattura di un ex colonnello tagiko addestrato da Washington, ora comandante dell'ISIS.

Si tratta dell'ex colonnello Gulmurod Khalimov, 41 anni, a suo tempo comandante di una unità di polizia...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Ministero della Difesa russo: "Un Su-34 ha ucciso il portavoce dell'ISIS in Siria"

In totale, nel bombardamento dell'aviazione russa sono stati eliminati quasi 40 terroristi dell'ISIS.

Ieri, un aereo russo Su-34 ha ucciso il portavoce del sedicente Stato islamico nella provincia siriana di Aleppo,...
Notizia del:

"La NATO dovrebbe essere parte del museo dell'impero statunitense"

Alcuni analisti statunitensi ritengono che Washington "dovrebbe fare un museo con la NATO, insieme ad altri manufatti dell'impero nordamericano".

Gli Stati Uniti dovrebbero garantire la loro sicurezza e quella dei suoi cittadini, e non la sicurezza di altri...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Mentre l'Occidente "democratico" impone sanzioni insensate alla Siria, la "dittatura" di Cuba le invia 2 tonnellate di vaccini e medicinali

Ieri, all'aeroporto internazionale di Damasco è atterrato un aereo carico di 2 tonnellate di vaccini e medicinali provenienti da Cuba, una risposta alle insensate sanzioni imposte dell'Occidente

L'ambasciatore di Cuba a Damasco, Rogerio Santana, ha dichiarato, ieri, ai giornalisti, che questa spedizione...
Notizia del:     Fonte: Press.tv

Comandante iracheno: Gli USA ci danno false informazioni sull'ISIS

Un comandante delle forze popolari, ha affermato che gli Stati Uniti hanno dato false informazioni false alle forze irachene nella lotta contro il gruppo terroristico ISIS, Daesh in arabo.

"I funzionari degli Stati Uniti, che coordinano le operazioni dell'esercito iracheno contro i terroristi,...
Notizia del:

Il Vice Presidente degli USA, John Biden ammette che c'è stata copertura aerea nordamericana all'invasione turca in Siria.

Nel corso di una conferenza stampa con Erdogan, ieri, ad Ankara, il vicepresidente degli USA, Biden, ha ammesso che c'è stata la copertura aerea statunitense all'invasione turca in territorio siriano. Ed ha ribadito che il suo supporto per la Turchia è "assoluto e incrollabile".

Chi già vedeva Erdogan come un paladino dell'antimperialismo è presto servito. In questi giorni...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Altri 10 carri armati turchi entrano in territorio siriano. Protesta della Siria: "La Turchia come può combattere l'ISIS se ha favorito la sua creazione?"

La Turchia ha inviato 10 carri armati in Siria, un giorno dopo la sua offensiva contro l'ISIS (Daesh, in arabo), nella città siriana di Jarabulus.

Un convoglio di 10 carri armati dell'esercito turco, ambulanze e attrezzature pesanti ha attraversato il confine...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

"La Russia continua ad utilizzare la base iraniana per attaccare i terroristi"

Il Presidente del Parlamento iraniano, Ali Larijani, ha dichiarato, oggi, che gli aerei russi stanno ancora utilizzando la base iraniana Noyé per attaccare i terroristi in Siria.

Larijani ha riferito, confutando il Ministero della Difesa della Russia, che anche i bombardieri strategici russi...
Notizia del:

Ministero della Difesa iraniano: "La Russia utilizzerà la nostra base per tutto il tempo necessario"

Il Ministero della Difesa iraniano ha annunciato che la Russia può utilizzare la base iraniana di Hamdan per le operazioni contro i terroristi in Siria per tutto il tempo necessario. Si valuta, inoltre, la concessione di altre basi iraniane alla Russia.

"Gli aerei russi useranno la base militare Hamadan per attaccare lo Stato Islamico tutto il tempo necessario",...
Notizia del:     Fonte: pressenza.com

Siria, il Patriarca Gregorios Laham: “Una guerra dell’informazione”

Gregorio III parla di una “manovra” in atto per screditare “il governo siriano e la Russia” nel momento in cui sta nascendo un nuovo asse – Mosca, Teheran, Pechino – in grado di contrastare le ambizioni statunitensi nell’area

da Pressenza   Una “guerra dell’informazione” fatta di bugie, proclami, presunte...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Dopo averlo addestrato, gli Stati Uniti offrono 3 milioni di dollari per la cattura di un tagiko, divenuto terrorista dell'ISIS

Gli Stati Uniti offrono tre milioni di dollari di ricompensa per chi fornisce informazioni utili alla cattura di un ex colonnello tagiko addestrato da Washington, ora comandante dell'ISIS.

Si tratta dell'ex colonnello Gulmurod Khalimov, 41 anni, a suo tempo comandante di una unità di polizia...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Ministero della Difesa russo: "Un Su-34 ha ucciso il portavoce dell'ISIS in Siria"

In totale, nel bombardamento dell'aviazione russa sono stati eliminati quasi 40 terroristi dell'ISIS.

Ieri, un aereo russo Su-34 ha ucciso il portavoce del sedicente Stato islamico nella provincia siriana di Aleppo,...
Notizia del:

Facebook ha bloccato Hispantv per aver pubblicato un documentario sulla condizione delle donne in Arabia Saudita

Facebook ha bloccato per una settimana la pagina del canale televisivo iraniano, in lingua spagnola, HispanTV, dopo aver pubblicato un reportage che documentava la dura condizione delle donne in Arabia Saudita.

Ieri pomeriggio, come riferisce la redazione di Hispantv, Facebook ha chiuso il suo account, senza preavviso, e...
Notizia del:     Fonte: Reuters

ONU: la guerra dell'Arabia saudita contro Yemen ha già provocato 10.000 morti

L'ONU stima che il numero di morti in 18 mesi di guerra saudita contro lo Yemen ha raggiunto quota 10.000 persone.

Il coordinatore umanitario delle Nazioni Unite per lo Yemen, Jamie McGoldrick, ha sottolineato nel corso di una...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Gli attacchi aerei dell'Arabia Saudita con bombe a grappolo provocano 16 morti nello Yemen

In diversi attacchi con bombe a grappolo, l'Arabia Saudita ha ucciso 16 yemeniti.

Cinque bambini yemeniti sono stati uccisi e molti altri sono stati feriti nell'esplosione di resti di bombe...
Notizia del:

"La NATO dovrebbe essere parte del museo dell'impero statunitense"

Alcuni analisti statunitensi ritengono che Washington "dovrebbe fare un museo con la NATO, insieme ad altri manufatti dell'impero nordamericano".

Gli Stati Uniti dovrebbero garantire la loro sicurezza e quella dei suoi cittadini, e non la sicurezza di altri...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Gaza, due anni dopo l'aggressione israeliana senza giustizia e ricostruzione

Due anni dopo l'aggressione israeliana a Gaza, le persone stanno ancora lottando per sopravvivere. Una situazione ancor più complicata dal momento che non c'è nessuna ricostruzione e neanche giustizia per i crimini commessi dal regime israeliano.

di Isabel Pérez, Hispantv   Due anni sono passati dalla fine dell'operazione militare israeliana...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa