/ Francia: 52 attacchi al giorno contro la Jugoslavia nel 1999, 6 c...

Francia: 52 attacchi al giorno contro la Jugoslavia nel 1999, 6 contro l’Isis

Francia: 52 attacchi al giorno contro la Jugoslavia nel 1999, 6 contro l’Isis
 

Durante l'aggressione della NATO nel 1999 contro la Yugoslavia, paese che aveva fatto nulla di male alla Francia, l’Air Force francese ha condotto una media di 52 missioni al giorno. Il dato contrasta con i 6 al giorno che i francesi effettuano nella lotta in corso contro lo Stato islamico.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
In un articolo intitolato 'Dieci raid aerei sulla Siria in tre mesi' sulle pagine del quotidiano francese, "L'Opinion ", l'analista francese Jean-Dominique Merchet rivela che alla vigilia di Pasqua, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, generale francese Pierre de Villiers, si è incontrato con i soldati francesi a bordo della fregata Courbet prima di visitare la base aerea francese in Giordania.
 
Dopo questa visita, il generale ha dichuarato che in tre mesi l'Aeronautica francese aveva condotto dieci missioni contro i terroristi in Siria. Secondo l’editorialista questo scarso risultato dimostra che il centro della lotta contro lo stato islamico è al di là del confine: in Iraq.
 
Nonostante gli attacchi aerei in Siria, l&# 39;offensiva francese nel paese guidato da Bashar al Assad ha raccolto scarsi risultati a causa della carenza di obiettivi, ha sottolineato l’editorialista.
 
I bombardamenti francesi hanno avuto inizio il 27 settembre, dopo diversi voli di ricognizione partiti l'8 marzo. Dal settembre 2014 fino al 23 dicembre di quest'anno e, quando la Francia ha avviato l’operazione Chammal, l'Air Force francese ha realizzato 2.701 missioni contro obiettivi in ​​Iraq e Siria.
 
Questi dati certificano il reale contributo delle Forze aeree francesi nella lotta contro lo Stato islamico: una media di sei missioni al giorno. Dati che contrastano con le 52 missioni giornaliere  nel 1999 durante la guerra contro la Yugoslavia, che mai aveva aggredito Parigi.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Ansa

Lotta al terrorismo: Trump apre ad alleanza con la Russia

Il candidato alla presidenza per il Partito Repubblicano chiede durante un comizio: «Non sarebbe bello se andassimo con la Russia?»

In materia di lotta al terrorismo parole di estremo buon senso arrivano dal tanto vituperato Donald Trump. Il...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: Gli USA hanno cambiato la loro posizione e non cercano di cacciare Assad

Il rappresentante russo alle Nazioni Unite, Alexei Borodavkin, ha dichiarato, ieri, che gli Stati Uniti non cercare di cacciare il presidente siriano Bashar al-Assad.

"Senza dubbio la Russia sa che gli Stati Uniti non cercano le dimissioni immediate Asad in Siria", ha...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

“La Francia voleva vendicare l’attentato di Nizza ed ha ucciso 164 civili siriani”

L'attacco dell’aviazione militare francese su un villaggio siriano, il 19 luglio scorso, è stato effettuato come rappresaglia per l'attentato di Nizza, ha dichiarato l'ambasciatore siriano alle Nazioni Unite.

In una riunione degli Stati del Consiglio di sicurezza delle Nazioni (UNSC), che si è svolta ieri, il rappresentante...
Notizia del:     Fonte: RT

Putin sulla Palestina: «Deve essere integra e indipendente»

Il presidente russo in una lettera indirizzata ai leader della Lega Araba ribadisce l'impegno della Russia nella lotta al terrorismo

  La Russia è pronta a scendere in campo per contribuire alla ricerca di una soluzione riguardo al...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Libano, Ambasciatore britannico: Nessuno può criticare Hezbollah per combattere in Siria

L'ambasciatore britannico in Libano ha dichiarato che non si può fare nessuna colpa al movimento di resistenza libanese Hezbollah per la lotta contro i terroristi nella vicina Siria.

"Data la minaccia dell’ISIS per il Libano, non si può biasimare Hezbollah se è presente...
Notizia del:     Fonte: VeteransToday

I terroristi dell’ISIS si addestrano nei pressi di un campo militare degli Stati Uniti in Kosovo

Ci sono almeno cinque campi di addestramento dell’ISIS (Daesh, in arabo) in Kosovo, a pochi chilometri dal campo militare degli Stati Uniti di Bondsteel.

Il portale di notizie nordamericano,VeteransToday, citando fonti vicine ai servizi di intelligence del Kosovo,...
Notizia del:     Fonte: Wall Street Journal

WSJ: I bombardieri russi hanno distrutto una base militare segreta di Stati Uniti e Regno Unito in Siria

Gli aerei da guerra russi hanno bombardato una base militare segreta degli Stati Uniti e dell Regno Unito, che si trova in Siria. Lo ha rivelato il quotidiano statunitense Wall Street Journal.

L'attacco dell'Aeronautica Militare della Russia contro la base legata CIA, in Siria era parte di una campagna...
Notizia del:     Fonte: Tass

Lavrov: La situazione del Medioriente frutto di un “atteggiamento ignorante e poco professionale” dell’Occidente

Il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha dichiarato, oggi, che il cambio di potere in Siria deve essere il risultato di elezioni, in quanto, in caso contrario, il paese corre il rischio di ripetere il destino della Libia, ha riferito l’agenzia TASS.

"I partner dicono: 'Cerchiamo di risolvere il problema della Libia, della Siria e dell’Iraq, organizziamo...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Esercito iracheno si prepara per una grande offensiva contro l'ISIS nell’ultima roccaforte a est di Al-Anbar

L'esercito iracheno sta preparando una grande offensiva per recuperare l'ultimo bastione dell’ISIS nella parte orientale della provincia occidentale di al-Anbar.

"Rinforzi militari, compresi i membri delle forze armate e della polizia federale e carri armati hanno raggiunto...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Aleppo, i “ribelli moderati" sostenuti dagli USA, decapitano un bambino palestinese

In un video i cosiddetti ribelli siriani, sostenuti dagli Stati Uniti, decapitano un ragazzo palestinese accusato di essere “vicino” al governo siriano.

Nel video si può vedere come uno dei cinque uomini lo prende per i capelli. Poi lo stesso uomo, taglia la...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

"Fiat brava gente": così gli Agnelli hanno rapinato l'Italia lungo un intero secolo

Hanno deciso di abbandonarla definitivamente anche come sede legale e fiscale, dopo che, scrive correttamente Giorgio Cremaschi oggi, non resta più nulla da spolpare e poi è sempre meglio...
Notizia del:

«Yanukovich fu costretto a prendere quel denaro». Kiev non restituirà i 3 miliardi di dollari alla Russia

di Eugenio Cipolla   La disputa tra Russia e Ucraina sul prestito di 3 miliardi di dollarim concesso nel 2013 da Mosca a Viktor Yanukovich, rischia di trascinarsi avanti ancora per molto...
Notizia del:     Fonte: Ansa

Lotta al terrorismo: Trump apre ad alleanza con la Russia

Il candidato alla presidenza per il Partito Repubblicano chiede durante un comizio: «Non sarebbe bello se andassimo con la Russia?»

In materia di lotta al terrorismo parole di estremo buon senso arrivano dal tanto vituperato Donald Trump. Il...
Notizia del:

Madame Albright: "Hillary è la donna giusta per sconfiggere Putin"

La donna responsabile della distruzione della ex Jugoslavia: "Io so cosa succede quando si dà ai russi una luce verde"

Madeleine Albright, il primo segretario di Stato donna nella storia degli Stati Uniti e tristemente nota per...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Yemen, mercenari sauditi commettono un massacro a Taiz

In un attacco dei mercenari dell’Arabia Saudita, nella provincia di Taiz, nel sud-ovest dello Yemen, sono stati uccisi 20 civili yemeniti.

"I mercenari dell'Arabia Saudita hanno attaccato una moschea nel villaggio di Al-Sarari ed hanno ucciso...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: Gli USA hanno cambiato la loro posizione e non cercano di cacciare Assad

Il rappresentante russo alle Nazioni Unite, Alexei Borodavkin, ha dichiarato, ieri, che gli Stati Uniti non cercare di cacciare il presidente siriano Bashar al-Assad.

"Senza dubbio la Russia sa che gli Stati Uniti non cercano le dimissioni immediate Asad in Siria", ha...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Maduro: 'Il terrorismo che affligge il mondo, frutto della cultura della violenza del capitalismo'

Il presidente venezuelano ha dichiarato che gli atti terroristici in Europa provengono dalla “cultura della violenza, della morte e della discriminazione” promossa dal capitalismo.

Parlando in un programma televisivo, Nicolas Maduro ha ricordato che gli attacchi e gli eventi di violenza che...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa