/ VIDEO. "Erdogan Assassino!". Proteste contro la visita del presid...

VIDEO. "Erdogan Assassino!". Proteste contro la visita del presidente turco in Ecuador

VIDEO. Erdogan Assassino!. Proteste contro la visita del presidente turco in Ecuador
 

Alcuni manifestanti, tra le quali diverse donne, sono stati aggrediti dalle guardie di sicurezza del presidente turco, fatto che è stato condannato da diversi parlamentari ecuadoriani.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che è in visita in ufficiale Ecuador, è stato accolto, a Quito, con proteste contro la sua presenza nel paese latinoamericano.
 
Al grido di "Viva il Kurdistan!", "Erdogan Fuori!" e " Erdogan Assassino ", decine di attivisti hanno chiesto la fine operazione militare di Ankara contro le aree curde.
 


 
 
Uno dei manifestanti, l'attivista curdo che vive in Ecuador, Orshan Kamasek, ha riferito che Erdogan "sta uccidendo la nostra gente", e si è unito alla coalizione internazionale per "attaccare la Siria."
 
"La Turchia è parte della guerra in Siria, perché finanzia la guerra ed è amico dello Stato islamico", ha aggiunto l'attivista, citato dalla EFE.
 
Inoltre, ci sono stati una serie di scontri tra manifestanti e guardie di sicurezza di Erdogan, quando il presidente turco stava entrando all'Istituto Nazionale di Studi Avanzati (Iean) per tenere una conferenza.
 
Tra i manifestanti è stato aggredito anche un membro dell'Assemblea Nazionale ecuadoriana Vintimilla Diego, che ha denunciato l'accaduto attraverso il suo account Twitter.
 


 
Le azioni delle guardie di sicurezza del presidente della Turchia sono stati riportate anche da altri membri dell'Assemblea. a tal proposito il presidente dell'Assemblea Nazionale dell'Ecuador, Gabriela Rivadeneira, ha riferito che "sono state anche attaccate donne ecuadoriane".
 
A sua volta, il portavoce del gruppo "Donne per il Cambiamento", Cecilia Jaramillo, ha raccontato che ad alcune manifestanti sono stati inferti colpi alla testa e trascinate per i capelli nella Iean.
 


 
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: teleSUR

La Presidente dell'Assemblea Nazionale ecuadoriana denuncia che in America Latina è in atto un nuovo Plan Condor

Il nuovo piano di destabilizzazione dei governi progressisti passa attraverso i parlamenti controllati dalle destre come nel caso del Brasile e del Venezuela

  Gabriela Rivadeneira è una giovane dirigente del partito ecuadoriano Alianza Pais, eletta con oltre...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Erdogan: Stabiliremo una no-fly zone nel nord della Siria

Il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, ha dichiarato che ha in programma di stabilire una no-fly zone nel nord della Siria.

"Questo è il nostro obiettivo: vogliamo stabilire una no-fly zone in una zona di 95 a 45 chilometri,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

I terroristi di Ahrar al-Sham si uniscono all'intervento militare turco in Siria

Il gruppo chiamato Ahrar al-Sham ufficialmente ha aderito all'intervento militare in corso della Turchia nel nord della Siria.

Il gruppo terroristico Ahrar al-Sham attraverso un decreto religioso (fatwa) ha chiesto ai suoi membri di sostenere...
Notizia del:     Fonte: Al MAsdar

Al-Watan: I Curdi chiedono l'aiuto di Siria e Russia contro gli attacchi della Turchia

Il quotidiano siriano Al-Watan ha riferito che le forze curdo-siriane YPG hanno chiesto aiuto al governo siriano e alla Russia per fermare le incursioni della Turchia nel paese. Fino ad oggi, i gruppi...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Turchia e Stati Uniti hanno in programma di lanciare la loro primo operazione congiunta in Siria

L'esercito turco, insieme ai suoi alleati ribelli e ad un gruppo di forze speciali degli Stati Uniti preparano un'operazione militare in Siria con il pretesto dio combattere l'ISIS.

L'obiettivo dell'operazione, ha riportato ieri il quotidiano statunitense The Wall Street Journal, è...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

"I servizi segreti turchi favoriscono il trasporto delle armi dei terroristi dell'ISIS in Siria"

Un ex alto ufficiale turco ha spiegato e rivelato come il governo di Ankara ha appoggiato i terroristi che combattono in Siria.

"Il MIT (Servizi segreti della Turchia) trasportano apertamente le armi e materiali esplosivi in ??Siria in...
Notizia del:     Fonte: Marx21.it

ONG, il nuovo volto dell’invasione dell’America Latina

  di TeleSur Traduzione di Marx21.it USAID, NED, NDI, IRI… Nomi differenti, il medesimo fine. Per gli Stati Uniti queste organizzazioni “non governative” compiono il lavoro...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria non resterà con le braccia incrociate di fronte all'invasione turca

La consigliera del presidente siriano, Bashar al-Assad, ha avvertito che Damasco non rimarrà indifferente a una possibile invasione dell'esercito turco.

In una intervista concessa, ieri, con la televisione iraniana, in arabo, Al-Alam, Bouthaina Shaaban, consulente...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

"L'appoggio degli Stati Uniti ai curdi ha aperto nuovi conflitti in Siria"

Alcuni analisti statunitensi ritengono che la strategia di Washington in Siria ha aperto la strada per la nascita di nuovi conflitti nel paese arabo.

In un articolo pubblicato sul siti web statunitense, "The Intercept", si sottolinea come l'iniziativa...
Notizia del:

L'Iran in America Latina: l'inizio di una nuova era sotto lo sguardo inquieto di Washington

Per sei giorni, tra il 21 e il 27 agosto scorso, il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha visitato Cuba, Nicaragua, Ecuador, Cile, Bolivia e Venezuela. Il giornalista e scrittore Nil Nikandrov analizza i risultati del tour nel suo articolo pubblicato sul sito web della Fondazione di Cultura Strategica.

La visita del ministro degli Esteri iraniano per l'America Latina è stato descritto da molti come...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: theamericanconservative

"La politica estera degli Stati Uniti ha fallito su tutti i fronti"

Mentre alcuni attacchi portano un vantaggio strategico per gli Stati Uniti, di solito, si traducono in odio verso Washington, si legge sulla rivista nordamericana 'American Conservative'.

Negli ultimi 15 anni, Washington ha fatto gli stessi errori ripetutamente, innescando guerre, ognuno delle quali...
Notizia del:     Fonte: Reuters-Hispantv

Dopo Siria e Somalia il mese degli O/Errori degli Stati Uniti si conclude con l'uccisione di 15 civili in Afghanistan

Per concludere "degnamente" un mese di atrocità, dopo aver ucciso più di 80 soldati siriani a Deir Ezzor, 22 soldati somali, 8 poliziotti afghani, oggi, un drone statunitense ha ucciso almeno 15 civili in Afghanistan.

Tentando di giustificare la sua ultima atrocità, Washington ha spiegato che il drone dell'aviazione...
Notizia del:

Video. Bambina di 15 anni arrestata con violenza e spray al peperoncino per aver urtato una macchina con la bici. In quale regime secondo voi?

Maryland, regime degli Stati Uniti in azione. La vittima di una bambina di 15 anni, afro-americana chiaramente. Arrestata domenica dalla polizia di Hagerstown Police per non cooperare con i...
Notizia del:

Samir Amin: 'La questione curda, ieri ed oggi'

di Samir Amin*  da samiramin1931.blogspot.it Traduzione di Lorenzo Battisti per Marx21.it Il caos politico che domina la scena in Medio Oriente si esprime tra l'altro, nell'emergere...
Notizia del:

Jill Stein: l'alternativa tra Trump e Clinton esiste (anche se non ve lo dicono)

"La Clinton e Trump sono i candidati più detestabili e inaffidabili della storia americana e persino i loro sostenitori non li amano […] La gente vuole altre possibilità di...
Notizia del:     Fonte: Govorit Moskva

Russia: "Risponderemo a tutte le accuse degli Stati Uniti"

"Risponderemo a tutto quello che dicono gli statunitensi", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zajárova, riferendosi alle ultime accuse e insinuazioni circa l'operazione in Siria.

La Russia non lascerà senza risposta la serie di recenti dichiarazioni circa la sua azione militare in Siria,...
Notizia del:

Deutsche Bank, troppo grande (il buco) per non far fallire tutta la zona euro

Ha giocato d'azzardo e ha perso: Deutsche Bank voleva conquistare Londra e Wall Street, ora si parla invece di aiuti pubblici.

In un articolo di Dei Zeit tradotto da Voci della Germania viene riassunta la situazione disastrosa di Deutsche...
 

Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa