/ VIDEO. "Erdogan Assassino!". Proteste contro la visita del presid...

VIDEO. "Erdogan Assassino!". Proteste contro la visita del presidente turco in Ecuador

VIDEO. Erdogan Assassino!. Proteste contro la visita del presidente turco in Ecuador
 

Alcuni manifestanti, tra le quali diverse donne, sono stati aggrediti dalle guardie di sicurezza del presidente turco, fatto che è stato condannato da diversi parlamentari ecuadoriani.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che è in visita in ufficiale Ecuador, è stato accolto, a Quito, con proteste contro la sua presenza nel paese latinoamericano.
 
Al grido di "Viva il Kurdistan!", "Erdogan Fuori!" e " Erdogan Assassino ", decine di attivisti hanno chiesto la fine operazione militare di Ankara contro le aree curde.
 


 
 
Uno dei manifestanti, l'attivista curdo che vive in Ecuador, Orshan Kamasek, ha riferito che Erdogan "sta uccidendo la nostra gente", e si è unito alla coalizione internazionale per "attaccare la Siria."
 
"La Turchia è parte della guerra in Siria, perché finanzia la guerra ed è amico dello Stato islamico", ha aggiunto l'attivista, citato dalla EFE.
 
Inoltre, ci sono stati una serie di scontri tra manifestanti e guardie di sicurezza di Erdogan, quando il presidente turco stava entrando all'Istituto Nazionale di Studi Avanzati (Iean) per tenere una conferenza.
 
Tra i manifestanti è stato aggredito anche un membro dell'Assemblea Nazionale ecuadoriana Vintimilla Diego, che ha denunciato l'accaduto attraverso il suo account Twitter.

 


 
Le azioni delle guardie di sicurezza del presidente della Turchia sono stati riportate anche da altri membri dell'Assemblea. a tal proposito il presidente dell'Assemblea Nazionale dell'Ecuador, Gabriela Rivadeneira, ha riferito che "sono state anche attaccate donne ecuadoriane".
 
A sua volta, il portavoce del gruppo "Donne per il Cambiamento", Cecilia Jaramillo, ha raccontato che ad alcune manifestanti sono stati inferti colpi alla testa e trascinate per i capelli nella Iean.
 


 
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Sputnik - Ruptly

VIDEO. I curdi ribadiscono che l'offensiva turca non ha impedito all'esercito siriano di arrivare ad Afrin

I bombardamenti effettuati dall'aviazione militare turca contro il Cantone siriano di Afrin non è riuscito a impedire l'ingresso dell'esercito siriano o costringerlo a ritirarsi, hanno riferito le Unità di Protezione Popolare curde.

In dichiarazioni rese oggi all'agenzia di stampa russa Sputnik, il portavoce del YPG, Reizan Hedu, ha negato...
Notizia del:     Fonte: RT arabic - AP news - Ria Novosti

VIDEO. Le forze siriane entrano ad Afrin e la Turchia bombarda

Le unità dell'esercito siriano sono entrate oggi nel distretto di Afrin, dove le forze armate turche e le sue milizie alleate stanno portando avanti un'aggressione contro le YPG curde.

Le forze filo-governative siriane hanno iniziato ad entrare ad Afrín nonostante le minacce provenienti...
Notizia del:     Fonte: Ruptly - Al Masdar News

VIDEO. 'Afrin è siriana' I commenti dei residenti sulle relazioni tra YPG e governo siriano

La popolazione di Afrin ha commentato le ultime indiscrezioni sul possibile accordi tra le YPG e l'esercito siriano per combattere l'offensiva turca.

I residenti di Afrin nel nord-ovest della Siria, hanno commentatole recenti indiscrezioni, secondo le quali,...
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen

VIDEO. Consulente Media YPG: L'esercito siriano è il benvenuto ad Afrin in qualsiasi momento

Le Unità di Protezione popolare curde, YPG, ribadiscono che l'esercito siriano è benvenuto nella regione di Afrin, dove da alcune settimane la Turchia ha avviato una brutale aggressione.

Il consigliere dei media delle Unità di protezione popolare (YPG), Rizan Haddou, ha dichiarato venerdì...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News - Al Mayadeen

L'Esercito siriano rifiuta la proposta delle YPG di entrare ad Afrin, ma continuerà a permettere il passaggio dei rinforzi curdi da Aleppo

Il portale di notizie 'Al Masdar News' ha smentito che l'esercito siriano entrerà ad Afrin, nord della Siria, per combattere l'aggressione turca, rifiutando la proposta delle YPG curde.

Ieri il canale libanese 'Al Mayadeen' ha annunciato che "lo schieramento di truppe siriane nei prossimi...
Notizia del:

Turchia, il primo ministro Yildirim afferma che Ankara è pronta a combattere contro gli Usa

Intervistato dall’emittente televisiva tedesca ‘Ard’, il primo ministro turco Binali Yildirim, ha dichiarato che la Turchia «ha un problema con le Ypg» e che nel caso gli Stati Uniti decidessero di entrare in guerra al fianco dei curdi siriani, «combatteremo anche contro di loro»

  Aumentano le tensioni in Siria tra Turchia e Stati Uniti. il governo di Ankara si è infatti detto...
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen - Al Hayat

"Inviate rinforzi!": Comandante curdo esorta Damasco a difendere Afrin dall'aggressione della Turchia

A quasi un mese dall'inizio dell'aggressione militare turca contro le milizie curde nel nord della Siria, il comandante delle YPG Sipan Hemo chiede al governo siriano di inviare rinforzi.

L'esercito siriano dovrebbe assumersi la responsabilità principale per la difesa di Afrin contro un'invasione...
Notizia del:

Correa sul referendum in Ecuador: "Non ha validità. E' un colpo di stato e Moreno andrebbe perseguito politicamente e giuridicamente"

Secondo il presidente del Consiglio Nazionale Elettorale (CNE), Nubia Villacis, la vittoria del "Sì" nei sette quesiti referendari svoltisi domenica in Ecuador si attesta tra il 64 e il...
Notizia del:

Nuovo caso Lula? In Ecuador ha inizio la persecuzione giudiziaria contro Correa

  L'ex presidente dell’Ecuador ha anunnciato che in meno di 48 ore ha ricevuto due notifiche dall'ufficio del Controllore generale e dall'Ufficio del Procuratore, denunciando una...
Notizia del:     Fonte: Ria Novosti

Piattaforma per il prossimo incontro a Sochi sulla Siria: ""Il popolo siriano determinerà il suo futuro attraverso il voto e senza interferenze esterne"

La Siria deve rimanere un Paese unito, afferma la bozza sulla quale si baserà la dichiarazione finale del Congresso Nazionale di Dialogo a Sochi che si terrà la prossima settimana.

Il popolo siriano "determinerà da solo il proprio futuro democraticamente attraverso il voto"...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Alberto Negri - Psico-politica delle guerre in Medio Oriente e il vuoto della politica estera italiana

di Alberto Negri* - Tiscali    Comprendere il groviglio di interessi delle potenze in conflitto Medio Oriente e lungo l'arco della crisi che arriva fino all'Asia è un'impresa...
Notizia del:

USA, ricerca rivela che sotto la presidenza Trump sono cresciuti i gruppi neonazisti

Nel 2017 c’erano 954 gruppi d'odio nel paese, un aumento del 4 percento rispetto all'anno precedente quando il numero è aumentato del 2,8 percento, ha dichiarato l'osservatorio dei diritti civili nel suo censimento annuale di tali gruppi

da teleSUR   Il numero di gruppi di odio degli Stati Uniti è aumentato per il terzo anno consecutivo,...
Notizia del:

Ghouta, le solite fake news di regime come su Aleppo (oggi finalmente libera dai terroristi)

di Mauro Gemma La Siria sovrana è nuovamente sotto attacco mediatico, in attesa di una nuova aggressione dei banditi con la bandiera a tre stelle, sostenuti dalle potenze imperialiste e dai...
Notizia del:

Prof. Erspamer: "M5S e Potere al Popolo devono tenere duro e arriveranno al potere"

di Francesco Erspamer* Se non ci fosse il M5S e se non fosse tatticamente essenziale sostenerlo per provare a far fuori in una volta sola Renzi e Berlusconi, voterei Potere al popolo. Di conseguenza...
Notizia del:

Stati canaglia contro il Venezuela: ecco chi è l'Asse del male oggi

  di Geraldina Colotti - editoriale di Radio Revolucion   Un gruppo di stati canaglia cerca di stroncare il processo di integrazione latinoamericano guidato da Cuba e Venezuela. E...
Notizia del:     Fonte: Sputnik - Ruptly

VIDEO. I curdi ribadiscono che l'offensiva turca non ha impedito all'esercito siriano di arrivare ad Afrin

I bombardamenti effettuati dall'aviazione militare turca contro il Cantone siriano di Afrin non è riuscito a impedire l'ingresso dell'esercito siriano o costringerlo a ritirarsi, hanno riferito le Unità di Protezione Popolare curde.

In dichiarazioni rese oggi all'agenzia di stampa russa Sputnik, il portavoce del YPG, Reizan Hedu, ha negato...
Notizia del:     Fonte: CNN

Siria, le armi consegnate dagli Stati Uniti all'opposizione sono finite in vendita su Internet

I terroristi schierati nel nord della Siria vendono fucili d'assalto M-16 prodotti negli Stati Uniti su Internet che erano stati forniti alla cosiddetta opposizione moderata in Siria, secondo la CNN.

La CNN ieri ha raccontato che i suoi giornalisti hanno contattato un residente di Idlib via Telegram fingendosi...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa