/ Paolo Ferrero, Rifondazione Comunista e le omissioni sulla Siria

Paolo Ferrero, Rifondazione Comunista e le omissioni sulla Siria

Paolo Ferrero, Rifondazione Comunista e le omissioni sulla Siria
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

di Mauro Gemma*
 
"Le forze di autodifesa delle Ypi e Ypg uniche a contrastare l'avanzata del Daesh", scrive Paolo Ferrero nel suo profilo facebook.
E l'esercito della Repubblica Araba Siriana forse non contrasta Daesh? Non contrastano Daesh le milizie di Hezbollah? E l'intervento russo, richiesto in base alle norme del diritto internazionale, dal legittimo governo della Siria non ha forse contrastato Daesh?

Ma come si fa a chiudere gli occhi di fronte all'evidenza, allo scopo di giustificare silenzi e omissioni di certa sinistra radicale del nostro paese?

 

Il Prc aderisce al presidio indetto dalla Rete Kurdistan in Italia che si terrà domani, mercoledì 16 marzo alle ore...

Pubblicato da Paolo Ferrero su Martedì 15 marzo 2016

*Direttore di Marx 21

...................................................................


Questo il commento di Diego Angelo Bertozzi sullo stesso argomento:

Una "panzana" si aggira per la sinistra d'Europa (e non terrorizza la borghesia): in Siria gli unici ad opporsi all'Isis sarebbero i curdi e le loro milizie. Mi scuso per i termini, ma si tratta di una posizione comoda da "paraculi" di equidistanza tra Usa (ormai km di letteratura dimostrano il loro ruolo nel finanziamento e nel sostegno logistico a bande di terroristi "moderati"!) e la Russia (e con essa Iran e Hezbollah) il cui intervento militare ha permesso di ridimensionare l'offensiva militare del Califfato e di tagliarne i canali di finanziamento.

Ma non è tutto: questa posizione da "paraculi" - di un'equidistanza che è subalternità pura alla lettura dominante - avalla pure il progetto imperiale da tempo messo in campo: la disintegrazione su base etnica di uno Stato sovrano come la Siria, che, pur non essendo il paradiso (ma resta il ricordo dell'onorificenza consegnata ad Assad da Napolitano!), non si allinea al compitino dettato da Washington in Medio oriente.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

La vera catastrofe post Brexit: per Soros perdite superiori a 1,5 miliardi!

  Come scherzo del destino o vendetta della storia se preferite, l'uomo che con 1.5 miliardi di profitti speculativi aveva determinato nel 1992 lo sganciamento della sterlina dallo SME,...
Notizia del:

L’Ucraina si arrende: abbandonato il sogno dell’indipendenza energetica dalla Russia

Kiev costretta a tornare ad importare energia elettrica dalla Russia

di Eugenio Cipolla  Alla fine, dopo mesi di battaglie commerciali, guerre mediatiche e azioni volte a...
Notizia del:

ERDOGAN SI SCUSA CON PUTIN PER ABBATTIMENTO SU 24

Il Presidente russo Vladimir Putin ha ricevuto un messaggio di scuse da parte del Presidente turco Recep Tayyip Erdogan, nel quale si scusa per l'abbattimento del Su-24 e per la morte del suo...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

NYT: Armi della CIA per i ribelli siriani vendute al mercato nero

Le armi spedite in Giordania per i ribelli siriani da parte della CIA e dell'Arabia Saudita sono state rubate da agenti dei servizi segreti giordani e vendute al mercato nero. Lo ha rivelato il New York Times.

Alcune delle armi rubate sono state utilizzate in una sparatoria nel novembre scorso, dove morirono due nordamericani...
Notizia del:

Grande concorso de l’Antidiplomatico: vinci un volo A/R Italia Londra firmando con il nome più originale la petizione truffa antiBrexit

L’Antidiplomatico, anche per venire incontro alla Compagnia RyanAir e con la auspicabile collaborazione finanziaria della Fondazione Soros lancia il grande concorso “Firma la petizione...
Notizia del:

Capire la Brexit: il potere di dire 'no'

  La strategia principale per mantenere il potere è quello di dare agli 'impotenti' l'illusione di processo decisionale e autonomia. Avere voce in capitolo sulla propria...
Notizia del:

Deutsche Bank sulla Brexit: "Non si può scappare da un fatto: è una guerra di classe"

  Jim Reid di Deutsche Bank in una nota ripresa da Zero Hege commenta le conseguenze della Brexit. “Le forze finanziarie rimpiangono questa decisione del Regno Unito ma dovremmo rispettare...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa