/ Paolo Ferrero, Rifondazione Comunista e le omissioni sulla Siria

Paolo Ferrero, Rifondazione Comunista e le omissioni sulla Siria

Paolo Ferrero, Rifondazione Comunista e le omissioni sulla Siria
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

di Mauro Gemma*
 
"Le forze di autodifesa delle Ypi e Ypg uniche a contrastare l'avanzata del Daesh", scrive Paolo Ferrero nel suo profilo facebook.
E l'esercito della Repubblica Araba Siriana forse non contrasta Daesh? Non contrastano Daesh le milizie di Hezbollah? E l'intervento russo, richiesto in base alle norme del diritto internazionale, dal legittimo governo della Siria non ha forse contrastato Daesh?

Ma come si fa a chiudere gli occhi di fronte all'evidenza, allo scopo di giustificare silenzi e omissioni di certa sinistra radicale del nostro paese?

 

Il Prc aderisce al presidio indetto dalla Rete Kurdistan in Italia che si terrà domani, mercoledì 16 marzo alle ore...

Pubblicato da Paolo Ferrero su Martedì 15 marzo 2016

*Direttore di Marx 21

...................................................................


Questo il commento di Diego Angelo Bertozzi sullo stesso argomento:

Una "panzana" si aggira per la sinistra d'Europa (e non terrorizza la borghesia): in Siria gli unici ad opporsi all'Isis sarebbero i curdi e le loro milizie. Mi scuso per i termini, ma si tratta di una posizione comoda da "paraculi" di equidistanza tra Usa (ormai km di letteratura dimostrano il loro ruolo nel finanziamento e nel sostegno logistico a bande di terroristi "moderati"!) e la Russia (e con essa Iran e Hezbollah) il cui intervento militare ha permesso di ridimensionare l'offensiva militare del Califfato e di tagliarne i canali di finanziamento.

Ma non è tutto: questa posizione da "paraculi" - di un'equidistanza che è subalternità pura alla lettura dominante - avalla pure il progetto imperiale da tempo messo in campo: la disintegrazione su base etnica di uno Stato sovrano come la Siria, che, pur non essendo il paradiso (ma resta il ricordo dell'onorificenza consegnata ad Assad da Napolitano!), non si allinea al compitino dettato da Washington in Medio oriente.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

L'Isis, i ritardi inspiegabili se si vuole davvero bloccare il terrorismo

di Fulvio Scaglione - Ecodibergamo Definire «attacco al Parlamento» l’incursione che ieri, a Londra, ha seminato il panico nella zona di Westminster è senz’altro esagerato....
Notizia del:

L'assassinio a Kiev dell'ex deputato della Duma Voronenkov "avvantaggia il partito della guerra ucraino"

di Fabrizio Poggi   Ucciso a Kiev l'ex deputato della Duma russa Denis Voronenkov. Feriti l'assassino e la guardia del corpo. Trasportati entrambi all'ospedale, il primo con ferite alla...
Notizia del:

Almagro, da oltre un anno in missione contro la sovranità del Venezuela

  Dal 18 marzo del 2015, quando è stato eletto nuovo segretario Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), Luis Almagro, si è presto trasformato nello strumento...
Notizia del:

Le origini di DAESH spiegate in un minuto (da fonte NATO)

di Pepe Escobar* James Shea, Deputy Assistant Secretary of Emerging Threats della NATO – che titolo gioioso? – ha tenuto recentemente una conferenza al Liberal Club di Londra sul...
Notizia del:

Israele corre in soccorso dell'Isis in Siria

Iran: l'attacco israeliano è “aggressione flagrante” alla Siria

da abrilabril.pt | Traduzione di Marx21.it Un diplomatico iraniano ha denunciato il recente...
Notizia del:

Comitato palestinese BDS sugli sforzi di Israele per far tacere Omar Barghouti e reprimere il movimento

Comunicato del BNC sulla campagna in corso da parte di Israele per mettere sotto silenzio Omar Barghouti e per reprimere il movimento BDS   22 marzo 2017 - Nella mattina di domenica 19 marzo,...
Notizia del:

"L'attentatore era un cittadino Britannico, noto ai servizi segreti inglesi". Ergo...

Theresa May: "L'attentatore era un cittadino Britannico, noto ai servizi segreti inglesi". Tradotto, significa che l'attentatore era un 'ribelle moderato' sostenuto dai governi...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa