/ Capo servizi segreti Free Syrian Army a Le Monde: "La Cia ha igno...

Capo servizi segreti Free Syrian Army a Le Monde: "La Cia ha ignorato tutte le informazioni sull'Isis"

Capo servizi segreti Free Syrian Army a Le Monde: La Cia ha ignorato tutte le informazioni sull'Isis
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Il 'Capo dei servizi segreti' del Free Syrian Army ha dichiarato a Le Monde che i suoi agenti erano a conoscenza di importanti informazioni dall'interno dello Stato islamico fin della sua nascita, ma la CIA ha in gran parte ignorato tutti quei dati che avrebbero permesso di sopprimere il gruppo terroristico sin dall'inizio.

Lo spymaster del Free Syrian Army, nome in codice "M", in un'esclusiva a Le Monde, ha dichiarato di aver inviato "relazioni molto dettagliate" sullo Stato islamico (IS, ex ISIS / ISIL), sulla base di dati raccolti sul campo dai suoi agenti. Dati sempre inviati ai suoi contatti della CIA per due anni.
 
Per dati, prosegue "M", si intende le coordinate GPS, mappe, fotografie, numeri di telefono e persino gli indirizzi IP. "Dal momento in cui Daesh  aveva 20 membri a quando ne aveva 20.000, abbiamo dimostrato tutti gli sviluppi agli americani. Quando abbiamo chiesto loro che cosa hanno fatto con queste informazioni, hanno sempre dato risposte evasive, dicendo che era tutto nelle mani dei decision-maker ".
 
Il capo dei servizi segreti della FSA, "addestrato all'estero" secondo il giornale, aveva reclutato una trentina di uomini di fiducia, che sono stati inseriti in città sotto controllo dell&#
39;Is in Siria, tra cui Raqqa, Al-Bab, Tel Abyad. 
 
Uno degli agenti più importanti di M era una talpa all'interno dell'unità finanziaria dello Stato islamico a Manbij vicino il confine turco. Un rapporto inviato da quest'ultimo, visto da Le Monde, riporta pagamenti di 74.000 $ (67.000 €) da un ex parlamentare chiamato Radwan Habib al fratello Ali - un emiro dell'IS a Maskaneh - nel governatorato di Aleppo.
 
Gli agenti FSA e informatori hanno condotto varie operazioni, spesso rischiose. Una foto di "M" condivisa con il giornale francese mostra un campo di addestramento a nord della provincia di Latakia."Naturalmente ho trasmesso questo ai miei contatti occidentali con le coordinate GPS, ma non ho ricevuto risposta,".
 
"I miei agenti erano anche riusciti a entrare in possesso di numeri di telefono di funzionari IS, numeri di serie della [loro] attrezzatura satellitare e indirizzi IP. Ma ancora una volta, zero risposta ". Un altro documento del FSA visionato dal quotidiano francese include un ordine di battaglia progettato per la provincia di Aleppo nell'estate del 2014. Rinviato più volte dagli americani, l'attacco è stato silurato alla fine del 2014 per un contrattacco a sorpresa da parte di Al-Nusra. A sorpresa, scrive, forse ironicamente, Le Monde. 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: SANA

Siria: la Francia, sponsor del terrorismo, non farà parte del processo di pace

La Francia "non è abilitata" a svolgere un ruolo nel processo di pace in Siria, per il suo supporto al terrorismo ha le mani macchiate del sangue dei siriani, ha avvertito il Ministero degli Affari Esteri siriano in un comunicato.

Nella lettera, inviata in due copie alle Nazioni Unite (ONU) e il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite...
Notizia del:     Fonte: TASS

Russia: "Psicosi di massa" sul Ghouta dei media occidentali non aiuta la situazione

Il Segretario generale delle Nazioni Unite ha chiesto un immediato cessate il fuoco nel Ghouta Orientale, sobborgo di Damasco per fornire aiuti umanitari alla popolazione ed evacuare i feriti.

Il Consiglio di sicurezza dell'ONU si è riunito con urgenza ieri su iniziativa della Russia per affrontare...
Notizia del:     Fonte: Ruptly

VIDEO. Portavoce YPG: Le forze siriane sono venute per difendere Afrin, ma nessun accordo con Damasco

Il portavoce delle YPG curde di Afrin ha dichiarato ai giornalisti che un numero crescente di forze del governo siriano si è unito alla loro lotta contro la Turchia ad Afrin "per difendere il suolo della patria", ma ha negato il raggiungimento di un accordo con Damasco.

Il portavoce delle YPG ha dichiarato che "[le Forze popolari siriane] sono venute qui per difendere il suolo...
Notizia del:     Fonte: TASS - Interfax

Mosca: "La crisi del Ghouta orientale è colpa di chi sostiene i terroristi"

I terroristi non permettono ai civili di lasciare le aree sotto il loro controllo, impedendo l'operazione del corridoio umanitario, secondo il Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria.

"La responsabilità della situazione nel Ghouta Orientale(sobborgo di Damasco) è di coloro...
Notizia del:     Fonte: RT

"L'obiettivo della risoluzione proposta all'ONU è rovesciare il governo siriano"

Le delegazioni di Svezia e Kuwait hanno presentato all'ONU una bozza di risoluzione sull'introduzione di un cessate il fuoco per 30 giorni in Siria, per la Russia è solo una proposta per rovesciare il governo siriano.

L'obiettivo della risoluzione proposta all'ONU sembra essere il rovesciamento del governo siriano, ha...
Notizia del:     Fonte: Der Tagesspiegel

Intelligence tedesca: è ora di iniziare un dialogo con Assad sulla lotta al terrorismo

Il capo dei servizi segreti tedeschi, Bruno Kahl, ha sottolineato la necessità di avviare un dialogo con le autorità siriane e il presidente Bashar al-Assad in materia di lotta contro il terrorismo.

Come ha riportato il quotidiano tedesco 'Der Tagesspiegel, finora la proposta di Bruno Kahl capo del BND il...
Notizia del:

Padre salesiano di Damasco su Ghouta: "Ma quali vittime perseguitate dal regime. È l’esatto contrario, sono terroristi che sparano missili contro le nostre scuole"

"Voi europei invece appoggiate i terroristi che colpiscono la gente innocente. Questo è inaccettabile e qualcuno deve dirlo"

Ogni volta, ogni volta, ribadiamo ogni volta che l'esercito siriano è impegnato a liberare il SUO...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa