/ "L'Occidente è colpevole degli attacchi terroristici contro il su...

"L'Occidente è colpevole degli attacchi terroristici contro il suo popolo"

L'Occidente è colpevole degli attacchi terroristici contro il suo popolo
 

Il direttore della rivista britannica "Politics First" Marcus Papadopoulos, ha affermato che bisogna cercare le cause degli attacchi terroristici in Belgio nella politica estera occidentale.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

"L'Occidente è colpevole degli attacchi terroristici contro il suo popolo, nel momento in cui sostiene da decenni i terroristi per cercare di raggiungere i suoi obiettivi geostrategici", ha dichiarato ad RT, il Direttore  della rivista britannica "Politics First", Marcus Papadopoulos, commentando gli attacchi di ieri all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles.
 
Marcus Papadopoulos ritiene che bisogna cercare "le cause di questi attacchi terroristici" nella politica estera occidentale, perché "da circa 30 anni, gli Stati Uniti, in particolare, ma anche il Regno Unito e la Francia, hanno lavorato con i terroristi islamici per provare a raggiungere i loro obiettivi geostrategici."
 
Il giornalista ha affermato che "questo è quello che succede quando si va a letto con estremisti pericolosi e cattivi: che si rivoltano contro di loro."
 
Dall'Afghanistan alla Siria un terreno fertile per il fondamentalismo islamico
 
Papadopoulos ha ricordato che negli anni '80, statunitensi e britannici "hanno sostenuto i Mujahideen, tra cui Osama bin Laden contro i russi" in Afghanistan; mentre negli anni &#
39;90, durante la guerra civile in Bosnia, gli Stati Uniti d'America hanno "facilitato l'arrivo di combattenti mujahideen" per combattere i serbi e quindi "li hanno portati in Europa."
 
"Successivamente, i nordamericani hanno invaso l'Iraq" e trasformato il paese "in un terreno fertile per il fondamentalismo islamico", ha aggiunto Papadopoulos.
 
Per quanto riguarda Regno Unito e Francia, Papadopoulos ha sottolineato che "sono intervenute in Libia ed è diventato uno Stato fallito", dove ora governano diversi gruppi islamici, tra cui l'ISIS.
 
Inoltre, l'analista ha sottolineato che statunitensi, inglesi e francesi, insieme ad i loro alleati in Medio Oriente, ovvero Turchia, Arabia Saudita e Qatar, hanno sostenuto i gruppi islamici in Siria per cercare di rovesciare il governo di Bashar al Assad.
 
"Nell'analizzare la politica estera occidentale, vediamo che l'Occidente ha portato gli attacchi terroristici sul suo stesso popolo", ha concluso Marco Papadopoulos.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Le banche di Turchia e Qatar facilitano le transazioni finanziarie dell'ISIS

Il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) ha accumulato riserve monetarie nelle banche di Turchia e Qatar, rivela un articolo del quotidiano britannico "Express".

"Per anni, le banche in Qatar hanno aiutato le organizzazioni terroristiche (...)", ha riportato, ieri,...
Notizia del:     Fonte: TeleSur Englsh/ ABI

Evo Morales sulla Brexit: «Espressione della crisi capitalistica e dell'Unione Europea»

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha dichiarato che la decisione del popolo britannico di abbandonare l’Unione Europea è un chiaro segno della crisi del sistema capitalista...
Notizia del:     Fonte: nrg.co

Il capo dei servizi segreti di Israele ha ribadito che Tel Aviv non vuole la sconfitta dell'ISIS in Siria

Herzl Halevi si è mostrato preoccupato per le perdite subite dal gruppo terroristico negli ultimi tre mesi ed ha sottolineato che la sua sconfitta potrebbe mettere Israele in una "posizione difficile".

Il capo dell'intelligence militare israeliana, Herzl Halevi, ha ribadito che il suo Paese non vuole che lo...
Notizia del:     Fonte: Sana. Sy

Nasrallah: La battaglia di Aleppo è cruciale per il destino della Siria

Il segretario generale di Hezbollah, Hassan Nasrallah, ha dichiarato che la partecipazione della Resistenza nella lotta contro il terrorismo in Siria è a difesa del Libano e del suo popolo e che non si può scollegare il futuro e il destino del Libano da ciò che è accadendo in Siria.

Il leader libanese ha fatto queste osservazioni in un discorso televisivo per celebrare il quarantesimo giorno...
Notizia del:     Fonte: http://melenchon.fr/

Mélenchon sulla Brexit: «I popoli rifiutano l'Europa del capitale»

Il leader della sinistra francese commenta il risultato del referendum svoltosi nel Regno Unito con cui il popolo ha optato per l'abbandono dell'Unione Europa

«Il rifiuto del popolo britannico di restare nell’Unione Europea è un terremoto per l’UE...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Come Israele beneficia degli attacchi in Giordania

Un'autobomba ha colpito martedì scorso l'esercito giordano in una regione di confine con la Siria, uccidendo sei soldati e ferendone altri 6. Anche se l'attacco non è stato rivendicato, i media hanno accusato l'ISIS di essere l'autore. Ecco però quali saranno i benefici per Israele.

In risposta all'attacco, la Giordania ha dichiarato le "zone militari chiuse" lungo i confini con...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Erdogan invita l'Occidente ad accettare i terroristi Al-Nusra come suo 'alleato'

Il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, ha proposto all'Occidente di escludere dalla lista delle organizzazioni terroristiche, Al-Nusra e accettare questo gruppo come un alleato.

"Perché non accettare il Fronte al-Nusra (ramo siriano di Al-Qaeda) come alleato? Stanno anche combattendo...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Portavoce Casa Bianca: "Attaccare le forze siriane trascinerebbe gli Stati Uniti in una grande guerra"

Il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, ha riconosciuto, ieri, che un eventuale attacco contro le forze siriane creerebbe il caos in Asia occidentale.

"Un attacco contro le forze di Bashar al-Assad porterebbe ad una grande guerra nella regione", ha dichiarato...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Cuba chiede la fine dell'ingerenza straniera negli affari interni della Siria

Cuba ha chiesto la fine delle ingerenze straniere negli affari interni della Siria e ha ribadito il suo sostegno per una soluzione pacifica della crisi.

Durante la trentaduesima sessione del Consiglio dei diritti umani, il rappresentante permanente di Cuba presso...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

"La cooperazione tra Iran, Russia e Siria ha permesso la liberazione di Falluja"

Il portavoce del ministero degli Esteri iracheno, Ahmad Jamal, ha sottolineato che la cooperazione nel settore dell'intelligence dell'alleanza anti-terrorismo tra Teheran, Mosca, Baghdad e Damasco e ha svolto un ruolo fondamentale nella liberazione della città di Falluja nella provincia di Anbar.

"Il ruolo svolto dal Centro antiterrorismo, che è di stanza a Baghdad e formato congiuntamente da...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Dopo le rabbiose reazioni alla Brexit, la soluzione: senza I-Phone e Facebook niente più voto.

di Francesco Erspamer* - Il regime dei media   Aspettatevi presto proposte di legge (probabilmente da sinistra) per togliere il voto agli anziani, ai malati e a chi è troppo povero...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Le banche di Turchia e Qatar facilitano le transazioni finanziarie dell'ISIS

Il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) ha accumulato riserve monetarie nelle banche di Turchia e Qatar, rivela un articolo del quotidiano britannico "Express".

"Per anni, le banche in Qatar hanno aiutato le organizzazioni terroristiche (...)", ha riportato, ieri,...
Notizia del:

Non solo Brexit: quando per l'occidente "democrazia" è solo se "vincono i nostri"!

di Federico Pieraccini DEMOCRAZIA SELETTIVA. "Che si voti in Russia!" Vince Putin. "Elezioni truccate." "Che si voti in Siria!" Vince Assad. "Elezioni...
Notizia del:

Tiziana Beghin (M5S): "Europa suddita degli U$A? Noi non lo possiamo accettare"

"Lo sapevate che le nostre imprese vengono multate quando commerciano con Paesi che non godono dell’approvazione degli Stati Uniti?"

di Tiziana Beghin* CHI COMANDA A CASA NOSTRA? GLI USA!!! Lo sapevate che le nostre imprese vengono...
Notizia del:

La famosa "democratica" petizione per un nuovo voto anti Brexit: il particolare che i giornali hanno omesso

Rilanciamo questa denuncia di Marco Santopadre su Facebook che vi fornisce il livello di democraticità dei "chirichetti" dell'Europa e del "sogno europeo". A coloro che...
Notizia del:

Nella "democratica" Europa se il voto non piace.... si ripete! La petizione per un nuovo referendum anti-Brexit

  di Diego Angelo Bertozzi Nella "democratica" Europa c'è chi chiede di annullare un voto libero perché il risultato non è piaciuto. La petizione di...
Notizia del:

Brexit. Dal nazismo all'Isis: tutte le incredibili bufale della stampa italiana

di Marco Montoro   "Il voto favorevole all’uscita, senza mezzi termini, dell’Uk dalla comunità europea, ha generato l’ennesimo chiarissimo esempio dell’uso...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa