/ Haaretz: "l'intelligence occidentale sapeva con un alto grado di ...

Haaretz: "l'intelligence occidentale sapeva con un alto grado di certezza degli attentati di Bruxelles"

Haaretz: l'intelligence occidentale sapeva con un alto grado di certezza degli attentati di Bruxelles
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

L'accusa più grave sugli attentati di Bruxelles e totalmente ignorata dalla stampa italiana arriva dal giornale israeliano Haaretz che riferisce come i servizi di sicurezza belgi e altre agenzie di intelligence occidentali avevano avuto in "anticipo gli avvertimenti di intelligence precisi" per quanto riguardava gli attentati di martedì. 
 
Secondo il giornale israeliano: "i servizi di sicurezza sapevano, con un alto grado di certezza, che gli attacchi erano stati pianificati nel prossimo futuro per l'aeroporto e, a quanto pare, per la metropolitana pure."

 
 
Nonostante il preavviso, l'intelligence e la preparazione di sicurezza a Bruxelles, dove si trovano la maggior parte delle agenzie dell'Unione europea, è stato limitato nella sua portata e insufficiente per la gravità e l'immediatezza della segnalazione.
 
Per quanto si sa, gli attacchi sono stati pianificati dalla sede centrale dello Stato Islamico (ISIS) a Raqqa, Siria.
 
La cellula terroristica responsabile degli attacchi a Bruxelles martedì è strettamente associata con la rete degli attentati a Parigi lo scorso novembre. In questa fase, erano parte della stessa infrastruttura terroristica, collegata da Salah Abdeslam.
 
Abdeslam fuggito da Parigi dopo gli attacchi di novembre, si nascose fuori a Bruxelles ed è stato arrestato la scorsa settimana dalle autorità belghe.
 
L'arresto di Abdeslam era apparentemente il grilletto per gli attacchi di martedì, a causa della preoccupazione dell'ISIS che avrebbe potuto dare informazioni sugli attacchi pianificati sotto interrogatorio, in particolare alla luce dei rapporti che stava collaborando con i suoi rapitori.
 
Se la relazione del giornale israeliano dovesse essere accurata, solleva molte domande sgradevoli e francamente inquietanti sia per le autorità locali che internazionali, scrive Zero Hedge, come ad esempio la ragione per cui a seguito della cattura Salah Abdeslam, il Belgio non abbia alzato lo stato di allerta, come ha fatto a novembre a seguito degli attentati di Parigi.
 
Bruxelles si presentava così dopo l'attacco terroristico di Parigi:





Questa volta, però, la polizia locale non ha fatto nulla e il risultato è stato di oltre 30 morti e centinaia di feriti.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Il Venezuela esprime una categorica protesta per l’illegale celebrazione del Vertice MERCOSUR

Comunicato ufficiale della Repubblica Bolivariana del Venezuela - Ministero del Potere Popolare per gli Affari Esteri

  La Repubblica Bolivariana del Venezuela esprime una protesta categorica per l'illegale celebrazione...
Notizia del:

Mosca si esprime sul plebiscito "irregolare" della destra in Venezuela: "Ha solo diviso il paese di più"

Il direttore aggiunto del Dipartimento d'Informazione e stampa del Ministero degli Affari esteri russo, Artiom Kozhin, ha dichiarato che i "politici in Venezuela devono agire con saggezza statale...
Notizia del:     Fonte: Anadolu

La Turchia si vendica degli USA e pubblica la mappa delle sue basi segrete in Siria

L'agenzia di stampa turca Anadolu ha rivelato l'ubicazione di 10 avamposti militari degli Stati Uniti in Siria, specificando il numero delle truppe presenti.

Martedì scorso, l'agenzia statale turca di notizie 'Anadolu' ha pubblicato un rapporto sulla...
Notizia del:

Tito Boeri alla Camera: tra bufale e imperialismo

Oggi alla Camera dei deputati Tito Boeri, presidente dell’INPS, rilancia sulla assoluta necessità di far arrivare ogni anno in Italia centinaia di migliaia di migranti “per salvare l'INPS...
Notizia del:

Tiziana Beghin (M5S): "L'esercito Usa inquina più delle 5 multinazionali più grandi al mondo messe insieme. E nessuno lo dice..."

di Tiziana Beghin* SAPETE QUAL È L'ORGANIZZAZIONE PIÙ INQUINANTE DEL MONDO?   Parliamo di un gigante che inquina più delle prime 5 multinazionali chimiche americane...
Notizia del:

"Ti maledico". Il teologo spagnolo José Antonio Fortea contro Maduro e contro il Papa. A sostegno del golpe in Venezuela

In Venezuela si sta avvicinando il punto di non ritorno. Purtroppo, però, non si levano voci di condanna dalla «comunità internazionale»

di Geraldina Colotti* - il Manifesto Dopo i proiettili, le molotov di escrementi (le puputov) e le sanzioni...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Iran mette in guardia dalla trappola tesa dagli Stati Uniti in Iraq e in Siria

Nessuno ha l'autorità di decidere il destino di Iraq e Siria, tranne che i rispettivi popoli e governi legittimi, ha avvertito il portavoce delle forze armate iraniane, Seyed Massoud Yazayeri.

Il portavoce delle Forze Armate dell'Iran, il generale Seyed Massoud Yazayeri, ieri, ha condannato la politica...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa