/ Siria, la fake news dei "forni crematori". La foto del 2006 che i...

Siria, la fake news dei "forni crematori". La foto del 2006 che i media non vi hanno mostrato

Siria, la fake news dei forni crematori. La foto del 2006 che i media non vi hanno mostrato
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Continua ad impazzare la saga del carcere di Saydnaya oggi - a detta del Dipartimento di Stato e, ovviamente da Repubblica - dotato anche di un hitleriano forno crematorio “per cancellare le prove dello sterminio ordinato da Assad”. Peccato che una foto satellitare scattata il 18 novembre 2006 (si veda la data in basso a destra ingrandita a riportata in alto nel riquadro rosso) e protetta da copyright di Google-Digital Globe nel 2008, inserita (a colori e ad alta risoluzione in questo articolo), mostri l’identico edificio, tra l’altro, privo di camini per disperdere i fumi.









 

Ovviamente, nessun “giornalista” main-stream si è degnato di effettuare un minimo di controllo prima di divulgare la bufala del “forno crematorio” fatto costruire da Assad che dilaga su tutti i media, forse per legittimare i sempre più frequenti bombardamenti israeliani sulla Siria.




Sulle bufale che ammantano il carcere di Saydnaya (tra gli altri, smentite da Nizar Nayouf: un indomito e onesto oppositore del governo di Assad che lo aveva imprigionato proprio a Saydnaya e che da tempo vive in Europa) ci siamo dettagliatamente soffermati in questo altro articolo.



 

Francesco Santoianni


P.S. :  Altre documentazioni che attestano la preesistenza del “crematorio di Assad”:
 
https://twitter.com/JakeGodin/status/864166583597506560
 
https://twitter.com/Gjoene/status/864179069016997889/photo/1

 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Dalla parte del lavoro
Notizia del:

Giorgio Cremaschi - "Sì, sono chavista", il Venezuela e noi

di Giorgio Cremaschi "Il ritorno dei colonnelli, ma ora sono di sinistra". Così qualche giorno fa titolava sulla edizione on line Il Fatto, riferendosi al Venezuela, ma anche alla...
Notizia del:

Più bombardieri meno pensioni? "Non ci prendono in giro, è davvero così che ragiona il sistema che ci comanda"

di Giorgio Cremaschi In pochi giorni abbiamo avuto una chiara manifestazione di cosa sia il sistema che ci comanda e di quali siano le sue priorità e i suoi vincoli.  ** La...
Notizia del:

Dalla Sicilia a Bologna: il metodo Minniti Scelba e lo stato poliziesco 

di Giorgio Cremaschi Il 6 agosto le forze di polizia hanno riempito di gas velenosi i pacifici manifestanti NoMuos che si avvicinavano alla base NATO di Niscemi da cui si conpromette la salute in...
Notizia del:

Venezuela, ecco come mi risponde su Twitter Omero Ciai (Repubblica)

di Giorgio Cremaschi Giornali non o anti governativi: El nacional, La razon, Tal Cual, El nuevo pais, El universal, El correo del caroni... TV private antigovernative: Venevision, Televen,...
Notizia del:

520 MILIONI DI EURO PER UN CALCIATORE. NIENTE MORALISMI, QUESTO È IL CAPITALISMO FINANZIARIO, UNA BOLLA CHE ESPLODERÀ

di Giorgio Cremaschi Non ha suscitato particolare scandalo l'oltre mezzo miliardo di euro che gli sceicchi del Qatar, proprietari del Paris Saint Germain e di tante altre cose tra le quali anche...
Notizia del:

Fincantieri. L'Italia, come tutti i paesi del Sud, nella UE è colonia, la Francia è paese coloniale.

"Le colonie possono solo vendere, ma non debbono comprare perché questo spetta solo ai colonizzatori. O rompiamo con la UE, o siamo e resteremo una colonia."

  di Giorgio Cremaschi   Il presidente francese Macron - vi ricordate l'entusiasmo per lui...
Notizia del:

Gli ipocriti censori dell'odio

di Giorgio Cremaschi La senatrice del PD Filippin, con il concorso entusiasta di berlusconiani e centristi, ha presentato una legge per rimuovere le notizie scomode. Se la legge  passasse,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa