Caracas denuncia gli Stati Uniti alla Corte dell'Aja per "crimini di lesa umanità contro il popolo venezuelano"

Caracas denuncia gli Stati Uniti alla Corte dell'Aja per "crimini di lesa umanità contro il popolo venezuelano"

Il ministro degli Esteri venezuelano si è recato presso la sede della Corte penale internazionale alcuni giorni dopo le sanzioni di Washington contro la compagnia aerea venezuelana Conviasa

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Il governo del Venezuela ha presentato una denuncia contro le autorità statunitensi dinanzi al Tribunale penale internazionale dell'Aja per "crimini contro l'umanità contro il popolo venezuelano", dopo l'imposizione di misure coercitive unilaterali da parte di Washington sul paese sudamericano.


 
Il ministro degli esteri venezuelano, Jorge Arreaza, è nei Paesi Bassi, sede della Corte, insieme al vice ministro degli affari multilaterali, Alexander Yánez; il segretario esecutivo del Consiglio nazionale per i diritti umani e l'agente dello Stato davanti al Sistema internazionale per i diritti umani, Larry Devoe, e l'ambasciatore venezuelano presso l'organismo giudiziario internazionale, Haifa Aissami Madah.
 
 
 
 
In precedenza, il presidente venezuelano Nicolás Maduro aveva informato che avrebbe denunciato l'amministrazione di Donald Trump ai tribunali internazionali dopo che la compagnia aerea venezuelana Conviasa era stata sanzionata dal governo degli Stati Uniti. "Cercheremo giustizia, basta tanta infame aggressione" , ha dichiarato il presidente.
 
Perdite di 40 miliardi di dollari
 
Secondo Maduro, le sanzioni statunitensi nel paese sudamericano hanno causato perdite nell'ordine di 40 miliardi di dollari, con conseguenti blocchi dei conti e delle attività dello Stato venezuelano all'estero, che impedisce l'acquisto di cibo e medicine per le popolazioni più vulnerabili.
Negli ultimi anni, gli Stati Uniti hanno adottato numerose sanzioni contro il Venezuela, che vanno dai divieti di viaggio ai membri del governo agli embargo sui conti bancari che colpiscono direttamente la popolazione.
Le misure coercitive unilaterali si sono intensificate da quando, un anno fa, il paese americano ha riconosciuto il leader dell'opposizione Juan Guaidó come "presidente incaricato" del Venezuela con l'obiettivo di rovesciare Maduro. 
 

Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza di Francesco Santoianni Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza

Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi di Pasquale Cicalese Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden? di Antonio Di Siena Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden?

Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden?

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti