Chomsky: L'Europa si inchina ai padroni di Washington su tutto, da Snowden all'Iran

Chomsky: L'Europa si inchina ai padroni di Washington su tutto, da Snowden all'Iran

La presenza militare statunitense in Europa e il caso Edward Snowden

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


 
L'eccezionalismo degli Stati Uniti ha creato una serie straordinariamente eccessiva di installazioni e basi militari in tutto il mondo come David Vine ha descritto per The Nation nel mese di settembre 2015:
 
"Anche se non ci sono basi straniere situate in modo permanente negli Stati Uniti, ci sono in tutto 800 basi americane in paesi stranieri. Settanta anni dopo la seconda guerra mondiale, e 62 anni dopo la guerra di Corea, ci sono ancora 174 basi degli Stati Uniti in Germania, 113 in Giappone, e 83 in Corea del Sud, secondo il Pentagono. Altre centinaia sono situate in circa 80 paesi, tra cui Aruba e Australia, Bahrain e Bulgaria, Colombia, Kenya e Qatar. Anche se pochi americani si rendono conto di questo, gli Stati Uniti hanno probabilmente più basi militari in paesi stranieri più di ogni altro popolo, nazione o impero della storia. "
 
E' comunemente accettato, si legge su The AntiMedia, che, in termini di politica economica e politica, come va la Germania così va l'Europa - e come vanno gli Stati Uniti, così va la Germania. In sostanza, la fedeltà storica delle nazioni europee ai capricci degli Stati Uniti ha creato una serie di politiche obbligatorie con altri paesi, anche se tali politiche, in ultima analisi, risultano non essere nell'interesse dell'Europa. Secondo un rapporto del Dipartimento della Difesa USA del giugno 2015, oltre 80.000 soldati erano di stanza in varie località in Europa -  44.660 solo in Germania - e questi numeri aumenteranno da 3.000 a 5.000 nel 2017, "per aiutare i paesi a rafforzarsi contro l'influenza russa ", come ha dichiarato il Segretario della Difesa Ashton Carter nel mese di febbraio.
 
Ma, come il professor Noam Chomsky ha spiegato in un'intervista escludiva con AcTVism, l'impero americano sta esalando i suoi ultimi respiri, e l' Europa, con la Germania non ufficialmente di stanza al timone, sta davanti a una finestra aperta per sfuggire all'influenza degli Stati Uniti.

 
"Se si va indietro ai primi anni '50," ha spiegato Chomsky , "c'era sempre il timore che l'Europa potesse muoversi in una direzione indipendente dalla potenza statunitense. Diventare una 'terza forza' negli affari internazionali. La forza dominante erano gli Stati Uniti, la seconda forza era  l'Unione Sovietica, e non vi era la preoccupazione che l'Europa potesse muoversi in una direzione indipendente [...] Infatti, una delle funzioni della NATO, come viene generalmente intesa, è stata quella di garantire che l'Europa sarebbe rimasta sotto l'egida degli Stati Uniti, ma non muoversi verso una direzione indipendente ".
 
Un esempio del continuo attrito tra la capitolazione dei paesi europei agli interessi degli Stati Uniti riguarda la grande disparità nella percezione sull'accordo nucleare iraniano, ha osservato Chomsky. Mentre gli entusiasti "ministri europei del governo [e] i dirigenti delle corporation stanno affollando Teheran per cercare di creare offerte e accordi," i candidati repubblicani alla presidenza hanno detto che non sosterranno l'accordo.
 
Il dominio degli Stati Uniti sulla politica ha anche influenzato la risposta dell'Europa sul caso Edward Snowden. Come ha spiegato Chomsky, ad un aereo che trasportava il presidente boliviano Evo Morales è stato negato il passaggio attraverso lo spazio aereo europeo in rotta verso la Bolivia - nonostante l'immunità diplomatica del velivolo - poichè si riteneva che il velivolo trasportasse Snowden. Questa violazione senza precedenti dell'immunità diplomatica è avvenuta per volere del governo degli Stati Uniti, anche se l'aereo è alla fine atterrato in Austria, dove è stato perquisito dalla polizia , solo per scoprire se l'informatore era a bordo.
 
"Tutto questo è pietoso", ha detto Chomsky. " E' la dimostrazione della vera e propria codardia di fronte al potere che le élite europee non sono disposte ad affrontare - un segno di subordinazione e di una reale mancanza di dignità e integrità, a mio avviso, [...]

Ci sono, credo,quattro paesi dell'America Latina che offrono asilo a Snowden - non un paese europeo. In realtà, essi non gli concedono nemmeno di attraversare i propri confini. Perché? Perché il padrone a Washington dice loro, 'noi non lo volgliamo.' E Snowden, è importante ricordarlo, ha fornito n servizio di enorme, un servizio patriottico al popolo degli Stati Uniti e del mondo. "
 
Snowden ha rivelato al pianeta la portata dello stato di sorveglianza degli Stati Uniti - e la sua vera portata sia a livello nazionale che globale.
 
"Questo è quello che avrebbe dovuto fare," ha aggiunto Chomsky. "Questa è la responsabilità di un cittadino onesto."
 

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

8 miliardi dalla Meloni a Tripoli per finanziare migrazione e terrorismo di Michelangelo Severgnini 8 miliardi dalla Meloni a Tripoli per finanziare migrazione e terrorismo

8 miliardi dalla Meloni a Tripoli per finanziare migrazione e terrorismo

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente