Clinton Cash: il documentario che rivela come i Clinton sono diventati milionari

Clinton Cash: il documentario che rivela come i Clinton sono diventati milionari

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


 
Clinton Cash, un documentario basato sul libro di Peter Schweizer, è stato pubblicato su YouTube appena in tempo per la Convention del Partito Democratico che nominerà ufficialmente Hillary Clinton candidato ufficiale del Partito alla presidenza degli Stati Uniti. Clinton Cash indaga su come Bill e Hillary Clinton siano passati dall'essere "completamente al verde" dopo aver lasciato la Casa Bianca ad accumulare un patrimonio netto di oltre 150 milioni di dollari, con oltre 2 miliardi di dollari in donazioni alla loro Fondazione. Questa ricchezza è stata accumulata durante il mandato della Clinton come Segretario di Stato attraverso interventi  e contratti pagati dalle società estere e donatori alla Clinton Foundation.



Il New York Times ha salutato il libro come "Il libro più atteso e temuto di un ciclo presidenziale", mentre MSNBC ha descritto il documentario come devastante per la campagna di Hillary.  

Il campo dei Clinton ha, ovviamente, respinto il documentario come una campagna diffamatoria della destra piena di teorie del complotto infondate. Detto questo, forse l'aspetto più scioccante del documento è che molti degli scandali rivelati nel documentario sono stati controllati e confermate da vari media tradizionali.  Più di recente, alcune informazioni scoperte nel Panama Papers hanno fatto eco ad alcune delle accuse mosse da Schweitzer.

Giusto per mettere in evidenza alcuni degli scandali descritti nel documentario:

Uranio Usa alla Russia in cambio di di 145 milioni di dollari alla Fondazione Clinton - Bill e Hillary Clinton hanno assistito un finanziere canadese, Frank Giustra, e la sua società, Uranium One, per l'acquisizione delle concessioni di estrazione di uranio in Kazakistan e negli Stati Uniti. Successivamente, il governo russo ha cercato di acquistare Oranio One ma era necessaria l'approvazione da parte dell'amministrazione Obama, data l'importanza strategica dell'ranio.  Nel periodo che precede l'approvazione della transazione da parte del Dipartimento di Stato, nove azionisti di Uranium One hanno versato 145 milioni di dollari in donazioni alla Fondazione Clinton. Inoltre, il New Yorker ha confermato che Bill Clinton ha  
ricevuto nello stesso peiodo, 500.000 dollari per un discorso da una banca d'investimento russa con legami con il Cremlino, che stava promuovendo le azioni di Uranium One. Inutile dire che il Dipartimento di Stato ha approvato l'accordo che ha concesso alla Russia il 20% della capacità produttiva di uranio degli Stati Unit

 Gli affari ad Haiti del fratello della Clinton. Il Washington Post ha confermato che iil fratello di Hillary, Tony Rodham, era membro del board di una società mineraria che ha firmato un permesso per attività minerarie ad Haiti, uno dei soli due permessi assegnati in 50 anni, mentre l'allora Segretario di Stato Hillary Clinton convogliava miliardi di dollari dei contribuenti per l'isola a seguito del devastante terremoto del 2010. Il fratello minore della candidata democratica alla Casa Bianca avrebbe anche cercato di ottenere un contratto da 22 milioni di dollari per la ricostruzione di case ad Haiti, proprio mentre Bill Clinton era copresidente della commissione per gli aiuti all'isola devastata dal terremoto.  

Sostegno per la Keystone Pipeline in cambio 2 milioni di dollari per i discorsi di Bill - Dopo non aver parlato per la TD Bank durante i suoi primi 8 anni lontano dalla Casa Bianca, Bill Clinton ha iniziato una serie di interventi per la banca appena quattro giorni dopo la nomina di Hillary a segretario di Stato pagati di due milioni di dollari. La TD Bank è la più grande azionista della pipeline Keystone XL, che aveva bisogno dell'approvazione del Dipartimento di Stato. Hillary Clinton ha deciso di sostenere la pipeline - un'eresia per gli ambientalisti - e ritardato il veto dell'amministrazione Obama

Mentre queste accuse, molte delle quali sono state comprovate da più fonti, sarebbero devastanti per semplici candidati presidenziali mortali, non abbatteranno il team Clinton.


Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage di Francesco Santoianni ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage

ComeDonChisciotte, lo spettacolo triste dei falliti "scoop" di Fanpage

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti