El Pais rivela la risposta di USA e NATO alla Russia

El Pais rivela la risposta di USA e NATO alla Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il quotidiano spagnolo El País ha pubblicato oggi la risposta ufficiale del governo degli Stati Uniti consegnata una settimana fa alla Russia sulle sue proposte di sicurezza.

Secondo "due documenti riservati inviati mercoledì scorso da Washington e dalla NATO a Mosca", a cui il quotidiano afferma di aver avuto accesso, chissà quale sia stato il percorso, gli Usa sarebbero disposti a "considerare accordi" con la Russia insieme ai suoi alleati per affrontare le rispettive preoccupazioni di sicurezza, ma aderisce alla politica delle porte aperte della NATO, respingendo così una delle principali richieste del Cremlino, quella di non incorporare in nessun momento l'Ucraina nell'Alleanza Atlantica.

Allo stesso tempo, Washington ha assicurato di essere preparata "per una discussione sull'indivisibilità della sicurezza ", questione su cui Mosca insiste, ma ha aggiunto che si concentrerà anche sulle loro "rispettive interpretazioni di quel concetto", che "non possono essere visto in modo isolato”.

Il governo russo percepisce la presenza delle truppe della NATO vicino ai suoi confini come una minaccia alla sua sicurezza nazionale e sottolinea che la libertà di stringere alleanze militari non dovrebbe andare a scapito della sicurezza di altri paesi.

Per quanto riguarda l'Ucraina, gli Stati Uniti hanno proposto di tenere consultazioni per raggiungere "impegni reciproci" con la Russia di " astenersi dal dispiegare sistemi missilistici offensivi e forze permanenti con una missione di combattimento sul territorio dell'Ucraina", con la rispettiva attuazione di misure di trasparenza reciproca, secondo quanto indica il documento pubblicato dal quotidiano spagnolo.

Tuttavia, ciò non impedisce alla Casa Bianca di continuare a militarizzare Kiev con l'obiettivo proclamato di aumentare le sue capacità di difesa: proprio lo scorso anno Washington ha stanziato 650 milioni di dollari in aiuti militari all'Ucraina, per un totale di 2,7 miliardi di dollari dal 2014. Questa assistenza alla sicurezza è considerata da Mosca una militarizzazione che non fa che aggravare il conflitto interno ucraino nella regione del Donbass, nell'est del Paese, dove i leader delle autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk rifiutano di cedere al governo centrale i loro territori dopo gli eventi del 2014.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

30 anni di pagliacci. E' il lavoro la misura di ogni cosa di Pasquale Cicalese 30 anni di pagliacci. E' il lavoro la misura di ogni cosa

30 anni di pagliacci. E' il lavoro la misura di ogni cosa

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo di Gilberto Trombetta Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti