Gli USA temono che il caccia Su-57 della Russia "uccida il loro F-35"

Gli USA temono che il caccia Su-57 della Russia "uccida il loro F-35"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Gli Stati Uniti possiamo affermare che sono spaventati, temono, il costante miglioramento dell’aviazione militare russa. Al pari di quella cinese. La tanto sbandierata superiorità statunitense nei cieli ormai fa parte del passato. Tra radar e caccia di nuova generazione ormai gli Stati Uniti si trovano a inseguire i progressi di Mosca. 

I caccia stealth di quinta generazione Su-57, di gran lunga superiori agli F-35 statunitensi, forse sono i caccia maggiormente temuti in quel di Washington e per questo spesso oggetto di ‘attenzioni’ dei media statunitensi volte a sminuirne l’impatto, le capacità, la superiorità nei cieli che possono dare alla Russia. 

Le forze aerospaziali russe riceveranno diversi aerei da combattimento Su-57 di quinta generazione entro la fine dell'anno. Più di 70 nuovi velivoli saranno forniti alle truppe prima del 2027, come rende noto Rostec Corporation.

La società statale russa ha quindi risposto alla pubblicazione The National Interest, che in precedenza affermava fosse improbabile che l’esercito russo riceva i nuovi caccia Su-57 entro il 2027. Gli statunitensi affermano che l’esercito russo non riceverà i caccia di quinta generazione a causa dell'alto costo di produzione degli aeromobili, dei ritardi e della mancanza di finanziamenti.

Rostec ha criticato l'articolo della rivista statunitense e aggiunto che in realtà a Washington temono che il caccia russo supererà le prestazioni dell'F-35, frettolosamente definito il caccia migliore del mondo. Pertanto, al fine di screditare il nuovo aereo russo, frequentemente appaiono articoli che non hanno alcuna aderenza con la realtà. 

Rostec ha invitato a non prestare attenzione a tali pubblicazioni. La produzione del nuovo velivolo procede come da programma. Entro la fine dell'anno, le forze aerospaziali riceveranno diversi nuovi caccia Su-57. Tuttavia la società statale russa non ha specificato quanti velivoli saranno consegnati.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina di Marinella Mondaini Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai