/ "I B-1S e il B-2 sono vecchi": gli USA hanno bisogno di 225 bomba...

"I B-1S e il B-2 sono vecchi": gli USA hanno bisogno di 225 bombardieri per contrastare Russia e Cina

 

Gli Stati Uniti devono aumentare il numero di bombardieri da 156 a 225 o più per contrastare la Russia e la Cina nelle nuove condizioni, secondo il capo del comando strategico della forza di attacco globale, il generale statunitense, Timothy Ray.

Alti funzionari dell'aeronautica americana ritengono che l'attuale carenza di bombardieri statunitensi metta a repentaglio il dipartimento e l'intero paese in caso di attacco nemico, scrivono i media.
 
Secondo il generale Timothy Ray, l'Aeronautica degli Stati Uniti ha bisogno di 225 bombardieri per rispondere alla presunta minaccia di rivali come la Russia e la Cina. L'esercito americano ha affermato che la quantità di questo tipo di aeromobile dovrebbe aumentare da 156 a oltre 220.
 
"La cifra è di circa 225 o più. Il B-1S e il B-2 sono vecchi aerei."
 
Gli esperti sottolineano che il problema della flotta di bombardieri è aggravato dalla sua età avanzata: i B-1S, B-2S e B-52, che sono in servizio negli Stati Uniti, sono stati progettati decenni fa.
 
Sebbene Washington stia migliorando questi aerei, il che consente loro di farli funzionare per molti anni, la US Air Force (USAF) ha bisogno di nuove piattaforme come il B-21 Raider, che dovrebbe apparire nel prossimo decennio.
 
"L'USAF è una forza geriatrica: ha bombardieri, petroliere e aerei da addestramento di oltre 50 anni, elicotteri di oltre 40 e jet da combattimento di oltre 30 e ha una carenza di oltre 2.000 piloti", ha detto, a sua volta, il tenente generale David Deptula, decano del Mitchell Institute for Aerospace Studies.
 
Nel frattempo, il generale Ray ha sottolineato che le difficoltà sono anche complicate dalla mancanza di aeroplani di questa classe tra gli alleati degli Stati Uniti.
"Gli alleati non hanno bombardieri", ha ricordato.
 
Le dichiarazioni del generale sembrano riflettere le preoccupazioni espresse più volte dai leader del Pentagono secondo cui l'Aeronautica americana potrebbe rimanere indietro rispetto a Russia e Cina entro il 2025.
 
L'USAF ritiene necessario aumentare il numero di squadre di combattimento da 312 a 386. L'ultimo piano dell'entità include la creazione di 22 nuove squadre di esplorazione, sette di jet da combattimento e cinque di bombardieri, segnala il media.
 
La domanda è se gli Stati Uniti saranno in grado di evitare il ritardo. Come sempre, alti funzionari sottolineano la necessità di aumentare il budget.
 
"Sfortunatamente, l'Air Force è stata costantemente sottofinanziata per più di 20 anni. Di conseguenza, l'attuale USAF è obsoleto, il più piccolo e il meno preparato dell'intera storia della sua esistenza. Non affrontiamo più avversari delle forze simile, ma di forze uguali dati i progressi militari di Cina e Russia ", ha concluso Deptula.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa